×
1 352
Fashion Jobs
WOOLRICH EUROPE SPA
e - Commerce Operations & Digital Specialist
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
Account Executive - Showroom Premium Brand
Tempo Indeterminato · MILANO
MARNI
Account Executive
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Category Manager - Azienda Beauty
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Retail Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · ALBA
ADECCO ITALIA SPA
Tecnico/a Produzione Abbigliamento
Tempo Indeterminato · STRA
CONFIDENZIALE
Commerciale
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
E-Commerce & Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · ROMA
YVES ROCHER
Digital Performance Marketing Specialist (Origgio-va)
Tempo Indeterminato · ORIGGIO
ULTIMA ITALIA S.R.L
Production And Sourcing CO-Ordinator (Production Merchandiser)
Tempo Indeterminato · MILANO
UMANA SPA
Ispettore Controllo Qualità Abbigliamento Estero
Tempo Indeterminato · PECCIOLI
CONFIDENZIALE
Europe Buying Manager Woman Ready to Wear
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Stock Controller - Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
HERMES ITALIE S.P.A.
in Store Trainer - Boutique Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
STAFF INTERNATIONAL
Industrial Controller
Tempo Indeterminato · NOVENTA VICENTINA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Specialist - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Head of Merchandising
Tempo Indeterminato · ALBA
ISAIA E ISAIA
Information Technology Business Analyst
Tempo Indeterminato · CASALNUOVO DI NAPOLI
RANDSTAD ITALIA
Showroom Manager - Arredamento
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Showroom Manager- Arredamento
Tempo Indeterminato · BRESCIA
RANDSTAD ITALIA
Sales Manager Usa
Tempo Indeterminato · COMO
Pubblicità
Di
Reuters
Pubblicato il
27 apr 2020
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Dal 4 maggio parte la 'Fase 2': riaperture e divieti

Di
Reuters
Pubblicato il
27 apr 2020

Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha illustrato il Dpcm che, a partire dal 4 maggio, consente parziali riaperture di settori produttivi e allentamenti delle restrizioni decise per arginare l’epidemia da coronavirus. 

Il premier Conte


Potranno riprendere l’attività i settori del commercio all’ingrosso, manifattura e costruzioni che già dal 27 aprile possono riaprire per le attività propedeutiche. Operativi da oggi anche i cantieri pubblici e le attività legate all’export. Le norme di sicurezza da rispettare sono state concordate la scorsa settimana con le parti sociali.

Dal 4 maggio sarà possibile far visita ai parenti evitando feste di famiglia e assembramenti. Resta l’obbligo di rimanere a casa per chi abbia sintomi da infezione respiratoria e febbre più alta di 37,5°. Gli spostamenti dovranno avvenire all’interno delle Regioni “salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute”. È comunque consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza per chi è rimasto bloccato dal lockdown nelle città in cui studia o lavora. Resta però l’autocertificazione, anche se sarà diversa. 

Dal 4 maggio potranno riaprire anche parchi e ville comunali con il divieto di assembramenti e mantenendo la distanza di un metro. Sarà consentito fare sport individuali anche lontano dalla propria abitazione ma mantenendo la distanza di due metri dagli altri. Consentiti anche allenamenti individuali per gli atleti e, dal 18 maggio, anche quelli in squadra. 

I ristoranti restano chiusi, ma via libera all’asporto dal 4 maggio con l’obbligo di rimanere a distanza di un metro, di non consumare i prodotti nei locali e di non sostare nelle immediate vicinanze degli esercizi. 

Dal 18 maggio riapriranno anche musei e biblioteche e negozi al dettaglio. Restano invece chiusi impianti sciistici, cinema, teatri, pub, scuole di ballo, sale giochi e scommesse, discoteche e locali, scuole. 

Dal primo giugno riapriranno parrucchieri, barbieri ed estetiste, bar, ristoranti, gelaterie e pasticcerie. Scuole chiuse sino a fine anno scolastico, mentre il ministro dell’Istruzione sta lavorando per farle ripartire a settembre “nel miglior modo possibile”. Gli esami di maturità, orali, saranno fatti in presenza. 

Conte ha anche annunciato che non si pagherà l’IVA sulle mascherine e che il commissario per l’emergenza coronavirus, Domenico Arcuri, ha firmato l’ordinanza che fissa il prezzo di questi dispositivi a 50 centesimi.

© Thomson Reuters 2023 All rights reserved.