×
1 532
Fashion Jobs
FOURCORNERS
Sales Account
Tempo Indeterminato · REGGIO CALABRIA
CONFIDENZIALE
Sales Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CVG GOLD
Senior Buyer Retail
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Fabric Research Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Replenishment
Tempo Indeterminato · MILANO
WYCON S.P.A
District Manager Wycon - Calabria
Tempo Indeterminato · COSENZA
RANDSTAD ITALIA
Art Director
Tempo Indeterminato · MILANO
BOT INTERNATIONAL
Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · LUGANO
ROSSIMODA S.P.A.
Buyer Componenti Calzatura
Tempo Indeterminato · VIGONZA
FIRST SRL
Helpdesk IT Specialist
Tempo Indeterminato · RHO
DELL'OGLIO
Responsabile Amministrativo
Tempo Indeterminato · PALERMO
WAYCAP SPA
Impiegato/a Commerciale
Tempo Indeterminato · MIRANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Area Manager Lombardia/Piemonte- Settore Profumeria
Tempo Indeterminato ·
BOT INTERNATIONAL
Apparel, Footwear And Bags Buyer
Tempo Indeterminato · LUGANO
BOT INTERNATIONAL
Retail Area Manager
Tempo Indeterminato · LUGANO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga Addetto/a Ufficio After Sales Calzature
Tempo Indeterminato ·
RANDSTAD ITALIA
Retail Business Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
SYNERGIE ITALIA
Sales Account
Tempo Indeterminato · LUCCA
STUDIO RENÉ ALBA
E-Business Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Floor Manager
Tempo Indeterminato · ROMA
CONFIDENZIALE
Floor Manager
Tempo Indeterminato · VERONA
Pubblicato il
27 mag 2021
Tempo di lettura
5 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Calzedonia crea una capsule di costumi sostenibili e collabora con WWF Italia

Pubblicato il
27 mag 2021

Il marchio veronese di legwear e beachwear Calzedonia collaborerà per tutto il 2021 con WWF Italia nell’iniziativa #missionespiaggepulite che permetterà di ripulire almeno 1.500.000 di metri quadri di spiagge italiane dalla plastica e dai rifiuti abbandonati e dispersi. L’iniziativa accompagnerà per tutta l’estate la campagna GenerAzioneMare di WWF, nata per difendere il Capitale Blu, che verrà lanciata il prossimo 8 giugno, Giornata Mondiale degli Oceani.

Volontari puliscono la spiaggia di Trieste Miramare nell'ambito dell'iniziativa #missionespiaggepulite di Calzedonia e WWF Italia


Per ogni bikini Calzedonia proposto in negozio, il brand supporterà WWF Italia per pulire un metro quadrato di spiaggia nel corso del tour “Plastic Free”. Coinvolti nel centinaio di appuntamenti già pianificati moltissimi volontari WWF Italia e il personale Calzedonia. Ma tutti potranno partecipare attivamente selezionando data e location desiderate sui siti calzedonia.it e wwf.it. A tutti i partecipanti verrà consegnato un kit con cappellino, T-shirt, zaino e guanti brandizzati Calzedonia e WWF.
 
“Calzedonia è un brand che in estate vende prevalentemente costumi da bagno. Prendersi cura delle spiagge italiane, meta per i turisti di tutta Europa, è un segnale che abbiamo a cuore l’ambiente che ci circonda così come i nostri clienti”, ricorda in un comunicato Marcello Veronesi, membro del CdA di Calzedonia holding. “Lo faremo sostenendo il tour “Plastic Free” promosso già da tempo da WWF, con l’obiettivo comune di dare un contributo per preservare i nostri mari. Unendo le forze, grazie ai moltissimi volontari WWF attivi sul campo e a chi desidererà prendere parte all’iniziativa, faremo la nostra parte. Il progetto aiuta anche a fare crescere la consapevolezza verso l’importanza della tutela degli oceani, che è anche uno dei tre pilastri della coalizione del “Fashion Pact” cui l’azienda ha aderito”.

Calzedonia si dimostra così una volta in più attento ai problemi del pianeta e a una moda più green, e realizza questi propositi anche a livello di prodotto, introducendo un nuovo filato, ricavato dal riciclo delle bottigliette di plastica PET, con cui è stata realizzata una capsule di swimwear cool ed eco-friendly (che non è parte della collaborazione con WWF Italia, ndr.).
 
In questa stagione, infatti, una parte della linea “Indonesia” del brand propone dei bikini e dei costumi interi in un tessuto super soft e confortevole, che asciuga velocemente e soprattutto è più ecologico. Il peso del filato riciclato nel tessuto necessario per un bikini, ad esempio, è equivalente al peso di 5 bottigliette di plastica da mezzo litro, mentre per gli interi di 7 bottigliette da mezzo litro. Il filato del nuovo tessuto e della fodera presentano la certificazione GRS e l’etichetta è embossed e termoforata su tessuto. La tavolozza colori della linea è in tinta unita: blu, rosso glossy, verde menta e marrone.
 
