×
1 764
Fashion Jobs
NEIL BARRETT
Menswear Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Omnichannel Technology Analyst
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Digital Project Manager
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
MOTIVI
Head of Merchandising
Tempo Indeterminato · ALBA
RUBENS LUCIANO S.P.A.
IT Manager
Tempo Indeterminato · STRA
BLUDUE
Responsabile Prodotto e Produzione
Tempo Indeterminato · NAPOLI
CHABERTON PROFESSIONALS
Global Retail Planner, Fashion Premium Luxury
Tempo Indeterminato · MILANO
P448
Area Manager Italia
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Showroom Manager Arredo Design
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
IT Business Intelligence Analyst - Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
IT Manager
Tempo Indeterminato · PALERMO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Moulds & Soles Buyer
Tempo Indeterminato · PADOVA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Event Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ELISABETTA FRANCHI
Retail Dos/Fch Supervisor Estero
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
WYCON S.P.A
Commerciale Estero Wycon Con Lingua Francese - Sede
Tempo Indeterminato · NOLA
CONFIDENTIAL
Senior Buyer - Menswear
Tempo Indeterminato · MILANO
S.A. STUDIO SANTAGOSTINO SRL
Responsabile di Produzione Moda d'Alta Gamma
Tempo Indeterminato · PESCARA
PATRIZIA PEPE
E-Commerce Buying Specialist
Tempo Indeterminato · FIRENZE
PATRIZIA PEPE
Retail Buying Specialist
Tempo Indeterminato · FIRENZE
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Responsabile Controllo Qualità-Accessori e Minuterie
Tempo Indeterminato · VIGONZA
SLAM JAM SRL
Back Office Specialist
Tempo Indeterminato · FERRARA
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
Customer Experience Manager_premium Brand Lingerie _ Orio al Serio
Tempo Indeterminato · ORIO AL SERIO
Pubblicato il
4 mar 2020
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Canada Goose incrementa le collaborazioni e sceglie Kate Upton come testimonial

Pubblicato il
4 mar 2020

Ormai da più di 10 anni, il luxury brand canadese di outerwear Canada Goose sostiene la causa dell’ONG Polar Bears International con la linea di giacche “PBI Collection”. A tale scopo, oggi lancia la nuova collezione “Canada Goose X Polar Bears International”. Si tratta di una capsule collection che con la vendita dei suoi prodotti sostiene la salvaguardia degli orsi polari e del loro habitat naturale. Nata nel 2007 e pensata per la stagione invernale, quest'anno la linea per la PE 2020 della partnership viene presentata ampliata alle rain jacket, alle giacche antivento e ai piumini leggeri. Inoltre, per impersonarla, il brand canadese ha scelto l’attrice e modella americana Kate Upton come sua nuova testimonial.

Kate Upton, nuova testimonial di Canada Goose


Tratti distintivi di questi capi sono il logo di Polar Bears International e la tonalità "Blue PBI", colore Pantone unico, scelto per simboleggiare la banchisa. In più, il marchio canadese, fondato nel 1957 dal nonno dell’attuale CEO Dani Reiss, ha collaborato con l’azienda giapponese Medicom Toy per concepire un’edizione limitata della statuina Bearbrick. Anche in questo caso, una parte dei ricavi generati dalla vendita di questo giocattolo sarà versata a PBI, per contribuire a finanziare la ricerca e la sensibilizzazione alla causa degli orsi polari.
 
Il Bearbrick oggetto della partnership è un pupazzetto di orso stilizzato con due gambe e due braccia del tipo Lego, che mostra un design bicolore - metà orso bianco e metà specchio. L’orsetto vuole essere la rappresentazione visiva dello slogan della campagna: “Ciò che li colpisce, colpisce tutti noi”.

Dalla sua creazione, avvenuta nel 2001, l’orsetto Bearbrick è diventato un’icona della cultura streetwear, tanto da aver collaborato con artisti (come Kaws), saghe cinematografiche (come Star Wars) e persino marchi di lusso (come Fendi e Chanel), che lo hanno declinato secondo i propri codici stilistici.

Canada Goose e il Bearbrick per PBI


Canada Goose, orgoglioso della sua produzione al 100% Made in Canada, non è nuovo ad iniziative benefiche. Attraverso il suo “Resource Centres Program” dona scarti di tessuto e materie prime alle comunità del nord del Canada da oltre dieci anni. Per il momento, è già ad oltre due milioni di metri di tessuto donato. Il programma consente a comunità locali che risiedono in Canada di avere accesso a tessuti altrimenti troppo costosi per loro o che non sarebbero stati in grado di procurarsi, e così di tramandare di generazione in generazione le loro tecniche di lavorazione per creare non solo parka, ma anche pantaloni da sci o financo tende.

In questo senso, nel 2019 l’azienda canadese ha dato vita al “Project Atigi”, per celebrare la competenza e l'heritage dell’artigianalità degli Inuit. Quest’anno il progetto si è evoluto attraverso la presentazione di 90 capi sartoriali uomo/donna creati da 18 designer Inuit che provengono da 12 differenti comunità della regione dell’Inuit Nunangat. In collaborazione con l’organizzazione Inuit Tapiriit Kanatami (ITK), Canada Goose ha anche commissionato a questi designer la creazione di 5 giacche a testa che riflettessero il loro heritage, la cultura comunitaria e la loro tradizione artigianale. I ricavi della “Project Atigi Collection”, che è già in vendita, andranno alle comunità Inuit canadesi, per supportare progetti educativi, occupazionali e di tutela culturale.

Canada Goose trae la maggior parte dei propri ricavi dall’attività wholesale in Nord America, dove i suoi prodotti sono venduti in grandi magazzini come Bloomingdale's e Nordstrom.

Canada Goose "Project Atigi"


L’azienda canadese aveva chiuso il 2019 aprendo a Toronto “The Journey”, nuovo tipo di flagship/concept store senza stock, che intende “cancellare i confini tra e-commerce e vendita al dettaglio”, come aveva indicato in un comunicato. Grazie al nuovo concept, i clienti possono acquistare online i cappotti tecnici Canada Goose, tramite schermi interattivi che mostrano i prodotti. Inoltre, li possono testare sul posto in una “Cold Room” in cui si può arrivare a meno 25 gradi di temperatura.
 
Canada Goose aveva anche inaugurato il suo primo monomarca in Francia, a Parigi, a fine 2019, suo secondo negozio europeo dotato di “Camera del freddo”, dopo Milano. Il negozio di Parigi è anche il primo in assoluto ad avere uno spazio esclusivamente dedicato alle collezioni per adolescenti, bambini e neonati del brand. Oggi Canada Goose possiede 20 monomarca in 3 continenti.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.