×
1 857
Fashion Jobs
NALI ACCESSORI
Commerciale Estero
Tempo Indeterminato · NAPOLI
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Business Developer- Interior Design Lusso
Tempo Indeterminato · MILANO
OTB S.P.A.
Global Collection Merchandising Manager Rtw ww
Tempo Indeterminato · VICENZA
OTB S.P.A.
Global Collection Merchandising Manager Denim
Tempo Indeterminato · VICENZA
CONFIDENZIALE
HR Business Partner
Tempo Indeterminato · TORINO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Buyer Accessori di Produzione e Lavorazioni
Tempo Indeterminato · PADOVA
CMP CONSULTING
E-Commerce Specialist - Korean Speaking
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Global Retail Training Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Ecommerce Manager
Tempo Indeterminato · COMO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Showroom Manager Arredamento Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
CHABERTON PROFESSIONALS
Sales Area Manager, Emerging Markets - Luxury Brand
Tempo Indeterminato · MILANO
AZIENDA DI CALZATURE
Application Specialist
Tempo Indeterminato · SAN MAURO PASCOLI
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Website Analytics Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
DIESEL
Europe Head of E-Commerce
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Concessions
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHAEL PAGE ITALIA
District Manager Lazio
Tempo Indeterminato · ROMA
CONFIDENZIALE
Area Manager Nord Italia
Tempo Indeterminato · ITALIA
FORPEN
Fisso
Tempo Indeterminato · SAONARA
THUN SPA
Analytics Junior Consultant
Tempo Indeterminato · MANTOVA
THUN SPA
Analytics Senior Consultant
Tempo Indeterminato · MANTOVA
CONFIDENZIALE
Area Manager - Est Europa
Tempo Indeterminato · MILANO
SWAROVSKI
Allocator Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicità
Di
Ansa
Pubblicato il
22 mag 2022
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Concia italiana, pesano guerra in Ucraina e lockdown in Cina

Di
Ansa
Pubblicato il
22 mag 2022

"A livello generale, pesano sia il conflitto russo-ucraino, con le tensioni sul mercato energetico, sia la situazione in Cina, protagonista imprescindibile nella filiera internazionale delle pelli, la cui sostanziale chiusura per motivi sanitari rappresenta un'incognita di difficile lettura e comprensione. Oltre alle impennate dei costi del gas, dell'energia e alle difficoltà sul fronte della logistica internazionale, è forte e diffusa la preoccupazione per i notevoli aumenti dei prezzi di approvvigionamento della materia prima e, soprattutto, dei prodotti chimici". Questo il quadro tracciato dal consiglio generale di Unic, coordinato dal presidente Fabrizio Nuti.

Unic


"Questo mix di rialzi sul fronte dei costi nei bilanci conciari”, viene spiegato, “si ripercuote indirettamente anche nelle voci di spesa per depurazione ambientale e lavorazioni contoterzi e rende praticamente impossibile il loro recupero presso i clienti. I conciatori italiani, anche alla luce dei sempre più elevati investimenti fatti in termini di strutture, servizi al cliente e miglioramenti nei vari aspetti della sostenibilità, auspicano”, viene sottolineato, “una sensibilizzazione su questo tema nell'ottica di una solidarietà di filiera".

Il settore conciario italiano, viene ricordato, ha chiuso il 2021 con una crescita attorno al 19% in valore (per un totale di 4,2 miliardi di euro) e all'11% in volume, che ha permesso un recupero solo parziale dei livelli di produzione settoriali precedenti la pandemia. Il buon andamento registrato nel primo trimestre dell'anno in corso rischia però di essere fortemente compromesso dalle criticità emerse nelle ultime settimane, con frenate sugli ordinativi e prospettive molto incerte.

Copyright © 2022 ANSA. All rights reserved.