×
1 402
Fashion Jobs
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Global Digital Media Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Men's Rtw & Accessories Linea Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Buying Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e- Commerce Specialist - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Sales Manager -Showroom Accessori e Abbigliamento Uomo
Tempo Indeterminato · MILANO
DR. MARTENS
Credit Controller - Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
ALYSI
Addetto/a Commerciale Estero
Tempo Indeterminato · ROMA
ANONIMA
Sales Manager
Tempo Indeterminato · CREMONA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
WOOLRICH EUROPE SPA
e - Commerce Operations & Digital Specialist
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
Account Executive - Showroom Premium Brand
Tempo Indeterminato · MILANO
MARNI
Account Executive
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Category Manager - Azienda Beauty
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Retail Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · ALBA
ADECCO ITALIA SPA
Tecnico/a Produzione Abbigliamento
Tempo Indeterminato · STRA
CONFIDENZIALE
Commerciale
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
E-Commerce & Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · ROMA
YVES ROCHER
Digital Performance Marketing Specialist (Origgio-va)
Tempo Indeterminato · ORIGGIO
ULTIMA ITALIA S.R.L
Production And Sourcing CO-Ordinator (Production Merchandiser)
Tempo Indeterminato · MILANO
UMANA SPA
Ispettore Controllo Qualità Abbigliamento Estero
Tempo Indeterminato · PECCIOLI
CONFIDENZIALE
Europe Buying Manager Woman Ready to Wear
Tempo Indeterminato · MILANO
Di
APCOM
Pubblicato il
9 mar 2016
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Buon compleanno Barbie: il 9 marzo 1959 nasceva la fashion doll

Di
APCOM
Pubblicato il
9 mar 2016

Il 9 marzo del 1959 nasceva la Barbie, la fashion doll più nota al mondo capace di attraversare i giochi di intere generazioni di bambine. Ma la Barbie è molto di più di una bambola, spesso diventa una passione che resta anche quando quelle bimbe crescono. Negli anni, va detto, non le sono state risparmiate critiche soprattutto per quel corpo così perfetto che rischia di trasmettere un messaggio sbagliato alle più piccole. Ma cinquantasette anni dopo, la Barbie filiforme ha fatto spazio anche a delle versioni più realiste (tall, curvy e petit con diversi incarnati della pelle e acconciature) per rispondere proprio a quelle critiche.

Instagram: @Barbie


Oggi, nel giorno del suo compleanno, rilancia la filosofia che fu della sua ideatrice, Ruth Handler "far sì che le bambine potessero immaginare di fare ciò che desideravano. Con Barbie ogni donna ha sempre saputo di avere infinite possibilità". Proprio da qui è nato il film, intitolato "Puoi essere tutto ciò che desideri", rivolto a genitori e adulti, e il progetto di un Barbie Award, un evento che premia sei ambasciatrici del mondo della cultura, della moda, della musica e dello sport che hanno fatto delle proprie passioni di bambina la propria professione.

A ricevere il premio - una Barbie a propria immagine e somiglianza - oggi al Mudec, il museo che ospita la mostra sulla fashion doll, la conduttrice radiofonica di radio Deejay, La Pina, la cantante Syria, la stilista Stella Jean, la food blogger Chiara Maci, la ginnasta Carlotta Ferlito e la fashion blogger Chiara Nasti.

"L'idea di fondo - ha detto Giuseppe Papa, direttore marketing Sud Europa - è di far vedere Barbie come esempio: non è lo stereotipo estetico che tutti ci immaginiamo ma è fonte di ispirazione per le persone. Oggi premiamo sei persone che fin da piccole hanno creduto in quello che volevano fare e oggi sono riuscite a realizzare il proprio sogno".

L'Italia è il primo paese dove è stato lanciato il Barbie award anche se è un progetto europeo che continuerà con altre edizioni nei prossimi anni. A collaborare a questa iniziativa "Bet she can" una fondazione italiana che ha l'obiettivo di infondere determinazione e coraggio alle ragazze in età preadolescenziale (8 - 12 anni), aiutandole a crescere come donne consapevoli delle proprie potenzialità, libere di prendere le proprie scelte.

Fonte: APCOM