×
1 114
Fashion Jobs
FOURCORNERS
Area Manager Wholesale Europe
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
Product Manager Accessori
Tempo Indeterminato · TREVISO
DELL'OGLIO
Sales Manager
Tempo Indeterminato · PALERMO
CLARKS - ASAK & CO. S.P.A.
Addetta/o Ufficio Commerciale
Tempo Indeterminato · BUSSOLENGO
RANDSTAD ITALIA
Coordinator Ufficio Commerciale & Marketing
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Autista di Direzione (Driver)
Tempo Indeterminato · MILANO
MASSIMO BONINI SHOWROOM
Impiegato/a Back Office Commerciale
Tempo Indeterminato · MILANO
IRIDE GROUP SRL
Impiegato/a Commerciale
Tempo Indeterminato · OTTAVIANO
FOURCORNERS
Brand Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOT INTERNATIONAL
Apparel, Footwear And Bags Buyer
Tempo Indeterminato · LUGANO
CAPRI SRL
Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · NOLA
OTTICA GIULIANELLI
Ecommerce Manager
Tempo Indeterminato · FERRARA
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Global Client Data Visualization Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Area Manager Estero - Settore Accessori
Tempo Indeterminato · NAPOLI
FOURCORNERS
Online Brand Executive
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Logistics Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
THE THIN LINE LANZAROTE
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · TÍAS
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Manager- Azienda Moda
Tempo Indeterminato · MILANO
VERSACE
Wholesale Area Manager Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Responsabile Sviluppo Collezioni Calzature
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
CRM Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci ww Business Performance Management Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
Versione italiana di
Laura Galbiati
Pubblicato il
19 mar 2020
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Chanel chiude i siti produttivi in Francia, Italia e Svizzera

Versione italiana di
Laura Galbiati
Pubblicato il
19 mar 2020

Chanel ha annunciato la decisione di chiudere, completamente o parzialmente, i suoi principali siti di produzione in tre Paesi dell’Europa Occidentale: Francia, Italia e Svizzera.

Il futuro sito produttivo di Chanel a Verneuil-en-Halatte - Chanel


"Chanel ha preso la decisione, in conformità con le ultime disposizioni governative, di chiudere per due settimane, gradualmente, tutti i suoi siti produttivi in Francia, Italia e Svizzera (Orologeria), nonché i suoi negozi di Haute Couture e ready-to-wear, prodotti artigianali e gioielleria”, ha dichiarato la maison parigina in una nota rilasciata a FashionNetwork.com.
 
La società ha precisato che in alcuni casi le chiusure potrebbero essere solo parziali, in quanto alcune sedi richiedono un minimo di presenza per questioni di sicurezza.

“La produzione è ferma. Alcuni siti di distribuzione operano con una presenza molto limitata di dipendenti al fine di garantire la continuità aziendale, ove ciò sia indispensabile. In questi casi, team molto piccoli beneficiano di condizioni rafforzate per proteggere la loro salute e sicurezza: viene chiesto loro di rispettare le disposizioni in merito alla distanza tra le persone, di limitare al massimo le interazioni fisiche e di rispettare le barriere ", ha spiegato Chanel.
 
La griffe aveva già chiuso tutte le boutique in Francia e Italia, a seguito delle drastiche disposizioni di quarantena nei due Paesi.
 
“Il telelavoro è stato applicato a tutti i dipendenti che lavorano in ufficio o nei siti produttivi. Chanel si impegna in questo periodo a mantenere i salari di tutti i dipendenti, in aggiunta alle disposizioni legali in merito”, ha aggiunto un portavoce del brand.
 
In Francia, migliaia di aziende hanno già attivato norme di diritto del lavoro che consentono l'assunzione parziale del personale che lavora da casa, consentendo quindi ai datori di lavoro di ricevere aiuti finanziari dal governo. Una misura che riduce significativamente gli oneri sociali in un momento in cui i ricavi stanno calando.
 
Anche Hermès International ha chiuso i suoi stabilimenti francesi, secondo l’agenzia di stampa AFP, che cita una nota interna indirizzata allo staff dell’azienda dal CEO Axel Dumas. La griffe del lusso non ha rilasciato commenti a tal proposito.
 
Chanel ha inoltre dichiarato che sta “pensando al modo migliore di unire gli sforzi per combattere l'epidemia di Covid-19 e contribuire alle iniziative nazionali di solidarietà, in particolare per sostenere i medici e il personale ospedaliero in un contesto particolarmente difficile".
 
Altri marchi francesi hanno cambiato i piani di produzione nelle loro fabbriche per contribuire alla lotta contro la pandemia di coronavirus. Il colosso del lusso LVMH ha già iniziato a produrre in tre stabilimenti dei suoi brand Parfums Christian Dior, Guerlain e Parfums Givenchy dei gel disinfettanti, che saranno consegnati gratuitamente alle autorità sanitarie locali.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.