×
1 309
Fashion Jobs
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Operations And Digital Supply Senior Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENCIAL
Cost Controller - Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
EDAS
Commerciale/Export
Tempo Indeterminato · ROMA
THE ATTICO SRL
HR Controller & Administration Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Ecommerce Business Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Senior Graphic Designer & Art Director - Jewelry Sector
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Rtw Donna Linea Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Export Manager - Design Luxury
Tempo Indeterminato · MONZA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Project Manager Produzione Rtw - Azienda Luxury
Tempo Indeterminato · NOVARA
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · CARINARO
RANDSTAD ITALIA
Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
UMANA SPA
Industrializzatore e Production Planner
Tempo Indeterminato · VALEGGIO SUL MINCIO
BITTO SRL
Tecnico di Confezione
Tempo Indeterminato · RHO
RANDSTAD ITALIA
Ispettore Controllo Qualità Abbigliamento Sportswear
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Area Manager Estero Emporio Armani Bodywear
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Ecommerce Visual Shooting Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
IT Support Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
District Manager
Tempo Indeterminato · TOSCANA/EMILIA ROMAGNA/LAZIO
NEGRI FIRMAN PR & COMMUNICATION
Event Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Chief Financial Officer
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicato il
5 nov 2008
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Cotone uzbeko: lo compra Dubai e lo rivende in Asia

Pubblicato il
5 nov 2008

Il nuovo Dubaï Cotton Centre disporrà presto di oltre 100 000 tonnellate di cotone uzbeco che potrà poi rivendere a diversi paesi in Asia.



Il Dubaï Multi Commodities Center ha recentemente dato vita alla filiale Dubaï Coton Centre che, tramite l’accordo con l’Uzbekistan e l’acquisto delle ingenti quantità di cotone che saranno poi rivendute ad aziende coreane, russe e cinesi, potrà realizzare una delle sue ambizioni di lunga data: acquisire un ruolo di primaria importanza sul mercato mondiale del cotone.

Una trattativa che rende inefficaci i tentativi di boicottaggio del mercato del cotone uzbeko messe in atto da molte catene commerciali americane ed europee (Wal-Mart, Tesco, Mark & Spencer, Target, The Gap, Debhenams, H&M) per lottare contro lo sfruttamento di bambini e adolescenti che vengono obbligati a raccoglierlo.

Un rapporto del Forum internazionale per i diritti del lavoro e i difensori dei diritti umani in Uzbekistan ha denunciato che nel mese di ottobre, come ogni anno, intere scuole sono state chiuse e gli scolari inviati nei campi per la raccolta, sottoposti a rigido controllo, con poco cibo e salari inesistenti.

Il paese avrebbe adottato il 12 settembre scorso una serie di misure contro lo sfruttamento minorile nei campi di cotone ma le varie catene di vendita europee continuano il boicottaggio in attesa di vedere gli effetti concreti di tali procedimenti.

Degli sforzi virtuosi ma forse di poco peso dal momento che le autorità Uzbeke hanno trovato altri acquirenti e nuovi mercati a cui rivendere la propria produzione.

Di Elena Passeri (Fonte : M. Guinebault)

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Tags :
Altro
Industry