×
1 439
Fashion Jobs
PRAXI
Senior HR Controller
Tempo Indeterminato · FIRENZE
PRONOVIAS GROUP
Junior IT Assistant
Tempo Indeterminato · CUNEO
EXPERIS S.R.L.
Responsabile Commerciale
Tempo Indeterminato · FIRENZE
SASHA 2017 SRL
Gerente - Persona by Marina Rinaldi
Tempo Indeterminato · MILANO
HANG LOOSE SRL
Direttore Commerciale
Tempo Indeterminato · CASALE MONFERRATO
MIROGLIO FASHION SRL
Senior E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Digital Campaign Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
LA DOUBLEJ
Junior Sales Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
District Manager
Tempo Indeterminato · ROMA
CONFIDENZIALE
Product Development Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Responsabile Taglio
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
WYCON S.P.A
Area Manager Wycon - Centro Italia
Tempo Indeterminato · PESCARA
FOURCORNERS
HR Business Partner
Tempo Indeterminato · MILANO
EXPERIS S.R.L.
Account Manager Triveneto
Tempo Indeterminato · VICENZA
RETAIL SEARCH SRL
HR Admin & Payroll
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Area Manager Lombardia
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Senior Buyer - Fashion (Provincia Padova)
Tempo Indeterminato · PADOVA
OTB SPA
E-Commerce Accounting Specialist
Tempo Indeterminato · BREGANZE
MIA BAG
Impiegato/a Commerciale
Tempo Indeterminato · MILANO
OTB SPA
Sap Successfactors Hcm Solutions Specialist
Tempo Indeterminato · BREGANZE
OTB SPA
Category Buyer
Tempo Indeterminato · BREGANZE
STELLA MCCARTNEY
Health, Safety & Environment Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicità

Commercio: a maggio vendite in calo, maglia nera per l'abbigliamento

Di
Ansa
Pubblicato il
today 9 lug 2019
Tempo di lettura
access_time 2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

I consumi non ripartono e sul commercio si allungano nuove ombre con ricadute negative anche nella grande distribuzione, mentre l'unico comparto in netta crescita si conferma quello del commercio elettronico.

Askanews


A maggio le vendite al dettaglio hanno segnato una diminuzione congiunturale dello 0,7% in valore e dello 0,8% in volume. La rilevazione dell'Istat mette in evidenza come la flessione sia generalizzata e abbia coinvolto sia le vendite dei beni alimentari (-1,0% in valore e -1,1% in volume) sia quelle dei prodotti non alimentari (-0,5% in valore e -0,6% in volume).

Su base annua, si è registrato un calo dell'1,8% in valore e dell'1,5% in volume con una diminuzione sia per la grande distribuzione (-0,4%) sia per i piccoli negozi (-3,6%). Continua invece l'ascesa del commercio via Internet con un +10,6% e segnano una crescita le vendite dei discount alimentari (+2,2%).

Il calo delle vendite riguarda quasi tutti i gruppi di prodotti - con la performance peggiore per il settore dell'abbigliamento (-4,9%) - ad eccezione di dotazioni per l'informatica, telecomunicazioni, telefonia (+2,3%), Elettrodomestici, radio, tv e registratori (+0,4%) e Mobili, articoli tessili, arredamento (+0,1%).

Nell'elaborazione dell'Istat viene anche rilevato come si sia ulteriormente ampliato il differenziale di crescita tra le imprese di piccola dimensione, sotto i 5 addetti, che vedono una flessione tendenziale del 4,8%, e quelle grandi, con oltre 50 addetti, che registrano un modesto incremento (+0,4%).

Per Confcommercio, le difficoltà delle imprese più piccole rappresentano "un campanello d'allarme per una parte significativa del tessuto produttivo", mentre dalle tabelle di Bankitalia emerge un preoccupante rallentamento dei prestiti alle aziende (-0,2%). E se crescono del 2,6% i prestiti erogati alle famiglie, per far ripartire i consumi, Confesercenti, Federdistribuzione e Federconsumatori chiedono al governo misure per rafforzare il potere d'acquisto delle famiglie alleggerendo la pressione fiscale, scongiurando l'aumento dell'IVA e rilanciando il mercato lavoro e politiche dei redditi.

Copyright © 2019 ANSA. All rights reserved.