×
755
Fashion Jobs
OFF-WHITE C/O VIRGIL ABLOH
Franchising Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Manager Accessori e Calzature
Tempo Indeterminato · MILANO
OTB SPA
Network & Security Specialist
Tempo Indeterminato · BREGANZE
CONFIDENZIALE
Sistemista IT
Tempo Indeterminato · LUGANO
NEIL BARRETT
IT Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Online Store Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
INTICOM
Digital Media Manager
Tempo Indeterminato · GALLARATE
FOURCORNERS
Product Marketing Manager - Fragranze
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
NEIL BARRETT
Logistic And Customer Service Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
THUN SPA
HR Business Partner Corporate
Tempo Indeterminato · BOLZANO
RANDSTAD ITALIA
Sales Developer
Tempo Indeterminato · COMO
ANONIMA
Commerciale Senior
Tempo Indeterminato · CREMONA
MIROGLIO FASHION S.R.L.
Digital Marketplace Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
UNIGROSS SRL
Jobdesk Buyer Import
Tempo Indeterminato · CITTÀ SANT'ANGELO
SLOWEAR SPA
Retention Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
SLOWEAR SPA
Omnichannel Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CWF - CHILDREN WORLDWIDE FASHION
Wholesale Coordinator H/F
Tempo Indeterminato · MILANO
CAMICISSIMA
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Manager- Accessori e Calzature
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Creative & Product Director
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Buyer Rtw Woman
Tempo Indeterminato · MILANO
Di
AFP
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
27 ago 2020
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Camaïeu: il nuovo PDG si concede due anni per ritrovare l'equilibrio

Di
AFP
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
27 ago 2020

Il nuovo PDG del marchio di prêt-à-porter femminile Camaïeu guarda al 2022 per “ristabilire l'equilibrio” dell'azienda, in difficoltà finanziarie e rilevata il 17 agosto da un nuovo azionista. “Ci siamo dati due anni per riportare la società in equilibrio”, ha detto Wilhelm Hubner mercoledì all'agenzia AFP.

Una boutique Camaïeu a Rennes - AFP


Posta in amministrazione controllata a fine maggio, la società francese, la cui sede si trova a Roubaix, è stata comprata dalla Financière Immobilière Bordelaise (FIB), fondo di investimento specializzato in immobili commerciali dell'imprenditore Michel Ohayon, che oltre a Hubner ha assunto Samuel Alimi, dirigente della società SL Sourcing Group, per occuparsi di prodotto e logistica.
 
La nuova dirigenza menterrà 2.619 dipendenti, su circa 3.100, e conserverà 511 negozi, sui 634 esistenti. 122 negozi sono già chiusi da dopo la decisione del tribunale commerciale di Tourcoing del 17 agosto, che ha venduto l'azienda per due euro e gli stock per 300.000 euro.

“Abbiamo scritto un business plan prudente, tenendo conto del contesto e del fatto che l'azienda era in grande difficoltà. Abbiamo fatto delle scelte, abbiamo rinunciato al mercato internazionale, al 20% della rete di negozi, che stava perdendo molti soldi”, ha riassunto Wilhelm Hubner, ex direttore generale di Auchan Retail, che si dice fiducioso per il futuro.
 
Per dare una svolta all'azienda, la nuova proprietà vuole soprattutto rivedere le collezioni, sfruttare la base di di 6 milioni di clienti, rifornirsi per il 40% nel bacino del Mediterraneo e per il 60% in Asia, contro l’attuale 90% di importazioni extraeuropee, ed investire in particolare 85 milioni di euro in tre anni in logistica, ristrutturazione dei negozi e ricerca e sviluppo.

Collezione Primavera-Estate 2020 - Camaïeu


Wilhelm Hubner intende inoltre triplicare la quota delle vendite online sul fatturato, dall’attuale 6% ad un 15-20% in due anni, nel contempo “reclutando” nuovi clienti in negozio. “L'esperienza digitale sul nostro sito sarà performante quanto nel sito di Amazon”, ci assicura, sottolineando anche di non credere “affatto allo zero fisico su quel mercato”.

Nell'autunno del 2021, dei corner Camaïeu dovrebbero essere presenti nelle 22 Galeries Lafayette, gestite dal fondo FIB e Michel Ohayon, il quale ha la “volontà d’investire nel retail”.
 
“Camaïeu fa parte di questa strategia che non ha nulla a che vedere con una transazione immobiliare poiché, a parte la sede e il magazzino, non siamo a casa nostro, siamo in affitto ovunque”, ricorda.

Copyright © 2021 AFP. Tutti i diritti riservati.