×
1 504
Fashion Jobs
keyboard_arrow_left
keyboard_arrow_right

Brunello Cucinelli: primi 9 mesi a +8,8%, l’Italia cresce del 2,2% e l’estero del 10,2%

Pubblicato il
today 8 nov 2019
Tempo di lettura
access_time 2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Brunello Cucinelli archivia i primi 9 mesi dell’anno mantenendo i ritmi di crescita registrati nel primo semestre. I ricavi netti sono saliti del +8,8% a cambi correnti (+7,7% a cambi costanti), raggiungendo quota 459,2 milioni di euro.  

Brunello Cucinelli cresce dell'8,8% nei primi 9 mesi

 
“Siamo ormai quasi alla fine di questo 2019, anno eccellente per la nostra industria, sia sotto il profilo dei numeri, sia sotto quello dell’immagine. Molto bene il sell-out di stagione Autunno Inverno e l’atmosfera di grande apprezzamento intorno al brand. Dietro a questi risultati, possiamo immaginare una chiusura dell’anno in corso con una bella crescita del fatturato intorno al 9% ed una sana crescita dei profitti”, ha commento Brunello Cucinelli. “Vista l’evoluzione nel mercato mondiale del ready to wear made in italy di lusso e l’importantissima raccolta ordini Primavera Estate 2020, prevediamo che anche il prossimo possa essere un altro bell’anno di crescita del fatturato e dei profitti, in linea con il nostro progetto decennale”.
 
Tutte le aree geografiche hanno realizzato performance positive, a partire dall’Italia, in salita del 2,2%, che con i suoi 76,1 milioni di euro di fatturato arriva a rappresentare il 16,6% del giro d’affari totale. L’Europa cresce del +9,6%, con vendite pari a 139,5 milioni di euro (30,4% sul totale); simile la progressione del mercato americano (+9,2% a 148,2 milioni di euro), che pesa per il 32,2% sul totale.

Ma a guidare la classifica dei risultati migliori è la Cina, che ha registrato vendite pari a 43,5 milioni di euro, in salita del 14,4%; il Resto del Mondo chiude i primi 9 mesi con un buon +11,3% e un fatturato di 51,9 milioni.
 
Sul fronte distributivo, il canale retail, composto da 103 boutique dirette, è progredito dell’11,2% a 229,2 milioni di euro (49,9% sul totale); il wholesale monomarca, che conta 29 negozi, del +3,2% (25 milioni di fatturato; e il wholesale multimarca (circa 600 negozi) del +6,9% a 205 milioni, arrivando a pesare del 44,7% sul totale.
 
Fondata nel 1978 dall’omonimo stilista e imprenditore, la Brunello Cucinelli ha registrato nel 2018 un giro d’affari di 553 milioni di (+8,1%), di cui l’84,1% realizzato all’estero, e un EBITDA di 95,1 milioni di euro, in crescita dell’8,8%.

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.