×
1 631
Fashion Jobs
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Credit Manager Italia
Tempo Indeterminato · MILANO
ADECCO S.P.A
Digital Acqusition Media Specialist Appartenente Alle Categorie Protette Legge 68/99
Tempo Indeterminato · MILANO
THUN SPA
HR Business Partner Corporate
Tempo Indeterminato · BOLZANO
CONFIDENZIALE
E-Commerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Wholesale Area Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Global Media Strategist, Native Content & Affiliates
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Responsabile Sviluppo Franchising - Italia
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Talent Acquisition Partner
Tempo Indeterminato ·
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Export Area Manager- Russian Speaker
Tempo Indeterminato · MILANO
ADECCO S.P.A
Retail Logistic Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
Head of Supply Chain Emea
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
International Wholesale Manager - Fragrances
Tempo Indeterminato · LUCCA
247 SHOWROOM
Regional Account Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L.
Bottega Veneta - Emea CRM Coordinator & Business Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
FENICIA SPA
Responsabile Acquisti Donna (Merchandiser)
Tempo Indeterminato · MILANO
ALANUI
Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
TRUSSARDI
General Accounting Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Online Store Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Responsabile Prodotto
Tempo Indeterminato · TORINO
FOURCORNERS
CRM Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Paid Media Executive
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
Wholesale E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicato il
4 feb 2016
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Condizioni dei lavoratori: Polonia e Repubblica Ceca nel mirino

Pubblicato il
4 feb 2016

Il Made in Europe è sinonimo di migliore etica? No, risponde l’ONG Clean Clothes Campaign, che stigmatizza le condizioni in cui lavorano attualmente gli operai in Polonia e Repubblica Ceca, fra straordinari forzati, mancato rispetto del salario minimo, e diffuso clima di paura organizzato.


Il salario minimo netto è rispettivamente di 312 e 390 euro in Polonia e in Repubblica Ceca, laddove le ONG sottolineano che gli emolumenti minimi di sussistenza sarebbero di 1.032 e 980 euro. I salari praticati nell'abbigliamento sarebbero in questi Paesi i più bassi dell'intero tessuto produttivo industriale, secondo CCC.

A ciò si aggiungono molti casi di straordinari forzati richiesti da direzioni non disposte a pagarli, evocando, di fronte a una forza lavoro prevalentemente femminile, lo spettro di una disoccupazione endemica locale.

Hugo Boss, Calvin Klein e Schiesser sono le aziende direttamente citate dal rapporto, con i dipendenti dei loro fornitori locali che descrivono l’impossibilità di ottenere il salario minimo fondamentale per le loro ore di lavoro. “Oltre a trattarsi di una violazione della legge, il rifiuto di garantire un salario decente costituisce anche una violazione dei diritti dell'uomo e della dignità dei lavoratori”, per CCC.

Matthieu Guinebault (Versione italiana di Gianluca Bolelli)

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.