Champion continua a guidare la crescita di HanesBrands

Il gruppo statunitense HanesBrands ha pubblicato giovedì i risultati del suo marchio di sportswear Champion, che rivelano una crescita delle vendite di oltre il 50% nel secondo trimestre al di fuori del suo mercato principale, gli Stati Uniti. Il marchio americano ha raggiunto risultati che superano le aspettative degli analisti.

Il brand Champion continua a basarsi sulla tendenza nostalgica per gli anni '90 e sulla passione per i loghi - Instagram: @champion

La crescita di Champion si estende a parecchi territori: il Nord America, l’Europa, l’Asia e l’Australia. Inoltre, HanesBrands vorrebbe sviluppare la presenza del marchio all'estero e aprire negozi di proprietà in Cina, in collaborazione con un partner distributivo. Il gruppo sta già programmando di assicurarsi i servizi di un secondo partner per accelerare il suo sviluppo nel Paese entro il 2020.
 
Le vendite nette complessive di HanesBrands nel secondo trimestre, chiuso il 29 giugno 2019, sono salite del 3%, a 1,76 miliardi di dollari (1,58 miliardi di euro), contro gli 1,72 miliardi di dollari (1,55 miliardi di euro) dell’anno scorso nello stesso periodo. Le buone prestazioni di Champion hanno permesso di registrare una crescita del 10% delle vendite della divisione activewear del gruppo, mentre l’ambito internazionale mostra un +4%, superando le previsioni. In compenso, le vendite di biancheria intima perdono il 2,3%.
 
Ma il gruppo con sede a Winston-Salem, nella Carolina del Nord, sta già cercando una strategia per invertire questa tendenza. Diverse innovazioni di prodotto sono già in cantiere per i marchi Hanes, Maidenform, Bali, DIM e Bonds. Tra le novità, troveremo nuovi reggiseni, sistemi di raffreddamento per i capi modellanti e una nuova tecnologia di compressione per la calzetteria.
 
L’utile netto di HanesBrands nel secondo trimestre si porta a 154 milioni di dollari (138,67 milioni di euro), in aumento del 9,5% rispetto ai 140,63 milioni di dollari (126,63 milioni di euro) realizzati dalla società nel medesimo periodo dello scorso anno.
 
Nel primo semestre del 2019, l’azienda ha realizzato vendite nette per 3,35 miliardi di dollari (3,02 miliardi di euro), pari al 5,1% in più dei 3,19 miliardi di dollari (2,87 miliardi di euro) del primo semestre 2018. Anche l’utile netto è aumentato, del 6,1%, passando da 220 milioni di dollari (198,11 milioni di euro) a 233,5 milioni di dollari (210,26 milioni di euro).
 
“Le nostre strategie di crescita hanno pagato, producendo risultati concreti nel secondo trimestre. Il primo semestre è stato molto soddisfacente, soprattutto grazie all'eccezionale crescita di Champion, ad innovazioni di prodotto efficaci, a una buona crescita all’estero e all’aumento delle vendite dirette”, si rallegra il CEO di HanesBrands, Gerald W. Evans Jr, in un comunicato. “Queste performance notevoli, insieme ai progetti che abbiamo per il secondo semestre, ci permettono di confermare che raggiungeremo le nostre previsioni per l'anno o che le supereremo”.
 
HanesBrands ha confermato le proprie previsioni finanziarie per l’intero anno 2019 e si aspetta di registrare vendite nette comprese tra i 6,885 e i 6,985 miliardi di dollari (6,20 e 6,29 miliardi di euro). La società ha anche pubblicato le sue previsioni per il terzo trimestre, le quali comprendono vendite nette comprese tra gli 1,84 miliardi e gli 1,875 miliardi di dollari (1,66 miliardi e 1,69 miliardi di euro).

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter SportBusiness
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER