Brioni riapre il flagship di Londra

La settimana scorsa Brioni ha celebrato la riapertura del suo flagship store londinese con un evento speciale a cui hanno partecipato celebrità, influencer di moda e personaggi dello spettacolo.

Brioni

Lo spazio al 32 di Bruton Street è stato ridisegnato come residenza di un uomo romano per celebrare il patrimonio italiano di Brioni. Ospitato all'interno di un'elegante residenza georgiana del XVIII secolo, il flagship presenta un mosaico pavimentale ispirato al Pantheon e intonaci decorativi, accompagnati da pietra di tufo e travertino proveniente da un'antica cava del Bernini.

Una collezione curata di mobili e arazzi italiani degli anni '50 e '60 si trova accanto alle collezioni di prêt-à-porter, accessori e calzature del marchio.

Per festeggiare la riapertura, l'insegna del lusso ha invitato gli ospiti a una serata cocktail, tartine e roulette. Tra gli ospiti l'attore Staz Nair, il ballerino e coreografo Eric Underwood, il modello e attivista Jack Guinness, i modelli Richard Biedul, Aiden Brady e David Gant, l'influencer digitale Jim Chapman, gli artisti britannici Marc Quinn e Clym Evernden, i due avventurieri Hugo e Ross Turner e il curatore d'arte Sascha Bailey.

Brioni

La serata ha visto anche una performance speciale di Sampha che ha suonato le sue canzoni su un pianoforte a coda Steinway.

Oltre alle collezioni stagionali, il flagship Brioni ospita il Brioni Master Tailor, disponibile su appuntamento per il servizio Bespoke.

Versione italiana di Edoardo Meliado

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Lusso - Prêt à porter Lusso - AltroDistribuzione
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER