Cavalli: i sindacati chiedono confronto con la proprietà

Filctem CGIL e Femca CISL Firenze chiedono "un incontro urgente con la proprietà" di Roberto Cavalli, insieme alla RSU dello stabilimento di Sesto Fiorentino, e lanciano un messaggio alle istituzioni per "intraprendere tutte le azioni possibili a difesa di una importante realtà del nostro territorio", principale insediamento di un'azienda che conta oltre 270 dipendenti.

Guarda la sfilata
Roberto Cavalli - A/I 2019 - Womenswear - Milano - © PixelFormula

"Da mesi”, affermano i sindacati, “si leggono sui quotidiani notizie più o meno preoccupanti sul futuro e soprattutto sugli ipotetici scenari di cessioni che potrebbero mettere in discussione anche il carattere industriale dell'azienda. A questo clima di incertezza si aggiunge la difficoltà di tenere un confronto utile per effetto della mancanza di chiarezza sulle decisioni assunte dalla proprietà".

Per FILCTEM e FEMCA "se è vero che qualche elemento aggiuntivo sul futuro dovrebbe arrivare dall'assemblea dei soci che, salvo rinvii, dovrebbe tenersi il 13 marzo, è fondamentale che da parte della proprietà venga fatta chiarezza sul piano industriale e sui suoi riflessi sui lavoratori".

Copyright © 2019 ANSA. All rights reserved.

Lusso - AltroBusiness
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER