×
1 629
Fashion Jobs
BALENCIAGA LOGISTICA
Balenciaga - Buyer Pellami, Tessuti e Semilavorati Per Pelletteria
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
RANDSTAD ITALIA
Ispettore Controllo Qualità Categoria Kids
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Retail Director - Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
IT Manager
Tempo Indeterminato · PALERMO
PAUL&SHARK
Area Manager Outlet - Centro Sud
Tempo Indeterminato · VARESE
SELECTA
Responsabile Tecnico di Produzione in Outsourcing
Tempo Indeterminato · FIRENZE
MOTIVI
District Manager
Tempo Indeterminato · FIRENZE
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Digital Catalogue Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ADECCO ITALIA SPA
​Retail IT Specialist - Omnichannel
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
CANALI
Senior Analyst Developer
Tempo Indeterminato · SOVICO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Controller Estero - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MODENA
WEAREGOLD
ww Sales Force Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
HR Manager - Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
ADECCO ITALIA SPA
E-Commerce Specialist
Tempo Indeterminato · TREZZANO SUL NAVIGLIO
CAMICISSIMA
Junior Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Wholesale Area Manager Area DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
BIJOU BRIGITTE S.R.L.
Direttore di Zona (m/f)
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
EUROPRINT SRL
Export Manager
Tempo Indeterminato · OTTAVIANO
SKECHERS RETAIL SWITZERLAND
Retail Area Manager
Tempo Indeterminato · LUGANO
STELLA MCCARTNEY
Rtw Production Planner & Controller
Tempo Indeterminato ·
STELLA MCCARTNEY
Supply Chain Planning Analyst
Tempo Indeterminato · NOVARA
BOGLIOLI S.P.A.
Junior IT Application Manager\Junior IT Data Analyst
Tempo Indeterminato · GAMBARA
Pubblicato il
2 nov 2014
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Contraffazione: le parodie dei marchi nel mirino dei professionisti

Pubblicato il
2 nov 2014

Mentre l'Unione Europea si prepara a modernizzare i suoi apparati di protezione dei brand, numerosi organismi professionali, fra i quali Euratex, rendono note le loro preoccupazioni in materia, all'interno di una lettera aperta indirizzata alla Commissione.

Recentemente Chanel ha presentato una denuncia nei confronti del marchio What About Yves per una parodia del suo logo


Gli organismi notano delle incoerenze nei loro documenti di lavoro, soprattutto in materia di pubblicità comparativa, che i marchi possono contestare in alcuni provvedimenti proposti in alcune parti del testo, mentre un'altra parte di esso limita notevolmente questa stessa possibilità. La lettera invita anche a legiferare sulle parodie “maliziose” dei brand.

"Noi non capiamo perché un commento o una parodia di una marca per gli scopi commerciali del suo autore siano autorizzati" indica la lettera. "Riteniamo che qualsiasi utilizzo di un marchio da parte di terzi nell'ambito di scambi commerciali che possono essere dannosi per la reputazione di questo marchio può e deve costituire una contraffazione".

In molti sistemi giuridici nazionali, le giurisprudenze successive hanno stabilito che l'indebito utilizzo di un marchio non sia legale se non in un caso specifico. In Francia, per esempio, una parodia di un brand realizzata per interessi individuali, e non a fini di interesse generale o polemico, è punibile e sanzionata come una contraffazione (articolo Legge 713-5 del Codice della Proprietà Intellettuale).

Nel caso di marchi comunitari, è il regolamento CE 207/2009 e il suo articolo 9-1-C ad entrare in gioco. Per esso, l'uso senza motivo di un segno legato a un marchio danneggia il marchio stesso, o trae vantaggio dalla fama e dal carattere distintivo di questo. Ed è dunque tale punto che i professionisti vogliono vedere rafforzato, per rendere i suoi responsabili colpevoli di contraffazione.

Rimane da sapere se la Commissione seguirà le raccomandazioni degli organismi professionali firmatari di questa lettera aperta. Oltre all'unione dei produttori Euratex, la missiva porta la firma della European Brand Association, della Federazione Europea dell'Industria degli Sport (FESI), dell'International Trademark Association, e anche di Marques, l'associazione dei detentori di marchi commerciali europei.

Autori che nella lettera chiedono anche all'Europa una soluzione chiara nella lotta contro gli articoli contraffatti che transitano per l'U.E. Durante la sospensione temporanea del diritto di controllo dei beni in semplice transito (sentenza Nokia/Philips), i sequestri europei di prodotti falsi erano calati drasticamente.

Gli autori chiedono inoltre alla Commissione di sostenere e ratificare la consultazione da parte degli utenti degli strumenti di difesa europei dei marchi prima di intraprendere qualsiasi iniziativa per promuovere o difendere dei brand. "Se gli utenti non vedono un interesse ad andare oltre, i progetti dovranno essere fermati".

Matthieu Guinebault (Versione italiana di Gianluca Bolelli)

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.