Calzedonia tiene poi a sottolineare il suo impegno per l’ecologia, dopo che nel 2020 il numero di capi a basso impatto ambientale nelle sue collezioni (quelli realizzati utilizzando materie prime riciclate pre-consumer, ossia ricavate da scarti industriali, o post consumer, come il cotone riciclato e il filato ricavato dal riciclo di bottiglie di plastica PET smaltite correttamente) è stato di ben 10 volte superiore a quello del 2019. In linea con la filosofia del Gruppo Calzedonia, il brand omonimo si è dato l’ambizioso obiettivo di utilizzare il 25% di materie prime a basso impatto ambientale entro il 2025.
 
Il marchio veneto si sta anche impegnando a ridurre il più possibile la quantità di packaging impiegata nella confezione dei suoi articoli. Solo nel 2020, grazie all’implementazione di buste in carta certificata FSC, utilizzate per le spedizioni e-commerce e per la vendita in negozio, è stato evitato l’utilizzo di ben 69 tonnellate di plastica usa e getta. Oggi Calzedonia sta lavorando ad altre innovazioni più plastic free nelle confezioni di calzini e calze.
 
“Per sua natura il packaging è un elemento usa e getta, per questo la prima azione necessaria in termini di sostenibilità è quella di ridurne peso ed ingombro”, ricorda nella nota Federico Fraboni, Responsabile Sostenibilità Gruppo Calzedonia. “Successivamente per ridurre l’impatto ambientale dei pack è fondamentale utilizzare materiali biodegradabili, ovvero che non creino un danno eccessivo e prolungato se dispersi nell’ambiente. Per questo motivo preferiamo l’utilizzo di carta alla plastica. L’ultimo aspetto da prendere in considerazione è quello del fine vita: il design del packaging deve consentire lo smaltimento in maniera semplice ed intuitiva, ad esempio utilizzando un solo materiale per comporlo”.
 
Inoltre, il polo logistico di proprietà del gruppo in Croazia, che gestisce raccolta e distribuzione dei capi Calzedonia nel mondo, pone grande scrupolo nell’efficienza delle consegne. L’imballaggio di cartone che contiene i capi nello scambio di merce tra le fabbriche e il magazzino viene riutilizzato fino a 10 volte, pratica che ha permesso di risparmiare, nel 2020, oltre 300 tonnellate di cartone. Lo scorso anno sono stati anche piantumati 18.000 alberi nell’area circostante lo stabilimento.

I costumi più eco-sostenibili della linea "Indonesia" - Calzedonia


Il gruppo afferma di prestare grande attenzione anche nelle pratiche produttive e nel monitoraggio sulla filiera: circa il 78% dei capi che il brand propone nei negozi di tutto il mondo sono prodotti da aziende di proprietà del gruppo, in stabilimenti in cui sono elevati gli standard tecnologici, qualitativi e di sicurezza, mentre la maggioranza di calze e collant Calzedonia viene prodotta e confezionata in Italia e in Croazia, in stabilimenti che usufruiscono di elettricità 100% rinnovabile, il che ha permesso all’azienda di evitare d’immettere nell’atmosfera oltre 12 mila tonnellate di CO2.
 
“Questa strategia ci consente di rispettare livelli qualitativi, di standardizzazione dei capi e di rispetto dei diritti umani estremamente elevati”, puntualizza Fraboni. “In questo modo siamo in grado di efficientare l’utilizzo di risorse come energia, acqua e materie prime e di rispettare i canoni ambientali per gli smaltimenti dei rifiuti”.
 
Nei prossimi mesi Calzedonia lancerà inoltre un progetto di trasparenza in cui, attraverso le schede prodotto presenti nel sito e-commerce, mostrerà a chiunque sia interessato in quali stabilimenti produttivi un articolo è stato confezionato.
 
Il gruppo di Dossobuono di Villafranca, in provincia di Verona, è una società verticalmente integrata che cura tutte le fasi della filiera, dalla produzione alla vendita, e possiede stabilimenti in Italia, Croazia, Serbia, Bulgaria, Romania, Sri Lanka, Bosnia ed Etiopia.
 
L’azienda fondata nel 1986 da colui che ne è ancora il Presidente e maggiore azionista, Sandro Veronesi, possiede i marchi Calzedonia, Intimissimi, Intimissimi Uomo, Atelier Emé, Falconeri, Signorvino e Tezenis.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.