×
1 406
Fashion Jobs
SIDLER SA
Hse Specialist / Mendrisio
Tempo Indeterminato · MENDRISIO
RANDSTAD ITALIA
HR Business Partner
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Global Digital Media Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Men's Rtw & Accessories Linea Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Buying Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e- Commerce Specialist - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Sales Manager -Showroom Accessori e Abbigliamento Uomo
Tempo Indeterminato · MILANO
DR. MARTENS
Credit Controller - Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
ALYSI
Addetto/a Commerciale Estero
Tempo Indeterminato · ROMA
ANONIMA
Sales Manager
Tempo Indeterminato · CREMONA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
WOOLRICH EUROPE SPA
e - Commerce Operations & Digital Specialist
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
Account Executive - Showroom Premium Brand
Tempo Indeterminato · MILANO
MARNI
Account Executive
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Category Manager - Azienda Beauty
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Retail Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · ALBA
ADECCO ITALIA SPA
Tecnico/a Produzione Abbigliamento
Tempo Indeterminato · STRA
CONFIDENZIALE
Commerciale
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
E-Commerce & Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · ROMA
YVES ROCHER
Digital Performance Marketing Specialist (Origgio-va)
Tempo Indeterminato · ORIGGIO
ULTIMA ITALIA S.R.L
Production And Sourcing CO-Ordinator (Production Merchandiser)
Tempo Indeterminato · MILANO
Versione italiana di
Laura Galbiati
Pubblicato il
22 ott 2022
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Chanel si impegna nell'economia circolare con l'Atelier des Matières

Versione italiana di
Laura Galbiati
Pubblicato il
22 ott 2022

Economia circolare e upcycling sono sempre più al centro dell'attenzione nel settore del lusso. Se LVMH ha lanciato nel 2021 Nona Source, un sito per la rivendita dei suoi stock dormienti di tessuti e materiali, Chanel ha avviato quattro anni fa l'Atelier des Matières, attraverso un modello di trasformazione circolare leggermente diverso, che lavora sulla valorizzazione e il recupero dei materiali inutilizzati o dei prodotti finiti invenduti o inutilizzati dei settori della moda e del lusso.
 

Eric Dupont - Chanel


Sin dall’inizio l'idea è stata di creare un'azienda aperta a tutti i marchi di lusso e premium, offrendo loro di rimettere a nuovo l’invenduto in termini di tessuti, materiali, prodotti finiti o semilavorati, affidandosi al supporto di ricerca e sviluppo di Chanel a Parigi, dove da otto a dieci persone sono responsabili di questo progetto. Situato a Le Meux nell'Oise, in un ex sito logistico del gruppo, l'Atelier des Matières impiega oggi 35 persone, tra cui un team incaricato di ideare soluzioni di seconda vita per gli oggetti raccolti.
 
L'Atelier des Matières raccoglie prodotti di abbigliamento, pelletteria e piccola pelletteria, scarpe a fine vita, ma anche materiali inutilizzati come filati e tessuti, catene o elementi metallici, bottoni e pelli, che seleziona, disassembla e trasforma "in materiali di recupero di qualità, contando sulla completa tracciabilità delle risorse affidategli, nonché sulla riservatezza e sicurezza della sua catena di trasformazione responsabile", precisa la società.

"Lavoriamo sia a circuito chiuso, come un subappaltatore che recupera del materiale da un cliente e glielo restituisce una volta trasformato, sia a circuito aperto, quando ci vengono affidati dei prodotti che rimettiamo a nuovo e in seguito proponiamo ad altri clienti”, ci spiega il direttore dello sviluppo sostenibile e della trasformazione di Chanel, Eric Dupont, che guida l’Atelier dal 2020.
 
Ingegnere di formazione, Dupont lavora nel gruppo da undici anni. In particolare, ha guidato la divisione Manifatture di Moda, gestendo i produttori e fornitori di Chanel, soprattutto in Italia. La sua missione all'Atelier des Matières è simile a una sorta di servizio su misura, con ordini spesso accompagnati da progetti pilota.
 
L'Atelier, ad esempio, ha micronizzato dei ritagli di borse in pelle Chanel, con il supporto della start-up di Tolosa Authentic Material (di cui il gruppo del lusso è azionista, ndr), per trasformarli in aggregati di materiali utilizzati nelle parti nascoste delle scarpe. Un altro esempio, la pelle è stata riciclata per creare manici di coltelli.



La creazione di Sini Saavala che ha vinto il premio dell'Atelier des Matières al Festival di Hyères - © Étienne Tordoir


"Abbiamo creato anche una filiera del packaging. Vorrei sviluppare delle partnership anche con player al di fuori della moda", prosegue Eric Dupont, che sottolinea l'arricchimento reciproco tra il fornitore di servizi e i suoi clienti, che "con noi imparano anche ", e le molteplici possibilità offerte dall’ambito del recupero e del riciclo”.
 
Se all’inizio dell’avventura il suo cliente principale era Chanel, che continua a supportare attraverso le sue strutture e la sua unità di ricerca e sviluppo, l'Atelier des Matières ha ora otto clienti. Anche se, come ammette il manager, l’attività non è ancora redditizia. “È chiaro che dietro ci deve essere un'economia, che il processo messo in atto renda il progetto redditizio. Per il momento, non stiamo guadagnando soldi con alcuni dei casi che trattiamo", ci confida.
 
Finora molto riservato, l'Atelier des Matières si è trovato recentemente sotto i riflettori durante il Festival di moda di Hyères, come partner del concorso con un Premio dedicato, inaugurato in questa 37esima edizione. L'azienda ha fornito ai dieci finalisti della categoria moda i materiali per creare un look, premiando la finlandese Sini Saavala. Un modo per questa realtà di acquisire visibilità e farsi conoscere dalle nuove generazioni di stilisti, potenziali futuri clienti.
 

Copyright © 2023 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.