×
1 163
Fashion Jobs
CONFIDENZIALE
Visual Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Floor Manager
Tempo Indeterminato · ROMA
RANDSTAD ITALIA
Art Director - Beni di Lusso e Gioielli
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Junior Trademark Attorney
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
E-Commerce Specialist - Settore Fashion &Amp; Luxury
Tempo Indeterminato · MILANO
ESSE-M STUDIO
Plant Quality Manager Settore Tessile
Tempo Indeterminato · COMO
ANONIMA
Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
SPADAROMA
Logistic Manager
Tempo Indeterminato · NOLA
RANDSTAD ITALIA
HR Organization Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Area Manager Emilia Romagna
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
DEDAR
Trade Marketing Manager
Tempo Indeterminato · APPIANO GENTILE
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Health & Safety Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
TAKE OFF
Buying Account Manager (Off-Price Fashion)
Tempo Indeterminato · GEZIRA
CONFIDENZIALE
Amministrazione
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Senior Creative Strategist
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Product Marketing Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Ready to Wear Uomo Emporio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
Beauty Advisor Sud Italia
Tempo Indeterminato · CATANZARO
CONFIDENTIAL
Sap Specialist
Tempo Indeterminato · NOLA
THE THIN LINE LANZAROTE
Responsabile Marketing
Tempo Indeterminato · TÍAS
CONFIDENTIAL
Impiegato IT/Commerciale
Tempo Indeterminato · NOLA
RANDSTAD ITALIA
Wholesale Manager Estero - Fashion
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicità
Pubblicato il
15 dic 2011
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Calendario delle fashion week: Parigi non vuole cedere

Pubblicato il
15 dic 2011

Come vi abbiamo annunciato, la componente prêt-à-porter femminile della Fédération Française de la Couture ha riunito questo mercoledì 14 dicembre il suo consiglio di direzione per risolvere la questione delle date delle sfilate 2013 e 2014. In conflitto con il CFDA (organizzatore della fashion week newyorchese) che voleva modificare le proprie date di una settimana, Parigi ha scelto di non cedere.


Guillaume de Seynes (Hermès) presidente della Camera Sindacale del Prêt-à-Porter, degli Stilisti e dei Creatori di Moda. (C) R. Frankenberg

I membri parigini hanno quindi indirizzato un'eccezione di inammissibilità ai newyorchesi che volevano mettere tutti d'accordo sulla regola del secondo giovedì. Costoro volevano aprire le danze una settimana più tardi, cioè il secondo giovedì del mese, mentre Parigi, che chiude il periodo dopo Londra e Milano, vi si oppone.

La posizione di Parigi è basata sul fatto che diventare gli ultimi è già sufficientemente complicato in termini di calendario per i professionisti, senza che si sposti ancora di una settimana supplementare.

Si attende adesso la reazione degli altro organizzatori. Ricordiamo che il CFDA aveva accettato di mantenere a settembre 2012 le date abituali, a condizione che quelle del 2013 e del 2014 siano riviste a proprio vantaggio. Un "compromesso" che Milano aveva accettato, ma al quale Parigi si è appena opposta.

I calendari votati dal consiglio direttivo della Camera Sindacale del Prêt-à-Porter, degli Stilisti e dei Creatori di Moda, presieduto da Guillaume de Seynes (della Maison Hermès):
dal 26 febbraio 2013 al 6 marzo 2013; dal 24 settembre 2013 al 2 ottobre 2013;
dal 25 febbraio 2014 al 5 marzo 2014; dal 23 settembre 2014 al 1° ottobre 2014.

Anais Lerévérend (Versione italiana di Gianluca Bolelli)

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.