Daddato si rafforza nel kidswear di lusso con Alberta Ferretti Junior e GCDS mini

Daddato si rafforza nel segmento del kidswear e presenta in occasione della rassegna fiorentina di moda bambino, Pitti Bimbo 87 (21-23 giugno), due nuove licenze. La manifattura pugliese, che ha recentemente siglato un accordo di licenza per lo sviluppo della prima linea junior in assoluto di Alberta Ferretti, anch’essa presentata in anteprima in Fortezza da Basso, si occuperà della produzione e distribuzione del kidswear a marchio GCDS, anch'esso al debutto con la primavera-estate 2019.

Lo stand GCDS mini al Pitti Bimbo 87 - Foto: FashionNetwork.com - EP

Si tratta, infatti, della prima collezione per i più piccoli a marchio GCDS e comprende proposte per bambino, bambina e unisex con una fascia di età che va dai 4 ai 14 anni. La collezione include abbigliamento, accessori, beachwear, calzature, zaini, cappellini calze e ciabatte e sarà distribuita essenzialmente attraverso il canale wholesale.
 
Acronimo di “God Can't Destroy Streetwear”, GCDS è un brand made in Italy fondato da Giuliano Calza nel 2015 e dalla tendenza sporty e streetwear. Il giovane marchio vanta già importanti collaborazioni con modelle e influencer di livello mondiale, come come Kendall Jenner, Bella Hadid e Lil’Yatchy. 
 
Come anticipato da FashionNetwork.com, l’azienda ha presentato in questa occasione anche la prima collezione di Alberta Ferretti Junior, griffe pensata per le bambine dai 4 ai 14 anni e al debutto con la PE 2019: è composta da abbigliamento e accessori e sarà distribuita, anch’essa, attraverso il canale multimarca a livello worldwide.

La collezione per la PE 2019 di Alberta Ferretti Junior presentata in anteprima a Pitti Bimbo 87 - Foto: FashionNetwork.com - EP
 
Il gruppo barlettano arricchisce così il suo portafoglio con due nuovi nomi del panorama del fashion, che vanno ad affiancarsi alle licenze già in suo possesso, come MSGM kids, Neil Barrett kids, Diadora kids, Pyrex kids e Fred Mello kids. 
 
Un anno ricco di novità e successi per Daddato, che stima di chiudere l’esercizio fiscale 2018 in crescita sul 2017 a quota 40 milioni di euro. Significativo l’incremento della quota export, che ad oggi si aggira intorno al 18% del fatturato consolidato. Tra i mercati di sbocco, performano particolarmente bene il Benelux (+25%), la Russia (+20%) e il Medio/Estremo Oriente (+20%); seguono Regno Unito (+10%), Asia (+15%), USA (+5%) e Germania (+5%).

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter Moda - AccessoriLusso - Prêt à porter Lusso - AccessoriLusso - AltroDistribuzione
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER