×
1 173
Fashion Jobs
LUXURY GOODS ITALIA S.P.A
Gucci Stock Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Controller Società Estere
Tempo Indeterminato · MODENA
AZIENDA RETAIL
Area Manager Piemonte & Liguria
Tempo Indeterminato · TORINO
MICHAEL PAGE ITALIA
Wholesale Director Italia - Abbigliamento Femminile
Tempo Indeterminato ·
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Senior Production Developer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Treasury Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Human Resources Manager - Corporate & Business Functions
Tempo Indeterminato · MILANO
JIMMY CHOO
Costing Manager
Tempo Indeterminato · CHIESINA UZZANESE
CONFEZIONI GIOIELLI SPA
Buyer
Tempo Indeterminato · PRATO
BIJOU BRIGITTE S.R.L.
Direttore di Zona (m/f)
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Senior Controller
Tempo Indeterminato · MILANO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga - Rtw Purchasing & Procurement Coordinator
Tempo Indeterminato · NOVARA
PATRIZIA PEPE
Back-Office Wholesale Specialist
Tempo Indeterminato · FIRENZE
SAY WOW SRL
Junior Operation Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta ww Merchandise & Retail Planning Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Marketing&Communications Manager
Tempo Indeterminato · MILAN
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Product Compliance Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
MILAAYA EMBROIDERIES
Business Development/Sampling & Production Coordinator
Tempo Indeterminato · MILAN
BENEPIU' SRL
Responsabile Tecnico
Tempo Indeterminato · CARPI
UMANA SPA
HR Administration Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Operations And Digital Supply Senior Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
24 ago 2020
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Chanel compra la conceria italiana Gaiera Giovanni

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
24 ago 2020

Chanel rafforza la propria catena d’approvvigionamento nella pelle con l’acquisto di un’altra conceria italiana. Dopo Samanta lo scorso anno, specializzata in pelli stampate e goffrate, la firma francese del lusso stavolta ha messo gli occhi sulla Conceria Gaiera Giovanni, sua fornitrice da più di dieci anni di pelli lisce ed elastiche.

La Conceria Gaiera Giovanni è specializzata in pelli morbide ed elastiche - gaiera.it


Il gruppo ha confermato a FashionNetwork.com “di aver realizzato una unione” con la società italiana, senza fornire dettagli sull'ammontare della transazione. “Questa decisione è stata motivata da interessi convergenti: per Gaiera il bisogno di appoggiarsi ad un partner solido, che garantisca visibilità a lungo termine all'azienda, e per Chanel la volontà di proteggere, garantire e sostenere una filiera essenziale per il proprio business e quello del lusso nel suo insieme”, precisa la griffe francese in una nota.
 
La Conceria Gaiera Giovanni è nata nel 1946 e si è insediata a Robecchetto con Induno, non lontano da Milano. L’azienda è specializzata nella trasformazione e nei trattamenti delle pelli di capretto, agnello e vitello. Lavora per le case di moda dagli anni ‘90. “In conformità con la strategia di Chanel in questo tipo di operazioni, la conceria continuerà a collaborare con tutti i suoi clienti”, aggiunge il gruppo del lusso.

Alla fine del 2018, Chanel ha annunciato che non avrebbe più usato pelli esotiche nelle sue collezioni a causa di un approvvigionamento eticamente responsabile diventato troppo complicato da assicurare. Da allora, il gruppo ha aumentato le acquisizioni integrali o di quote di partecipazione del capitale di diversi attori dell'industria della pelle: la conceria francese Haas e la spagnola Colomer Leather Group nel 2018, l’italiana Samanta e un’altra conceria nel 2019, l’alsaziana Degermann.
 
Il gruppo si era anche impadronito di altre due concerie specializzate in pelli d’agnello in Francia tra il 2013 e il 2016. Con questa nuova operazione, l’etichetta di rue Cambon aggiunge un elemento chiave alla filiera della pelle che si sta costruendo internamente da alcuni anni. Una strategia volta a garantire nel tempo la propria catena d’approvvigionamento per il business della pelletteria.
 
Da notare che all’inizio di luglio Chanel ha finalizzato un’altra acquisizione in Italia, quella del produttore piemontese di filati fantasia Vimar 1991, che è entrato a far parte di Paraffection, la filiale del gruppo che riunisce le case e i know-how dei mestieri artigianali (Métiers d’Art).

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.