×
1 573
Fashion Jobs
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Credit Manager Italia
Tempo Indeterminato · MILANO
ADECCO S.P.A
Digital Acqusition Media Specialist Appartenente Alle Categorie Protette Legge 68/99
Tempo Indeterminato · MILANO
THUN SPA
HR Business Partner Corporate
Tempo Indeterminato · BOLZANO
CONFIDENZIALE
E-Commerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Wholesale Area Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Global Media Strategist, Native Content & Affiliates
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Responsabile Sviluppo Franchising - Italia
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Talent Acquisition Partner
Tempo Indeterminato ·
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Export Area Manager- Russian Speaker
Tempo Indeterminato · MILANO
ADECCO S.P.A
Retail Logistic Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
Head of Supply Chain Emea
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
International Wholesale Manager - Fragrances
Tempo Indeterminato · LUCCA
247 SHOWROOM
Regional Account Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L.
Bottega Veneta - Emea CRM Coordinator & Business Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
FENICIA SPA
Responsabile Acquisti Donna (Merchandiser)
Tempo Indeterminato · MILANO
ALANUI
Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
TRUSSARDI
General Accounting Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Online Store Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Responsabile Prodotto
Tempo Indeterminato · TORINO
FOURCORNERS
CRM Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Paid Media Executive
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
Wholesale E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicità
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
26 mar 2020
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Calida (Aubade, Lafuma) rinuncia ai dividendi nel 2019 e cambia presidente

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
26 mar 2020

Il gruppo svizzero di abbigliamento Calida, proprietario dei marchi di lingerie Aubade e Calida, e delle label sportive Lafuma, Millet e Oxbow (quest’ultimo marchio di surf che sta cercando di vendere, ndr.) rinuncerà ai dividendi previsti per l’esercizio 2019 a causa delle incertezze create dalla pandemia di Covid-19, ha avvertito giovedì in un comunicato. Allo stesso tempo, ha annunciato modifiche nel suo Consiglio d’Amministrazione, con la nomina di Hans-Kristian Hoejsgaard a presidente.

Il brand di abbigliamento per la montagna Lafuma è uno dei marchi principali del portafoglio del gruppo elvetico - Lafuma


Come numerose aziende quotate in Borsa, il gruppo svizzero ha sospeso le sue previsioni per l’anno in corso, in quanto “le implicazioni della pandemia di Covid-19 non sono attualmente prevedibili”, e ha implementato misure per preservare la propria liquidità.
 
“In questo contesto, il consiglio di amministrazione propone all'assemblea generale di non distribuire un dividendo per l'esercizio 2019”, ha spiegato.

Il gruppo, rinomato in Svizzera per i suoi pigiami, ma anche azionista di maggioranza del marchio francese di abbigliamento sportivo e attrezzature per le attività all’aperto Lafuma, inizialmente prevedeva di versare un dividendo di 0,80 franchi svizzeri (0,75 euro) per azione, invariato rispetto all'anno precedente.
 
Inoltre, l’azienda elvetica fa sapere che Marco Gadola lascia la presidenza del Consiglio d’Amministrazione per affidarla all'attuale vicepresidente, Hans-Kristian Hoejsgaard. Gadola rimarrà comunque membro dell'organo di vigilanza sociale, in qualità di vicepresidente, specifica il gruppo con sede a Sursee, nel cantone svizzero di Lucerna.
 
Un cambio di timoniere che deve essere approvato alla prossima assemblea generale ordinaria di Calida Holding AG, la cui data è stata spostata al 17 aprile. Originariamente prevista per il 29 aprile, essa si terrà in condizioni speciali, senza la presenza fisica degli azionisti.
 
Lo shock economico della pandemia di coronavirus ha spinto molte aziende a rivedere la loro politica di ridistribuzione degli utili agli azionisti al fine di proteggere la liquidità.
 
Nell'industria dell’abbigliamento, anche il gigante del settore Inditex, proprietario di Zara, ha congelato la decisione sulla distribuzione di dividendi per lo scorso esercizio. La questione deve essere ridiscussa dal CdA del gruppo spagnolo prima dell'assemblea generale che si terrà a luglio.
 
Il suo principale concorrente, lo svedese H&M, ha da parte sua annunciato alcuni giorni fa che avrebbe annullato la proposta di pagamento di dividendi che aveva presentato agli azionisti. Per l'esercizio finanziario 2020, il gigante della distribuzione moda aveva inizialmente previsto una busta di 16 miliardi di corone di compensi, pari a 1,4 miliardi di euro.
 
“Dopo che noi del Consiglio d’Amministrazione abbiamo presentato la nostra proposta di pagamento, la situazione del mercato è drasticamente cambiata”, sottolinea il gruppo H&M. “Alla luce della situazione attuale e dell'incertezza sulla sua evoluzione, oggi abbiamo deciso di ritirare la proposta precedente da 9,75 corone svedesi per azione”, ha dichiarato il presidente del CdA, Stefan Persson.
 
La redazione con AFP 

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.