×
1 576
Fashion Jobs
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Credit Manager Italia
Tempo Indeterminato · MILANO
ADECCO S.P.A
Digital Acqusition Media Specialist Appartenente Alle Categorie Protette Legge 68/99
Tempo Indeterminato · MILANO
THUN SPA
HR Business Partner Corporate
Tempo Indeterminato · BOLZANO
CONFIDENZIALE
E-Commerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Wholesale Area Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Global Media Strategist, Native Content & Affiliates
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Responsabile Sviluppo Franchising - Italia
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Talent Acquisition Partner
Tempo Indeterminato ·
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Export Area Manager- Russian Speaker
Tempo Indeterminato · MILANO
ADECCO S.P.A
Retail Logistic Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
Head of Supply Chain Emea
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
International Wholesale Manager - Fragrances
Tempo Indeterminato · LUCCA
247 SHOWROOM
Regional Account Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L.
Bottega Veneta - Emea CRM Coordinator & Business Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
FENICIA SPA
Responsabile Acquisti Donna (Merchandiser)
Tempo Indeterminato · MILANO
ALANUI
Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
TRUSSARDI
General Accounting Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Online Store Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Responsabile Prodotto
Tempo Indeterminato · TORINO
FOURCORNERS
CRM Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Paid Media Executive
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
Wholesale E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicità
Versione italiana di
Laura Galbiati
Pubblicato il
10 feb 2020
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Coty riduce le perdite nel secondo trimestre

Versione italiana di
Laura Galbiati
Pubblicato il
10 feb 2020

Nel secondo trimestre dell’esercizio 2019/20, che copre il periodo da settembre a dicembre 2019, il gruppo americano Coty ha registrato un giro d’affari di 2,34 miliardi di dollari (2,1 miliardi di euro), in flessione del -6,6%; sul semestre, le vendite si sono attestate a 4,2 miliardi di dollari (-5,6%). Tuttavia, la casa madre dei profumi Hugo Boss e dei prodotti di bellezza Bourjois ha ridotto le perdite, visto che l’utile netto ha registrato un calo di 21,1 milioni di dollari (19,3 milioni di euro), contro i 960,6 milioni di dollari dello stesso periodo dello scorso anno.

Palette di Bourjois - Coty


“Stiamo implementando la nostra strategia di recupero da due trimestri e siamo convinti che le misure prese ci consentiranno di costruire una crescita sana. Abbiamo già visto un nuovo slancio per i marchi del lusso, che sono la nostra priorità, come Burberry, Gucci, Tiffany o Hugo Boss; nel frattempo ci stiamo sviluppando nel segmento make up”, ha spiegato Pierre Laubies, CEO di Coty, che lo scorso novembre ha anche acquisito una partecipazione maggioritaria nel brand di make up di Kylie Jenner, Kylie Cosmetics, valorizzato a 1,2 miliardi di dollari.
 
La divisione lusso, che conta anche i profumi Lacoste, la cui licenza è stata rinnovata nel luglio 2019, ha registrato nel secondo trimestre vendite pari a 1,01 miliardi di dollari, in calo del -0,1 % (+1,3 % a perimetro comparabile). Nei primi sei mesi dell’esercizio, il giro d’affari della divisione è stato di 1,8 miliardi di dollari, in lieve crescita del +0,7 %.

Tale stabilità è però compromessa dalle performance mediocri della divisione consumer beauty (Rimmel, Cover Girl, Sally Hansen...), che ha registrato una flessione del -17,4 %, a 799,7 milioni di dollari, nel secondo trimestre e un calo del -15,6%, a 1,5 miliardi di dollari, nel primo semestre. Da parte sua, nei primi sei mesi dell’esercizio, la divisione professionale di Coty, che include tra gli altri Ghd, è cresciuta del +1,4% a 948 milioni di dollari.
 
Globalmente, i ribassi sono causati soprattutto dai risultati negativi del Nord America, area che rappresenta il 27% del business di Coty e che nel trimestre ha realizzato un fatturato di 635 milioni di dollari, in calo del -14,4%. L’Europa, dove il gruppo realizza la metà del suo giro d’affari, ha conosciuto una flessione più moderata, del -2,4%, a 1,17 miliardi di dollari. Infine, le vendite in Medio Oriente e America Latina sono scese del -5,3% a 537 milioni di dollari.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.