×
1 202
Fashion Jobs
RANDSTAD ITALIA
Franchising Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Earned & Owned Media Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CLAUDIE PIERLOT ITALIE
Area Manager Italy - Permanent Contract H/F
Tempo Indeterminato · MILAN
EXPERIS S.R.L.
Area Manager Toscana Settore Fashion
Tempo Indeterminato · FIRENZE
EXPERIS S.R.L.
Area Manager Fashion Puglia
Tempo Indeterminato · BARI
EXPERIS S.R.L.
Area Manager Lazio
Tempo Indeterminato · ROMA
MANUFACTURE DE SOULIERS LOUIS VUITTON SRL
Rsponsabile Modelleria e Industrializzazione Tomaie Sneakers e Mocassino
Tempo Indeterminato · FIESSO D'ARTICO
LABOR S.P.A
Business Developer - Luxury/Moda
Tempo Indeterminato · MILANO
VALENTINO
IT CRM Specialist
Tempo Indeterminato · VALDAGNO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
j&w, Licenses And Décor Digital Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Area Manager Centro- Nord Est
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
MICHAEL PAGE ITALIA
Buyer Retail - Accessori - Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHAEL PAGE ITALIA
Area Manager Centro Italia - Base Roma
Tempo Indeterminato · ROMA
PRONOVIAS GROUP
Accounting Manager
Tempo Indeterminato · CUNEO
VICTORIA’S SECRET
Area Manager Victoria's Secret
Tempo Indeterminato · BERGAMO
TESSILFORM SPA -PATRIZIA PEPE
HR Business Partner
Tempo Indeterminato · MILANO
OTB SPA
Category Buyer
Tempo Indeterminato · BREGANZE
OTB SPA
Sap Successfactors Hcm Solutions Specialist
Tempo Indeterminato · BREGANZE
L'AUTRE CHOSE
Addetto al Reporting e Controllo di Gestione
Tempo Indeterminato · PORTO SANT'ELPIDIO
VALENTINO
Digital Media Planning & Buying Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ROSSIMODA S.P.A.
Tecnico Industrializzatore Strutture
Tempo Indeterminato · VIGONZA
MANUFACTURE DE SOULIERS LOUIS VUITTON SRL
IT Manager
Tempo Indeterminato · FIESSO D'ARTICO
Pubblicità

Corneliani: è scontro tra la famiglia fondatrice e Investcorp

Di
Ansa
Pubblicato il
today 16 dic 2019
Tempo di lettura
access_time 2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

È scontro totale fra i soci di Corneliani, il marchio della moda italiano maschile di lusso controllato al 51,4% da Investcorp e per il resto ancora in mano alla famiglia del fondatore, dopo che una parte di essa nel 2016 ha venduto le sue quote al fondo.

@corneliani


Dopo aver presentato al Tribunale di Brescia ricorso ai sensi dell'articolo 2.409 del codice civile, i Corneliani rompono il silenzio e spiegano i motivi della scelta. Si tratta di una risposta in parte dovuta, all'indomani dell'incontro fra Investcorp e i sindacati sul piano di rilancio, che prevede 140 esuberi per ora congelati sui 454 dipendenti nello stabilimento di Mantova, dal quale sono emersi i timori che la causa legale avviata dalla famiglia metta a rischio il futuro dell'azienda.

Si tratta di "un'iniziativa a tutela della società e non contro di essa, che la famiglia, suo malgrado e responsabilmente, si è vista costretta a compiere nei confronti degli amministratori nominati da Investcorp per denunciare e auspicabilmente rimuovere una situazione di grave irregolarità gestionale", spiegano in una nota Cristiano, Corrado e Stefano Corneliani. Il primo e il terzo sono stati tra l'altro licenziati dopo l'ingresso del fondo che, grazie al controllo societario e alla maggioranza in CdA, ha dettato la linea gestionale negli ultimi tre anni fino al piano industriale di recente presentato di recente ai sindacati.

L'accusa lanciata nei confronti del fondo di investimento, che raccoglie capitali arabi ed è stato azionista di marchi del calibro di Gucci e Tiffany, è in sostanza di aver provocato la crisi dell'azienda della moda che ha 1.200 addetti nel mondo. "Pur essendosi impegnato ad apportare 20 milioni di euro di nuovo capitale, ha preteso e ottenuto di versare solo 3 milioni (sufficienti ad acquisire il controllo) e di rinviare a proprio piacimento (entro il 2021) il versamento dei restanti 17 milioni", scrivono i soci di minoranza. "È poi semplicemente falso che Investcorp abbia offerto per tre volte alla famiglia Corneliani di rilevare la sua partecipazione, così come è falso che la famiglia intenda strumentalmente portare l'azienda al fallimento", è la difesa a tutto campo dei tre esponenti della famiglia italiana.

Copyright © 2020 ANSA. All rights reserved.