D.A.T.E.: +24% di ricavi con l'A/I 2019

D.A.T.E. cavalca il trend positivo e chiude l’ultima stagione invernale 2019 con un +24% di vendite rispetto a quella precedente. L’insegna fiorentina di sneaker continua, quindi, ad espandersi in nuovi mercati a livello internazionale e tra le sue ultime piazze conquistante, anche a livello media, ci sono USA (New York), Giappone, Russia e UK.

@date

“Un’attenzione particolare è rivolta a Londra con le nostre collezioni presenti in boutique selezionate”, spiega Tommaso Santoni, cofondatore di D.A.T.E. insieme a Emiliano Paci e Damiano Innocenti. “Da ottobre 2018 abbiamo siglato una collaborazione con IPR London, ufficio stampa e PR, per estendere le attività di seeding e la nostra presenza media sul territorio”.

L’esercizio 2018 si è chiuso con una netta crescita sia in termini di fatturato che di distribuzione internazionale. Oggi, il brand è tra i principali player del segmento contemporary e dispone di un network commerciale di oltre di 840 punti vendita in 35 Paesi del mondo. 
 
D.A.T.E, che dispone di un monomarca a Milano in zona Brera aperto nel 2017, è distribuito in selezionati retailer italiani e internazionali, come Saks Fifth Avenue, Bergdorf Goodman, Harvey Nichols, Isetan, Galeries Lafayette, Kadewe, Rinascente e Beymen.
  
Entro la fine dell'anno saranno rivelati anche nuovi progetti di collaborazione, dopo quelli già realizzati con Harvey Nichols, Soft e The Blond Salad.

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - ScarpeBusiness
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER