×
1 325
Fashion Jobs
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci HR Controlling Reporting & Finance Projects Lead
Tempo Indeterminato ·
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Industrializzatore/Industrializzatrice Pelletteria
Tempo Indeterminato · PADOVA
EDAS
Responsabile Amministrativo/a
Tempo Indeterminato · ROMA
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Direttore - Department Store Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Area Manager - Sicilia
Tempo Indeterminato · PALERMO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Media Insights Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
LOGO FIRENZE SRL
Product Manager Rtw
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
THUN SPA
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Affiliate E-Commerce Coordinator
Tempo Indeterminato · CHIASSO
VERSACE
Stock Controller - Napoli
Tempo Indeterminato · NAPOLI
FOURCORNERS
Responsabile Ricerca Tessuti
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Responsabile Controllo Qualita'
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
TBD EYEWEAR
Creative Content Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Accessori Emporio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Loss Prevention Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
AZIENDA RETAIL
Marketing Director
Tempo Indeterminato · NAPOLI
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga - Rtw Quality Coordinator
Tempo Indeterminato · NOVARA
FOURCORNERS
Sales Manager Emilia Romagna
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
FOURCORNERS
Sales Manager Lombardia
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Visual Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Floor Manager
Tempo Indeterminato · ROMA
RANDSTAD ITALIA
Art Director - Beni di Lusso e Gioielli
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicità
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
5 ott 2018
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Carven: decisione attesa il 12 ottobre, un gruppo cinese in pole position

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
5 ott 2018

Carven ha trovato il suo salvatore? La casa di moda parigina potrebbe essere acquistata nei prossimi giorni dal gruppo cinese Icicle. Mentre era sull'orlo della liquidazione, la firma francese è stata oggetto di otto offerte di acquisto totale o parziale davanti al Tribunale del Commercio, che comunicherà la sua decisione il 12 ottobre. Ma uno dei dossier dei candidati pare essere emerso dal gruppo nell’udienza tenutasi il 4 ottobre, ha appreso FashionNetwork.com: il cinese Icicle.

Icicle, collezione Primavera-Estate 2018 - Icicle


Tutti i pareri sono infatti favorevoli all'offerta di acquisizione di questa casa cinese di moda premium fondata nel 1997, posizionata in un settore di mercato che propone una moda maschile e femminile eco-responsabile di altissima gamma. In effetti, la proposta del gruppo cinese si basa su un acquisto totale del marchio, della struttura di Carven e dei suoi dipendenti, fatto non previsto da nessuna delle altre sette offerte presentate.  E soprattutto a un prezzo ben superiore.
 
I circa 100 dipendenti di Carven dovrebbero dunque, se il Tribunale parigino ufficializzerà questo acquisto il prossimo 12 ottobre, partecipare al rilancio della griffe fondata a Parigi nel 1945 da Marie-Louise Carven.

Icicle possiede già una filiale in Francia dal 2013, che comprende 28 dipendenti, i quali hanno cercato di far conoscere il marchio cinese diprêt-à-porter misto sul mercato dell’Esagono. Questa filiale opera anche come un "centro di design", che fa lavorare stilisti e artigiani all’ideazione delle collezioni, le quali hanno la particolarità di far ricorso solamente a materie prime naturali.
 
Le altre sette offerte per l’acquisto di Carven sono state presentate da vari attori del settore dell’abbigliamento: Axara, Lee Cooper, entrato in campo all’ultimo minuto, Cashtex, un commerciante di merci in saldo, Philippe Métivier, Market Maker, e anche Red Luxury (solo per i gioielli). Ma si trattava di offerte parziali, generalmente interessate solamente al nome o a una parte specifica dell'attività della griffe.
 
La maison Carven era stata acquistata dal distributore di moda di Hong Kong Bluebell nel 2016 da Henri Sebaoun, l’uomo che era riuscito a rilanciare la griffe dal 2008 soprattutto affidandone la direzione artistica a Guillaume Henry. Oggi, e fino a nuovo ordine, essa è garantita da Serge Ruffieux. La direzione generale è invece nelle mani di Sophie de Rougemont, figlia dei proprietari del gruppo Bluebell.
 
Il gruppo Icicle registra un fatturato di 300 milioni di euro e impiega oltre 2.000 persone in Cina, dove produce linee di abbigliamento donna, uomo, bambino ed accessori che distribuisce in 250 negozi. La filiale parigina è diretta da Tao Xiao Ma.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.