×
1 427
Fashion Jobs
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Financial Reporting Coordinator
Tempo Indeterminato ·
BALDININI SRL
Digital Media Specialist
Tempo Indeterminato · SAN MAURO PASCOLI
THUN SPA
Area Manager Wholesales Province di fr, te, lt, aq, ri
Tempo Indeterminato · FROSINONE
MANTERO SETA
Junior Treasury Specialist
Tempo Indeterminato · GRANDATE
FOURCORNERS
Retail Area Manager Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
G COMMERCE EUROPE S.P.A.
Emea Emarketing & Analytics Specialist
Tempo Indeterminato ·
RANDSTAD ITALIA
HR Training & Development Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
HERMES ITALIE S.P.A.
Stock Operations Manager - Boutique Roma
Tempo Indeterminato · ROMA
CONFIDENZIALE
IT Manager
Tempo Indeterminato · PADOVA
FOURCORNERS
Earned & Owned Media Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CLAUDIE PIERLOT ITALIE
Area Manager Italy - Permanent Contract H/F
Tempo Indeterminato · MILAN
EXPERIS S.R.L.
Area Manager Toscana Settore Fashion
Tempo Indeterminato · FIRENZE
EXPERIS S.R.L.
Area Manager Fashion Puglia
Tempo Indeterminato · BARI
EXPERIS S.R.L.
Area Manager Lazio
Tempo Indeterminato · ROMA
MANUFACTURE DE SOULIERS LOUIS VUITTON SRL
Rsponsabile Modelleria e Industrializzazione Tomaie Sneakers e Mocassino
Tempo Indeterminato · FIESSO D'ARTICO
LABOR S.P.A
Business Developer - Luxury/Moda
Tempo Indeterminato · MILANO
VALENTINO
IT CRM Specialist
Tempo Indeterminato · VALDAGNO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
j&w, Licenses And Décor Digital Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Area Manager Centro- Nord Est
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
MICHAEL PAGE ITALIA
Buyer Retail - Accessori - Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHAEL PAGE ITALIA
Area Manager Centro Italia - Base Roma
Tempo Indeterminato · ROMA
PRONOVIAS GROUP
Accounting Manager
Tempo Indeterminato · CUNEO
Pubblicità

Champs-Elysées: l’immobile della futura “House of Innovation” di Nike venduto a un prezzo record

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
today 5 ott 2019
Tempo di lettura
access_time 2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Nike ha beneficiato di un "programma su misura" per l’apertura del suo nuovo flagship di avenue des Champs-Elysées 79. Lo Swoosh, che lascia il civico 66 del famoso viale, dovrebbe inaugurare i suoi nuovi locali nel corso dell'inverno. I lavori sono ancora in corso, con il numero uno mondiale della vendita di articoli sportivi e di lifestyle che vi sta predisponendo l'installazione del concept “House of Innovation”, per ora presente solamente a New York e Shanghai.

Rendering del futuro flagship di Nike - Groupama Immobilier


A New York, questo nuovo store concept è stato applicato da un anno sugli oltre 6.000 metri quadrati del negozio all'angolo tra la 5th Avenue e la 52nd Street. A Parigi, al crocicchio tra il famoso viale e rue Quentin Bauchart, nello spazio che in passato ospitava Toyota, Nike collocherà in questo edificio Art Decò quello che viene annunciato come il suo negozio più grande in Europa, della superficie di oltre 4.300 metri quadrati. L'integrazione di una scala monumentale, anch’essa in stile Art Decò e a doppia elica, pezzo originale degli anni '30, all'interno del concept high-tech di Nike dovrebbe valere già da sola il viaggio. Per ottenere un’ampiezza simile sono stati accorpati diversi ambienti, anche uffici. Ma al di là dell’ambito commerciale, Nike insedierà pure il proprio management ai piani superiori del palazzo, come hanno fatto anche Apple e Chanel sopra i loro negozi ammiragli sui Campi Elisi.
 
Un approccio che spiega l'importo della transazione appena completata. L'edificio è stato venduto per 613 milioni di euro da Groupama Immobilier al fondo sovrano norvegese Norges Bank Investment Management. A titolo indicativo, il palazzo che ospita l'Apple Store era stato venduto per 600 milioni di euro l'anno scorso.

“Questa operazione, sviluppata in oltre cinque anni per consentire un adattamento su misura al progetto di Nike, è la dimostrazione che i tempi del mercato immobiliare sono in primis molto lunghi”, spiega Eric Donnet, direttore generale di Groupama Immobilier. “È anche una nuova dimostrazione dell'attrattività dimostrata dagli Champs-Elysées. La nostra convinzione è che la vocazione del viale sia quella di accogliere nuovi concept misti, che miscelino retail, lifestyle e business, i quali sono forti creatori di valori, sia per gli investitori che per gli utenti finali, e nel contempo partecipano alla vitalità del viale e della capitale”, sostiene.
 
L’attività commerciale degli Champs-Elysées ha certamente avuto dei problemi nell’ultimo anno, tuttavia, su un orizzonte di medio-lungo periodo, la strada sembra mantenere la sua attrattività internazionale.

Copyright © 2020 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.