×
1 565
Fashion Jobs
keyboard_arrow_left
keyboard_arrow_right

Cottweiler torna al Pitti Uomo, stavolta con Allegri

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
today 27 nov 2018
Tempo di lettura
access_time 2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Dopo una prima collaborazione con Reebok, svelata nell’ambito di un progetto speciale al Pitti Uomo nel gennaio 2017, Cottweiler si ripete. L’etichetta maschile britannica molto cool guidata da Ben Cottrell e Matthew Dainty torna al salone fiorentino di moda maschile in occasione della sua 95ma edizione, con un nuovo progetto. Stavolta presenterà una collaborazione con lo storico specialista italiano degli impermeabili Allegri.

Un look immaginato da Cottweiler per Allegri - Cottweiler


Per questa capsule collection, il duo ha immaginato dieci impermeabili ispirati al Grande Blu e al mondo sottomarino. I vestiti mescolano, come al solito per il marchio inglese, uno sportswear tecnico funzionale arricchito di dettagli sofisticati, come in questo caso i riferimenti alle attrezzature subacquee, con uno spirito tailoring visibile in questa collezione tramite i tagli tradizionali del trench.
 
È presente anche l’innovazione tecnologica attraverso delle fodere termiche rimovibili, abbinate a dei tessuti trattati specificamente, precisa il marchio in un comunicato. L’impermeabile Allegri si fa dunque futurista.

Finalisti al ‘Prix LVMH’ nel 2016, vincitori del ‘Woolmark Prize’ nel 2017, i designer Ben Cottrell e Matthew Dainty non hanno deluso le attese. Il loro marchio è anche nominato per il secondo anno consecutivo ai Fashion Awards 2018 organizzati dal British Fashion Council il prossimo 10 dicembre, nella categoria “British Emerging Talent Menswear” (stilista maschile britannico emergente).
 
Cottweiler ha impressionato particolarmente il pubblico lo scorso giugno a Londra presentando uno show molto riuscito, dall’affascinante spirito New Age, partendo da una tavolozza colori molto scura per arrivare poi ad abiti diafani dai colori del sole in tessuti impalpabili.

Il défilé si è svolto al Rambert Building, che ospita l'omonima compagnia di danza londinese. Subito dopo, Cottweiler ha realizzato tutti i costumi dei danzatori dell’ultima creazione di Rambert2, nata dalla collaborazione fra Rambert, la più antica compagnia di danza del Regno Unito, e la Rambert School.
 
A livello di collaborazioni, oltre ad Allegri, Cottweiler proseguirà la partnership con Reebok. Una linea di prêt-à-porter in collaborazione con il produttore americano di articoli sportivi uscirà presto per la stagione primavera-estate 2019 ed è ancora con Reebok che la coppia firmerà i modelli di calzature che saranno presentati nella prossima sfilata di Cottweiler per l’autunno-inverno 2019/20.
 
Con il suo sportswear elegante e d’avanguardia, basato sull’innovazione e la ricerca di nuovi materiali, il marchio fondato nel 2012 ha sedotto 45 multimarca top, tra i quali il Printemps a Parigi, Dover Street Market e Opening Ceremony negli Stati Uniti, e ancora Antonia a Milano. I suoi principali mercati sono gli USA, l’Italia, la Cina, la Corea del Sud e il Giappone, quest’ultimo è il primo ad aver creduto nella label.

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.