×
1 427
Fashion Jobs
MICHAEL PAGE ITALIA
Senior Buyer Settore Moda
Tempo Indeterminato · PRATO
MICHAEL PAGE ITALIA
Regional Account Manager Nord Italia Per Realtà di Bigiotteria
Tempo Indeterminato · MILANO
MARTINO MIDALI
Junior Product Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
MARTINO MIDALI
E-Commerce e Retail Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Loss Prevention Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
PHILIPP PLEIN
Global CRM Specialist
Tempo Indeterminato · LUGANO
BENEPIU' SRL
Produzione -Qualita'
Tempo Indeterminato · CARPI
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Agile Delivery Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Area Manager Italia e Svizzera - Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
AMINA MUADDI
Product Manager Assistant
Tempo Indeterminato · MILANO
247 SHOWROOM
Regional Account Manager Emea
Tempo Indeterminato · MILANO
BURBERRY
IT Project Manager
Tempo Indeterminato ·
BURBERRY
District Manager Outlets Northern Europe
Tempo Indeterminato · MILANO
ANTONIA SRL
Fashion Buyer-Woman Collection
Tempo Indeterminato · MILANO
SIDLER SA
Hse Specialist / Mendrisio
Tempo Indeterminato · MENDRISIO
RANDSTAD ITALIA
HR Business Partner
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Global Digital Media Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Men's Rtw & Accessories Linea Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Buying Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e- Commerce Specialist - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Sales Manager -Showroom Accessori e Abbigliamento Uomo
Tempo Indeterminato · MILANO
DR. MARTENS
Credit Controller - Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
10 mar 2020
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Calida esalta i benefici della sua strategia nel 2019

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
10 mar 2020

Nel suo rapporto annuale pubblicato il 6 marzo, il gruppo Calida riferisce di un anno “di successo”. Nel 2019, il fatturato netto consolidato dell’azienda svizzera è aumentato dell’1,7% (rettificato dagli effetti valutari), a 404,3 milioni di franchi svizzeri (circa 381,5 milioni di euro). A cambi correnti, tuttavia, il dato è sceso dell’1,3% nel corso dell'anno.

Da Calida, tutti gli indicatori economici sono positivi - Aubade


“Abbiamo preso in considerazione molto rapidamente le dinamiche del mercato, soggette a forti cambiamenti, e abbiamo fissato le nostre conseguenti priorità strategiche. Queste sono rilevanti per tutti i marchi del gruppo; esse sono state implementate in maniera continua con grande coerenza, grazie agli instancabili sforzi dei nostri dipendenti”, si rallegra Reiner Pichler, PDG del gruppo svizzero.
 
Questi sottolinea in particolare le performance registrate online, con l’e-commerce che ha generato 50,9 milioni di franchi svizzeri (circa 48 milioni di euro), aumentando del 20,2%, e rappresentando adesso il 12,6% del fatturato complessivo del gruppo.

L'utile operativo è aumentato del 9% rispetto all’esercizio precedente, per raggiungere i 23,6 milioni di franchi svizzeri (circa 22,3 milioni di euro). Il margine al lordo di interessi e imposte è migliorato, passando dal 5,3 al 5,8%. Il margine lordo è invece aumentato di 60 punti base.
 
Anche il coefficiente patrimoniale è migliorato, passando dal 58,8% al 59,4%. In compenso, l’utile netto ha segnato una contrazione di oltre un milione di franchi svizzeri, passando da 17,8 milioni nel 2018 a 16,6 milioni nel 2019 (-6,8%).
 
Nel dettaglio, per marchi ed esclusa la correzione degli effetti valutari, è il marchio di intimo e homewear che dà il nome al gruppo, Calida, ad essere il più performante e che resta il leader del portafoglio societario. Con vendite per 140 milioni di franchi svizzeri, in salita dell’1%, a cui si aggiunge un analogo aumento del contributo all'utile operativo di gruppo, il marchio svizzero è il miglior motore di crescita della socità.
 
Nell’ambito outdoor, Millet Mountain Group (Lafuma, Millet, Eider) è calato nel 2019, mostrando una diminuzione del fatturato pri al 2,7%, a 113,9 milioni di franchi svizzeri, ma il suo contributo al risultato operativo del gruppo rimane stabile. Il ramo Lafuma Mobilier è anch’esso in equilibrio in termini di vendite rispetto al 2019, a 46 milioni di franchi svizzeri, e migliora leggermente la propria redditività.
 
Oxbow registra invece una contrazione del 2,5% del proprio fatturato, a 32 milioni di franchi svizzeri (circa 30,2 milioni di euro), ma rafforza il proprio contributo all’utile operativo, che passa da 6,9 a 7,4 milioni di franchi svizzeri.
 
Infine, nel polo lingerie, Aubade ha sperimentato l'esercizio più delicato. Il suo giro d’affari è stato di 62,9 milioni di franchi svizzeri (59,3 milioni di euro), in calo del 2,5%. Il suo contributo al risultato operativo è diminuito nella stessa misura.
 
Nel corso dell’esercizio 2019, circa l’84% delle vendite del gruppo è stato realizzato fuori dalla Svizzera. L’espansione su mercati come la Germania, l’Austria, la Francia e l’Europa in generale rimane una priorità per l'impresa elvetica, alla quale anche il mercato giapponese offre opportunità interessanti, soprattutto per quanto riguarda il gruppo Millet Mountain.
 
Alla fine dello scorso mese di ottobre, Calida Holding AG h perfezionato un accordo con i fondi Echiquier Value Euro e Echiquier Excelsior, entrambi azionisti di lunga data di Lafuma SA, per acquistare la loro quota del 4,14% del capitale della società francese. Al termine dell’esercizio, Calida possedeva il 91,84% del suo capitale. Da allora, la holding svizzera ha ulteriormente incrementato la propria partecipazione al 93,5%, grazie all’acquisto delle azioni detenute da Karakoram SAS.
 
Nel quadro della “razionalizzazione del portafoglio marchi e dell’attuazione coerente della strategia di concentrazione”, il gruppo Millet Mountain, consociato del gruppo Calida, ha venduto il suo marchio Eider al sudcoreano K2 lo scorso gennaio.
 
In febbraio, il gruppo Calida ha anche ricevuto un'offerta vincolante da Rainbow SAS, che desidera acquistare Oxbow. La transazione dovrebbe concludersi nel secondo trimestre del 2020.
 
“Con queste operazioni, il gruppo Calida prosegue in maniera coerente la propria strategia di concentrazione del suo portafoglio, che dovrebbe consentirgli di sfruttare il potenziale sinergico dei suoi marchi in modo ancora più efficace”, spiega il gruppo Calida. Che aggiunge: “Tutto ciò dovrebbe avvicinarci al nostro obiettivo: raggiungere un margine al lordo di interessi e imposte dell'8% a medio termine”, si rallegra il gruppo Calida.

Copyright © 2023 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.