×
1 579
Fashion Jobs
MAISON DEGAND
Inventory Control Manager
Tempo Indeterminato · BRUXELLES
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Digital Learning Content Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
SOBA SRL LABELON EXPERIENCE BEACH CLUB
Responsabile Amministrativo Contabile
Tempo Indeterminato · BACOLI
OTB SPA
Corporate Tax Specialist
Tempo Indeterminato · BREGANZE
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Financial Reporting Coordinator
Tempo Indeterminato ·
BALDININI SRL
Digital Media Specialist
Tempo Indeterminato · SAN MAURO PASCOLI
THUN SPA
Area Manager Wholesales Province di fr, te, lt, aq, ri
Tempo Indeterminato · FROSINONE
MANTERO SETA
Junior Treasury Specialist
Tempo Indeterminato · GRANDATE
FOURCORNERS
Retail Area Manager Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
G COMMERCE EUROPE S.P.A.
Emea Emarketing & Analytics Specialist
Tempo Indeterminato ·
RANDSTAD ITALIA
HR Training & Development Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
HERMES ITALIE S.P.A.
Stock Operations Manager - Boutique Roma
Tempo Indeterminato · ROMA
CONFIDENZIALE
IT Manager
Tempo Indeterminato · PADOVA
FOURCORNERS
Earned & Owned Media Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CLAUDIE PIERLOT ITALIE
Area Manager Italy - Permanent Contract H/F
Tempo Indeterminato · MILAN
EXPERIS S.R.L.
Area Manager Toscana Settore Fashion
Tempo Indeterminato · FIRENZE
EXPERIS S.R.L.
Area Manager Fashion Puglia
Tempo Indeterminato · BARI
EXPERIS S.R.L.
Area Manager Lazio
Tempo Indeterminato · ROMA
MANUFACTURE DE SOULIERS LOUIS VUITTON SRL
Rsponsabile Modelleria e Industrializzazione Tomaie Sneakers e Mocassino
Tempo Indeterminato · FIESSO D'ARTICO
LABOR S.P.A
Business Developer - Luxury/Moda
Tempo Indeterminato · MILANO
VALENTINO
IT CRM Specialist
Tempo Indeterminato · VALDAGNO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
j&w, Licenses And Décor Digital Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicità

Cavalli: cinque offerte pervenute, verso la ristrutturazione senza concordato

Pubblicato il
today 15 giu 2019
Tempo di lettura
access_time 2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Sale a cinque il numero di pretendenti per l’acquisto di Roberto Cavalli. Ad annunciarlo è la stessa maison attraverso una nota diramata la sera del 14 giugno. Sul suo tavolo, oltre alle offerte vincolati di OTB, Bluestar Alliance e Damac Properties sul 100% del capitale, sarebbero giunte altre due proposte, una vincolate per acquisto di asset e una manifestazione di interesse. In lizza risulterebbe anche il player americano di real estate e brand lifestyle, Infinity Group.

@robertocavalli


La società, contattata da FashionNetwork.com, non ha voluto rilasciare alcuna indiscrezione sul nome del quinto offerente.
 
'All-in' di OTB, Bluestar Alliance e Damac Properties, che hanno rilanciato con offerte vincolanti sul 100% del capitale dell'azienda di moda, il cui azionista di controllo è il fondo Clessidra con una quota del 90%, mentre il restante 10% è ancora in capo allo storico fondatore della griffe, Roberto Cavalli.

Occhi puntati, quindi, sulla holding italiana di moda di Renzo Rosso, già licenziatario della seconda linea del marchio, Just Cavalli; ma anche sul gruppo americano Bluestar Alliance, proprietario di marchi come Bebe, Catherine Malandrino o Brookstone, e sulla dubaiana Damac Properties, che ha siglato con il marchio toscano un'intesa per curare l'interior design del primo Aykon Hotel sulla Dubai Marina.
 
Al momento, l’unica certezza è sulle tempistiche, perché “entro la prossima settimana avremo il nome”, spiegano dall’azienda, che attraverso un accordo di ristrutturazione del debito potrebbe riuscire ad evitare il concordato.

Roberto Cavalli SpA, che lo scorso aprile ha annunciato l’interruzione delle sue attività negli USA (chiusura della filiale Art Fashion, degli store monomarca e licenziamento di 96 dipendenti), si è impegnata ad attuare ulteriori misure di razionalizzazione nei raparti retail, stile e consulenza e marketing.

Il prodotto non “esce” dal negozio e nessun effetto ha sortito la mossa dell’AD, Ferraris, promotore della nomina allo stile di Paul Surridge, che lo scorso marzo ha lasciato l’azienda. Nel 2017 (ultimi dati disponibili) le vendite continuavano a calare a 152 milioni di euro (dagli oltre 200 milioni del 2014) con un risultato negativo di 33,7 milioni.
 
“Il nostro obiettivo rimane quello di vendere e trovare un nuovo investitore che conservi tutti gli asset del gruppo e rilanci il brand”, conferma un portavoce della Roberto Cavalli, “ma l’ultima parola è del commissario, che dovrà valutare se il business plan dell’offerente sarà in grado di dare le giuste garanzie ai creditori”.
 
La strada del concordato si era resa necessaria lo scorso marzo, dopo il no di Clessidra alla proposta della società di un nuovo aumento di capitale da 47 milioni di euro e per l’assenza di offerte vincolanti d’acquisto (al tempo ne erano pervenute 6 dalle oltre 80 iniziali).
 
Il 3 agosto scade il tempo concesso dal Tribunale per presentare una proposta definitiva di concordato o di domanda di omologa di accordi di ristrutturazione dei debiti, ma la soluzione al rebus Cavalli potrebbe arrivare già nei prossimi giorni.

Copyright © 2020 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.