×
1 291
Fashion Jobs
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci HR Controlling Reporting & Finance Projects Lead
Tempo Indeterminato ·
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Industrializzatore/Industrializzatrice Pelletteria
Tempo Indeterminato · PADOVA
EDAS
Responsabile Amministrativo/a
Tempo Indeterminato · ROMA
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Direttore - Department Store Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Area Manager - Sicilia
Tempo Indeterminato · PALERMO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Media Insights Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
LOGO FIRENZE SRL
Product Manager Rtw
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
THUN SPA
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Affiliate E-Commerce Coordinator
Tempo Indeterminato · CHIASSO
VERSACE
Stock Controller - Napoli
Tempo Indeterminato · NAPOLI
FOURCORNERS
Responsabile Ricerca Tessuti
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Responsabile Controllo Qualita'
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
TBD EYEWEAR
Creative Content Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Accessori Emporio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Loss Prevention Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
AZIENDA RETAIL
Marketing Director
Tempo Indeterminato · NAPOLI
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga - Rtw Quality Coordinator
Tempo Indeterminato · NOVARA
FOURCORNERS
Sales Manager Emilia Romagna
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
FOURCORNERS
Sales Manager Lombardia
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Visual Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Floor Manager
Tempo Indeterminato · ROMA
RANDSTAD ITALIA
Art Director - Beni di Lusso e Gioielli
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicità
Pubblicato il
14 ott 2008
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Da Brand Manager a Personal Shopper, le figure più richieste nella moda

Pubblicato il
14 ott 2008

Milano (Adnkronos/Labitalia) - Brand manager, trade market manager, visual merchandiser e retail operation manager. Sono solo alcune delle dieci nuove figure professionali piu' richieste dal mondo della moda.

A individuarle una ricerca, realizzata da Pambianco Strategie d'Impresa, sulle diverse posizioni aziendali nelle imprese di moda del territorio milanese. Secondo l'indagine, tra i nuovi profili professionali emergono, quindi, nell'area marketing, il brand manager, addetto alla pianificazione e controllo della strategia del marchio e gestore dei rapporti aziendali, ma anche il trade market manager, che si occupa della pianificazione e del controllo della distribuzione dei prodotti.

Nell'area vendite, la nuova professione emergente risulta essere lo stock manager, l'addetto alla gestione dell'invenduto in azienda. Nell'area retail, nascono la figura del merchandiser, che orienta le preferenze degli acquirenti, del visual merchandiser, che valorizza il prodotto sia dal punto di vista del posizionamento sia del prezzo all'interno del punto vendita, e del retail operation manager, che controlla l'assortimento.

Quanto all'indotto, compaiono le figure del cool hunter, che individua le tendenze del mercato, del leisure manager, l'organizzatore di sfilate, eventi e manifestazioni fieristiche, dell'industrial property manager, che tutela legalmente i prodotti dell'azienda, e del personal shopper, il consulente personale nell'acquisto dei prodotti e accessori più alla moda.

Ma non sono solo le figure professionali nuove a guadagnare punti nel mondo del lavoro. Tra i profili già esistenti, sono undici quelli segnalati dalla ricerca come particolarmente richiesti. Nell'area della produzione, il modellista e il responsabile di
prodotto; nell'area vendite, il responsabile di show room, il responsabile vendite estero e l'area manager estero.

Il direttore di negozio, il retail manager, colui che gestisce i negozi diretti dall'azienda e il responsabile negozi in franchising emergono nel retail; mentre, nel settore della produzione, la figura più richiesta risulta essere il tecnico di produzione. L'area acquisti annovera il buyer di prodotti finiti tra le professioni piu' richieste. Infine, nell'indotto, è lo stilista la posizione piu' gettonata.

"Se il settore della moda -ha spiegato l'assessore comunale alle Politiche del lavoro e dell'occupazione, Andrea Mascaretti -genera sul territorio quasi 5,6 miliardi di euro, pari al 7,8% del Pil milanese, impiegando oltre 41 mila addetti, e' anche grazie all'adeguata formazione da parte di scuole specializzate nel settore, alla quale Milano risponde con numerose strutture''.

Dall'Accademia del Lusso all'Istituto Europeo di Design, dall'Istituto Carlo Secoli alla Nuova Accademia delle Belle Arti, dal Politecnico di Milano all'Sda Bocconi, dall'Ipsoa all'Accademia Vetrinistica Italiana, non c'è che l'imbarazzo della scelta.

"E' interessante vedere -ha ribadito Mascaretti- come le scuole del territorio milanese siano riuscite ad andare incontro al fabbisogno formativo di volta in volta richiesto dal mercato del lavoro nel settore moda. I corsi erogati, infatti, rispondono bene all'esigenza di formazione specifica sia per le professioni già esistenti sia per quelle emergenti''.

Ai 148 corsi annuali e pluriennali (diploma, laurea e master), 80 per la formazione delle professioni piu' richieste e 68 per quelle emergenti, si aggiungono i 78 corsi brevi (47 per le professioni già esistenti, 31 per quelle nuove), altamente specialistici studiati per coloro che vogliono affinare la propria conoscenza nel settore per ricoprire al meglio nuovi incarichi.

Le figure emerse da questo studio saranno inserite, inoltre, nell'enciclopedia virtuale delle professioni, Propfpedia.it, il nuovo portale dedicato alle imprese, alle istituzioni e ai giovani, che vuole diventare un punto di riferimento per il lavoro e la formazione.

Un progetto promosso dal comune di Milano in collaborazione con la Fondazione Iulm e la Scuola di Comunicazione dell'ateneo, che intende rispondere alle esigenze di un mercato del lavoro in continua evoluzione.

(Lab/Gs/Adnkronos)
12-OTT-08 17:35

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.