Conceria italiana: nel 2017 l’export cresce del 9% in volume

Ripartono le esportazioni dei prodotti conciari italiani, in base alle previsioni rilasciate da UNIC (Unione Nazionale Industria Conciaria) e relative ai primi 9 mesi dell’anno: l’export cresce infatti del 9% in volume e dell’1% in valore. Oltre il 75% della produzione nazionale viene esportata verso 125 Paesi di destinazione, rispetto al 35% di 25 anni fa.

Torna in crescita l'export della conceria italiana - unic.it

Tra i principali Paesi esteri di destinazione spiccano le crescite di Cina (+7%), tornata in positivo dopo due anni, Regno Unito (+7%) e Vietnam (+14%); sostanzialmente stabili i flussi verso gli USA, dopo sette anni di continui incrementi. In Europa cresce la Francia, rallentano le altre principali nazioni e diminuiscono le spedizioni verso Romania, Tunisia, Bulgaria e Serbia, mentre crescono Albania, Repubblica Ceca e Ungheria.  

L'industria conciaria italiana, che impiega più di 17.600 addetti in oltre 1.200 aziende, ha un fatturato annuo di 5 miliardi di euro. Se le previsioni di crescita saranno confermate, il 2017 interromperà il trend lievemente negativo che aveva caratterizzato il 2015 e il 2016.

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

TessileIndustry
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER