×
1 456
Fashion Jobs
keyboard_arrow_left
keyboard_arrow_right

Calzedonia: 2018 stabile a 2,3 miliardi di euro, crescono export ed e-commerce

Pubblicato il
today 12 mar 2019
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Il gruppo Calzedonia ha annunciato i risultati relativi allo scorso anno, che ha registrato un fatturato sostanzialmente stabile rispetto al 2017, a 2,3 miliardi di euro (+2% a cambi costanti e -0,5% a cambi correnti). In crescita sia l’export, che rappresenta il 55% del giro d’affari totale, sia l’e-commerce. L’EBITDA si è attestato a 478 milioni di euro, con un’incidenza sui ricavi del 20,8%. 

Sandro Veronesi, patron del gruppo Calzedonia

 
La società sta portando avanti la propria espansione retail, che conta oggi 4.671 punti vendita, di cui 2.965 all’estero e 1.706 in Italia. L’esercizio è stato caratterizzato dall’apertura di 217 nuovi store, di cui 207 all’estero, in particolare in Russia, Cina, Spagna, Francia e Stati Uniti, Paesi in cui il gruppo intende continuare a investire in nuovi monomarca.
 
Falconeri, grazie anche a un rafforzamento dei management, prevede per quest’anno importanti opening, tra cui a Tokyo e New York; in Italia continuerà lo sviluppo di Intimissimi Uomo e Atelier Emé. Il gruppo porterà avanti anche il restying dei negozi Calzedonia, Intimissimi e Tezenis già esistenti.

Infine, sul fronte produttivo, oltre agli stabilimenti già presenti in Italia, Sri Lanka, Croazia, Romania, Bulgaria, Serbia e Bosnia, lo scorso ottobre il gruppo ha inaugurato il suo primo stabilimento in Etiopia, che presenta importanti risvolti dal punto di vista umanitario: oltre alle numerose possibilità di impiego per la popolazione locale è infatti in programma la costruzione di un pozzo, situato di fronte allo stabilimento, e di una clinica sanitaria per i dipendenti.

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.