×
1 272
Fashion Jobs
THE ATTICO SRL
HR Controller & Administration Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Ecommerce Business Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Senior Graphic Designer & Art Director - Jewelry Sector
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Rtw Donna Linea Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Export Manager - Design Luxury
Tempo Indeterminato · MONZA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Project Manager Produzione Rtw - Azienda Luxury
Tempo Indeterminato · NOVARA
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · CARINARO
RANDSTAD ITALIA
Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
UMANA SPA
Industrializzatore e Production Planner
Tempo Indeterminato · VALEGGIO SUL MINCIO
BITTO SRL
Tecnico di Confezione
Tempo Indeterminato · RHO
RANDSTAD ITALIA
Ispettore Controllo Qualità Abbigliamento Sportswear
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Area Manager Estero Emporio Armani Bodywear
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Ecommerce Visual Shooting Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
IT Support Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
District Manager
Tempo Indeterminato · TOSCANA/EMILIA ROMAGNA/LAZIO
NEGRI FIRMAN PR & COMMUNICATION
Event Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Chief Financial Officer
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Sistemista Senior
Tempo Indeterminato · VICENZA
MIRIADE SPA
Retail Planner
Tempo Indeterminato · NOLA
ADECCO ITALIA SPA
Country Manager Area DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
Di
Ansa
Pubblicato il
20 mar 2018
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Centri estetici aumentati del 72% nell'ultimo ventennio, 49.000 gli addetti

Di
Ansa
Pubblicato il
20 mar 2018

Le italiane, soprattutto le più giovani, tornano al centro estetico. Dopo anni di tagli alle spese futili si riprende a curare l'aspetto. Affollati anche i nail center, le Spa e i centri per massaggi. Alle cure effettuate con i macchinari hitech dall'aria medica però preferiscono i trattamenti naturali e i massaggi manuali per il viso e il corpo. I cosmetici green scelti nei templi del benessere sono infatti cresciuti del 3% e, se in media si va dall'estetista 6 volte all'anno, il 23% ci va più di una volta al mese e le ragazze dai 15 ai 44 anni sono le più assidue frequentatrici.

Facebook/Cosmoprof


La rinascita dei centri estetici è il frutto di due censimenti, condotti da Micro Marketing Analysis System (MMAS) e dall'Istituto Tiepoli di Milano per l'associazione Cosmetica Italia e sono stati presentati in occasione del Cosmoprof, appena terminato a Bologna.

I centri di bellezza sparsi per la penisola sono 19.700, sono 2.834 gli hotel a 4 e 5 stelle e 6.680 i negozi per parrucchieri dotati di cabine per l'estetica. Ce ne sono anche in 1.750 farmacie, in 1.745 profumerie e in 3.800 palestre. Negli ultimi 20 anni il numero dei centri estetici è aumentato del 72% e sono 49.000 gli addetti del settore.

Complessivamente il comparto vale 178 milioni di euro e i cosmetici per uso professionale 236 milioni di euro. Si va dall'estetista per i trattamenti manuali per la bellezza del corpo (99%) e del viso (98,8%); per la pedicure (95,3%), la manicure (95,3%) e per il trucco (82,9%). In calo l'uso di macchinari, come laser e macchine snellenti in auge invece gli anni passati. Le tecniche snellenti e ringiovanenti eseguite con apparecchiature mediche sono sempre meno presenti nei centri e, fra i macchinari, resistono invece quelli per la pressoterapia drenante (67%), le lampade solari (62,5%) e la depilazione effettuata con apparecchi tipo laser (54,2%).

"Dopo anni di stagnazione si torna dall'estetista e dal parrucchiere che stanno migliorando i servizi”, ha ​commentato Gian Andrea Positano, responsabile Centro Studi di Cosmetica Italia. “I trattamenti sono anche diventati più veloci ed efficienti perché il tempo libero é sempre meno. Il trend più forte é l'impiego di rimedi naturali, dagli oli alle maschere alle creme per il viso e il corpo, dalle cere d'api ai prodotti per manicure e pedicure. Si assiste anche a un calo nell'uso di apparecchiature borderline con il campo medico. Manca una normativa del settore professionale e molti macchinari sono autorizzati solo per l'impiego in presenza di un responsabile medico che spesso manca nei centri di bellezza".

In generale nelle oltre 88.000 cabine estetiche sparse in Italia ci sono da 1 a 2 operatori.

Copyright © 2022 ANSA. All rights reserved.