×
1 864
Fashion Jobs
UNIGROSS SRL
Area Manager Lombardia
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Fabric R&D Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Retail Allocator
Tempo Indeterminato · MONZA
MICHAEL PAGE ITALIA
Sales Manager Boutique Multibrand Luxury Varese
Tempo Indeterminato · VARESE
INTERFASHION SPA
Retail Supervisor Italia ed Estero
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
E-Retail
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Head of Sales - Western Europe
Tempo Indeterminato · SALISBURGO
CHABERTON PROFESSIONALS
Business Development Manager - Clothing & Apparel
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIAL
Showroom Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Concessions
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHAEL PAGE ITALIA
Events And Special Projects Manager - Arredamento e Design
Tempo Indeterminato ·
TESSILFORM SPA -PATRIZIA PEPE
Franchising & Dpt. Stores Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Collection Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · COLDRERIO
MICHAEL PAGE ITALIA
Events And Special Projects Manager - Arredamento e Design
Tempo Indeterminato ·
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Website Analytics Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
247 SHOWROOM
Supply Chain & Logistic Operator
Tempo Indeterminato · MILANO
CI MODA SRL/COMPAGNIA ITALIANA
Resp. Amministrativo
Tempo Indeterminato · GUIDONIA MONTECELIO
CONFIDENTIEL
Regional Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Area Manager - Sicilia
Tempo Indeterminato · PALERMO
SKECHERS
Supervisor
Tempo Indeterminato · MILAN
TALLY WEIJL
Merchandise Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
ALANUI
Product Back-Office Assistant
Tempo Indeterminato · MILANO
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
24 gen 2022
Tempo di lettura
4 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Christian Dior e la sua comunità creativa per l’alta moda

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
24 gen 2022

Esibizione collettiva da Christian Dior lunedì, mostrata in una collezione equilibrata di sartorialità internazionale, il cui messaggio chiave era il sottolineare maggiormente il lavoro collettivo di squadra e meno la visione singola di un designer.

 


Quindi la chiave di questa collezione era la sinfonia che si viene a creare in un grande atelier d’alta moda, con i vestiti che erano tutti incentrati su proporzioni armoniose e sottile sperimentazione.

“Credo che troppe persone pensino che la moda, e persino la haute couture, riguardino un singolo couturier e il premier dell'atelier, che realizza la propria visione e basta. Soprattutto in questo momento, durante questa pandemia. Ma la couture è un enorme sforzo collettivo, compiuto da centinaia di persone qualificate che lavorano duramente per realizzare qualcosa di nuovo e unico”, ha insistito Chiuri, nel corso dell’anteprima organizzata domenica nel suo studio sulla Senna.

Fin dall'apertura, la purezza della linea è stata preminente in questa collezione d’alta moda per la Primavera-Estate 2022: dalla maglia in organza a rete con brillanti motivi jet e gonna ampia, all'ampio cappotto da bandito in twill di lana nera. Ma questa donna Dior è anche sportiva, con vari body patchwork nei toni del nero e dell'argento, sempre rifiniti con perfetti ricami cuciti a mano. Di quel tipo che davvero si vede solamente su una passerella di Parigi.

Il cappotto a trapezio in lana color ecrù di Chiuri, a metà coscia, rifinito con un tessuto argentato fatto di trecce, frammenti e mini corde era la perfezione, ed era intelligentemente rifinito con calze a rete tempestate di perle e una nuova scarpa d’alta classe molto elegante: una décolleté ricoperta di perle cucite con abilità, perline tubolari, losanghe o filamenti grigi.

Christian Dior - Primavera-Estate 2022 - Haute Couture - Parigi - © PixelFormula


Per tutto il défilé, la couturière italiana ha lavorato con una tavolozza di colori molto ristretta e mirata, composta da ecrù, argento lamè, oro sbiadito e, naturalmente, grigio tortora Dior.

Un défilé andato in crescendo con gli abiti da sera, con vestiti dalla linea A-L in crêpe spugnoso, tagliati per lasciare la schiena scoperta; e poi abiti cascanti in tulle plissettato in molte lucide sfumature di grigio e un voluminoso abito bianco da reverenda madre dotato di tasche laterali. Tutte creazioni eleganti e signorili.

In un sorprendente accostamento, Chiuri ha commissionato a due brillanti artisti indiani, Manu Parekh e Madhvi Parekh, la creazione di audaci opere d'arte grafiche che fanno riferimento alla cultura indiana, concentrandosi sulle numerose divinità del Paese, la vita in un villaggio, il misticismo e soprattutto la dea Kalì.

Questi dipinti sono stati a loro volta trasformati in enormi arazzi di tre metri per cinque, ricamati su cotone organico e prodotti dagli studenti e dai diplomati della Chanakya School of Craft di Mumbai. Creando una splendida cornice per lo show.

Christian Dior - Primavera-Estate 2022 - Haute Couture - Parigi - © PixelFormula


“È un vero onore per il nostro team lavorare con una griffe prestigiosa come Dior. Soprattutto perché questa grande casa parigina ha scelto una coppia di straordinari artisti indiani moderni. L'intero Paese è orgoglioso”, ha spiegato Karishma Swali, direttrice creativa di Chanakya e vecchia amica di Chiuri.
 
Karishma incontrò per la prima volta Maria Grazia a metà degli anni Novanta, quando Chiuri disegnava per Fendi, e volle ricamare fiori di stoffa sulla baguette del marchio romano.

La loro ultima collaborazione insieme si è concretizzata per una bellissima installazione all'interno del tendone espositivo di Dior nel giardino del Museo Rodin, che diventerà anche una mostra aperta al pubblico per i prossimi sei giorni, proseguendo così un'idea innovativa che Dior ha fatto nascere quando l'artista americana Judy Chicago ha creato una gigantesca installazione che mostrava il corpo femminile in un'altra esposizione al Museo Rodin della maison francese.

Dior collabora con la scuola di Mumbai dal 2016, contribuendo a finanziare un college di artigianato femminile in città, un cambiamento fondamentale in una cultura in cui queste competenze erano storicamente dominate dagli uomini.

Christian Dior - Primavera-Estate 2022 - Haute Couture - Parigi - © PixelFormula


“Penso che questo tipo di collaborazioni sia essenziale, e che lo sia doppiamente durante il Covid, quando la vita è diventata una serie infinita di Zoom. Credo anche che queste abilità speciali fatte a mano siano sottovalutate da molte culture, proprio perché spesso sono state fatte dalle donne”, ha detto Maria Grazia facendo spallucce.

“Se ci pensate, è incredibile che nel mio Paese, l'Italia, non ci sia un museo della moda. Che si debba andare al V&A di Londra o al Louvre di Parigi per vedere una mostra del mio lavoro per Dior. Che mi ha fatto sentire così onorata. Hanno musei della moda a Londra, New York e Parigi, ma non a Roma. Incredibile!”, si è lamentata la stilista nata a Roma.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.