Chanel, Dior e Louis Vuitton sono i marchi più popolari sui social media

La società di ricerca Brandwatch ha pubblicato il suo rapporto sulla moda e il lusso, che analizza la presenza sui media sociali di 32 marchi del settore. Per farlo, Brandwatch ha analizzato nel corso del mese di agosto 721.140 conversazioni su Facebook e Twitter.

Panoramica delle collezioni per la primavera 2016 di Calvin Klein Jeans, Underwear e Swimwear - Instagram @calvinklein
 
I brand sono stati classificati all'interno del “Luxury Fashion Social Index”, che valuta le griffe in 5 categorie: la visibilità sociale (vale a dire il numero di conversazioni generate dai marchi); la visibilità generale (o il numero di conversazioni generate dai nuovi outlet, forum e blog); il "net sentiment" (cioè il rapporto fra opinioni positive e negative riguardanti i brand su Internet); l'evoluzione della portata dei marchi (nel senso del monitoraggio dell'evoluzione del seguito di un brand in un mese); e il contenuto e l'impegno sociale (ovvero la politica di comunicazione e d'interazione dei marchi con il loro pubblico).

Il punteggio massimo totale che un marchio può ricevere è di 500 punti, e di 100 punti per categoria.

I marchi più popolari di questa lista sono risultati essere Chanel, Dior, Calvin Klein, Louis Vuitton e Ralph Lauren. Questi brand sono anche quelli che godono della maggiore visibilità sociale, ad eccezione di Calvin Klein. Ma il marchio statunitense non sta a guardare, andando ad occupare la prima piazza in termini d'impegno sociale. Quest'anno, Calvin Klein ha scelto Justin Bieber e Kendall Jenner per impersonare rispettivamente le collezioni Calvin Klein Underwear e Calvin Klein Jeans. Entrambi sono riusciti a creare un grande seguito su Internet.

Michael Kors si è invece issato al primo posto nella 'Top 5' dei marchi con la maggiore visibilità sociale, con Christian Louboutin, Rolex, Tommy Hilfiger, Burberry e Gucci che completano la 'Top 10' di questa categoria.

La 'Top 5' dei marchi con la migliore visibilità generale comprende Chanel, Louis Vuitton, Rolex, Gucci e Ralph Lauren, mentre quella della categoria "net sentiment" è costituita da Coach, Givenchy, Lanvin, DKNY e Bottega Veneta.

Gucci ha la migliore evoluzione in termini di portata, seguito da Paul Smith, Ralph Lauren, Prada e Givenchy.

Infine, Tiffany è il marchio più impegnato sui social media, seguito da Calvin Klein, Dior, Fendi e Paul Smith.

Obi Anyanwu (Versione italiana di Gianluca Bolelli)

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Lusso - Altromedia
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER