×
1 475
Fashion Jobs
keyboard_arrow_left
keyboard_arrow_right

Carven: decisione attesa il 12 ottobre, un gruppo cinese in pole position

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
today 5 ott 2018
Tempo di lettura
access_time 2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Carven ha trovato il suo salvatore? La casa di moda parigina potrebbe essere acquistata nei prossimi giorni dal gruppo cinese Icicle. Mentre era sull'orlo della liquidazione, la firma francese è stata oggetto di otto offerte di acquisto totale o parziale davanti al Tribunale del Commercio, che comunicherà la sua decisione il 12 ottobre. Ma uno dei dossier dei candidati pare essere emerso dal gruppo nell’udienza tenutasi il 4 ottobre, ha appreso FashionNetwork.com: il cinese Icicle.

Icicle, collezione Primavera-Estate 2018 - Icicle


Tutti i pareri sono infatti favorevoli all'offerta di acquisizione di questa casa cinese di moda premium fondata nel 1997, posizionata in un settore di mercato che propone una moda maschile e femminile eco-responsabile di altissima gamma. In effetti, la proposta del gruppo cinese si basa su un acquisto totale del marchio, della struttura di Carven e dei suoi dipendenti, fatto non previsto da nessuna delle altre sette offerte presentate.  E soprattutto a un prezzo ben superiore.
 
I circa 100 dipendenti di Carven dovrebbero dunque, se il Tribunale parigino ufficializzerà questo acquisto il prossimo 12 ottobre, partecipare al rilancio della griffe fondata a Parigi nel 1945 da Marie-Louise Carven.

Icicle possiede già una filiale in Francia dal 2013, che comprende 28 dipendenti, i quali hanno cercato di far conoscere il marchio cinese diprêt-à-porter misto sul mercato dell’Esagono. Questa filiale opera anche come un "centro di design", che fa lavorare stilisti e artigiani all’ideazione delle collezioni, le quali hanno la particolarità di far ricorso solamente a materie prime naturali.
 
Le altre sette offerte per l’acquisto di Carven sono state presentate da vari attori del settore dell’abbigliamento: Axara, Lee Cooper, entrato in campo all’ultimo minuto, Cashtex, un commerciante di merci in saldo, Philippe Métivier, Market Maker, e anche Red Luxury (solo per i gioielli). Ma si trattava di offerte parziali, generalmente interessate solamente al nome o a una parte specifica dell'attività della griffe.
 
La maison Carven era stata acquistata dal distributore di moda di Hong Kong Bluebell nel 2016 da Henri Sebaoun, l’uomo che era riuscito a rilanciare la griffe dal 2008 soprattutto affidandone la direzione artistica a Guillaume Henry. Oggi, e fino a nuovo ordine, essa è garantita da Serge Ruffieux. La direzione generale è invece nelle mani di Sophie de Rougemont, figlia dei proprietari del gruppo Bluebell.
 
Il gruppo Icicle registra un fatturato di 300 milioni di euro e impiega oltre 2.000 persone in Cina, dove produce linee di abbigliamento donna, uomo, bambino ed accessori che distribuisce in 250 negozi. La filiale parigina è diretta da Tao Xiao Ma.

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.