×
1 564
Fashion Jobs
DELL'OGLIO
HR Generalist
Tempo Indeterminato · PALERMO
DELL'OGLIO
Senior Fashion Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
C.P. COMPANY
Logistic Specialist
Tempo Indeterminato · MENDRISIO
FOURCORNERS
Area Manager
Tempo Indeterminato · ROMA
AZIENDA DEL SETTORE FASHION & LUXURY
Specialista Amministrazione Del Personale
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Allestimenti Visual - Emporio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Impiegato/a Commerciale - Accessori e Minuterie - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · PADOVA
247 SHOWROOM
Regional Account Manager DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Learning And Development Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA SRL
Bottega Veneta People Engagement And Employer Branding Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Allocatore
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Training Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Retail Manager
Tempo Indeterminato · NAPOLI
ANONIMO
Responsabile di Magazzino
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHAEL PAGE ITALIA
Head of Communication Per Noto Brand Del Lusso
Tempo Indeterminato ·
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga IT Project Leader
Tempo Indeterminato ·
SELTIS HUB SRL
Autista Personale di Presidenza
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Media Marketing Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
E-Commerce Specialist Azienda Fashion
Tempo Indeterminato · GAGGIO MONTANO
FOURCORNERS
Sales Account
Tempo Indeterminato · REGGIO CALABRIA
CONFIDENZIALE
Sales Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicato il
7 set 2021
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

CNMI: la moda italiana cresce del 24% nel primo semestre 2021

Pubblicato il
7 set 2021

Buone notizie dai dati veicolati da CNMI sull’andamento della moda italiana (tessile, abbigliamento, pelle, calzature e pelletteria) nella prima metà dell’anno in corso. Infatti, se il primo trimestre si è chiuso sostanzialmente in linea con lo stesso periodo del 2020 (-0,3%), il secondo trimestre ha fatto registrare un rimbalzo del fatturato del 63,9%, portando così la crescita sui sei mesi al +24%.

CNMI: la moda italiana cresce del 24% nel primo semestre 2021

 
“Il fatturato resta ancora del 15% inferiore al secondo trimestre 2019”, precisa però la nota diramata. “Una crescita nel secondo semestre uguale a quella del primo non sarebbe quindi sufficiente a riportare il fatturato al livello pre-COVID di fine 2019. Il giudizio sul livello degli ordini vede ancora più aziende con ordini inferiori al normale che con ordini elevati, tuttavia a luglio e agosto il numero di quelle che giudicano il livello ‘normale’ ha toccato il 50% e il numero di imprese che si attende per il dopo estate un aumento degli ordini supera quello dei pessimisti”.
 
Positivi anche i dati relativi all’export, con aumenti delle esportazioni di moda italiana in tutti i mercati, ad eccezione del Regno Unito a causa delle conseguenze della Brexit. Nei primi 5 mesi dell’anno il commercio con l’estero ha totalizzato 18,2 miliardi di euro, salendo complessivamente del 27,6%, con una progressione del 34,3% verso i Paesi Extra-UE e un picco del +93,9% verso la Cina. Tutti i primi dieci mercati di export della moda italiana (escluso il Regno Unito, sceso del -11%) hanno registrato incrementi dei flussi commerciali superiori al 10% rispetto ai primi 5 mesi dello scorso anno. Oltre alla Cina, i best performer sono Francia (+35%), USA (+31,9%) e Corea (+27,8%). Tra i mercati in crescita la performance più bassa spetta a quello Giapponese (+14,5%).

I settori collegati alla moda (gioielli, occhialeria e cosmetica) hanno registrato risultati ancora superiori (+60% globalmente e +68,5% verso extra UE), grazie soprattutto a Emirati Arabi (+87,4%), Irlanda (+86%) e USA (+67%), totalizzando un giro d’affari complessivo di circa 3 miliardi di euro.
 
“Il clima delle aspettative di consumatori e imprese è in netto miglioramento e l’evoluzione attesa per i prossimi mesi contribuirà a sostenere tale miglioramento. La ripresa del commercio internazionale e delle importazioni sui principali mercati, insieme alla ripresa di consumi, alimentano una visione ottimistca dell’andamento di fine anno”, conclude la nota. “Ci si deve aspettare una crescita nel terzo trimestre meno esplosiva di quella del secondo, in considerazione del buon andamento registrato lo scorso anno nel periodo luglio-settembre. Tuttavia le previsioni di raggiungimento della copertura vaccinale, che consentirà un ulteriore allentamento delle misure restrittive anti-COVID19 prima della stagione delle vendite natalizie, fanno ipotizzare che si possa arrivare a fine anno a un fatturato di 83 miliardi di euro per l’insieme di moda e settori collegati, circa il 7% sotto il livello del 2019”.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.