×
1 615
Fashion Jobs
AMINA MUADDI
Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BETTY BLUE S.P.A.
Responsabile Avanzamento Campionario
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Leather Goods Merchandising Senior Manager
Tempo Indeterminato ·
DELL'OGLIO
HR Generalist
Tempo Indeterminato · PALERMO
DELL'OGLIO
Senior Fashion Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
C.P. COMPANY
Logistic Specialist
Tempo Indeterminato · MENDRISIO
FOURCORNERS
Area Manager
Tempo Indeterminato · ROMA
AZIENDA DEL SETTORE FASHION & LUXURY
Specialista Amministrazione Del Personale
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Allestimenti Visual - Emporio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Impiegato/a Commerciale - Accessori e Minuterie - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · PADOVA
247 SHOWROOM
Regional Account Manager DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Learning And Development Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA SRL
Bottega Veneta People Engagement And Employer Branding Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Allocatore
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Training Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Retail Manager
Tempo Indeterminato · NAPOLI
ANONIMO
Responsabile di Magazzino
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHAEL PAGE ITALIA
Head of Communication Per Noto Brand Del Lusso
Tempo Indeterminato ·
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga IT Project Leader
Tempo Indeterminato ·
SELTIS HUB SRL
Autista Personale di Presidenza
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Media Marketing Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicato il
4 mag 2019
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Cameo Italiano spinge su Cina e Corea del Sud

Pubblicato il
4 mag 2019

Dopo avervi aperto un temporary store lo scorso anno, ora il marchio campano di cammei possiede uno store monobrand in Cina, nella città di Wuhan, “e siamo parte di 4 negozi multibrand nelle città di Guangzhou, Pechino, Shanghai e ancora Wuhan tramite un distributore locale; inoltre stiamo valutando di aprire una filiale cinese per gestire meglio la distribuzione”, rivela a FashionNetwork.com Gino Di Luca, fondatore del marchio che trae origine dalla tradizione della lavorazione del cammeo di Torre del Greco (NA).

cameoitaliano.it


“La Cina è un mercato sul quale punteremo molto e nel quale stiamo riscontrando grande interesse”, prosegue Di Luca, che fa parte della terza generazione della famiglia torrese di creatori di cammei su conchiglia. “Superato l’innamoramento iniziale per i grandi brand, i cinesi, che amano le cose uniche, stanno scoprendo altre realtà più piccole e hanno cominciato ad apprezzarne la qualità. Al centro di tutto questo c’è lo stile italiano. E la parola ‘italiano’ è di fatto contenuta nel nome del nostro brand e nel suo DNA, e va di pari passo con i concetti dell’unicità, del fatto a mano, della natura e della creatività espressi pienamente dai nostri prodotti. Le barriere culturali e doganali e il fatto che non vi siano numerosi distributori ben organizzati in quel Paese sono fattori che rallentano l’espansione in Cina di marchi esteri. Per questo, e per il fatto che stiamo studiando l’ipotesi di aprire un canale di vendita tramite TMall, stiamo pensando di accedere direttamente a quel mercato con una nostra succursale in loco”, precisa Di Luca.
 
In parallelo, Cameo Italiano si muove negli Stati Uniti, dove lavora con i canali di vendita televisivi e un grosso cataloghista locale, e sta stringendo accordi per distribuirsi in catene di grandi magazzini. “Poi, da settembre 2018 abbiamo un nuovo distributore, che si chiama Qrei, in Corea del Sud, nazione dove abbiamo trovato immediato riscontro”, dice poi il fondatore, “e nella quale ci siamo distribuiti nei primi 10 multimarca e siamo venduti sul sito web Elpis Cameo”.

Gino Di Luca - Cameo Italiano


In Giappone, Cameo Italiano è ancora distribuito in 80 corner, account diretti all’interno dei principali department store. Complessivamente, il brand è venduto in 700 punti vendita in Italia e in circa 200 negozi fra il resto d’Europa (soprattutto diffusi in Francia, Grecia, Bulgaria, Romania e Turchia), gli USA, il Giappone e la Corea. Il progetto di negozi in franchising, iniziato in Italia con le aperture di Siena e Cava Dei Tirreni, è stato spostato sulla Cina. Come previsto lo scorso anno, l’azienda ha ampliato il monomarca di Pompei e continua a gestire un corner a Milano, al Brian&Barry Building a San Babila.

Il catalogo di Cameo Italiano, che produce a Torre del Greco e ha una fabbrica a Marcianise (CE), comprende circa 250 referenze, compresi gli orologi con i cammei. Una linea nata sulla scia della collaborazione di qualche anno fa col marchio Breguet, per il quale l’azienda torrese realizzava il quadrante del segnatempo “La Regina di Napoli”. La partnership ha dato a Gino Di Luca l’ispirazione per entrare in questo segmento. La linea attuale comprende 6 modelli, ciascuno dotato di altrettante varianti, e nel 2018 ha visto raddoppiare le vendite sull’anno precedente.

Cameo Italiano, "cipolla" della collezione "Partenope"


Nel 2018 l’Italia (dove le vendite del marchio napoletano sono leggermente calate nel corso dell’esercizio) ha rappresentato il 30% del fatturato complessivo aziendale (era il 90% nel 2016, il 70% nel 2017), una diminuzione che è palesemente stata compensata dagli sviluppi esteri. Il dato ha raggiunto i 5 milioni di euro, +39% sul 2017. Secondo mercato gli Stati Uniti, col 25% del giro d’affari, poi Giappone (20%) e Cina (15%), che è la nazione maggiormente cresciuta lo scorso anno.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.