Brexit: Johnson vuole nuovo accordo commerciale con UE

Il nuovo primo ministro britannico Boris Johnson ritiene che ci siano tutti i presupposti per raggiungere un nuovo accordo con l’Unione europea sulla Brexit e desidera anche una nuova importante intesa commerciale. 

Il Primo Ministro britannico Boris Johnson - Reuters

“Quello che vogliamo fare è chiarire una volta per tutte che il meccanismo di ‘backstop’ non va bene, è morto, deve finire. L’accordo di uscita è morto, deve dissolversi. Ma c’è del margine per un nuovo accordo,” ha detto Johnson durante una visita ad una base navale in Scozia. 

Il backstop è una clausola di salvaguardia introdotta per impedire il ritorno di un confine fisico rigido tra la Repubblica irlandese e l’Irlanda del Nord dopo la Brexit. 

“Ciò che vogliamo fare è costruire una nuova partnership che inglobi tutti i settori che consideriamo importanti, cooperando in materia di difesa, sicurezza, intelligence, cultura, scienza, e tutto ciò che potreste immaginarvi”, ha continuato Johnson. 

“Al centro di tutto (vogliamo) un nuovo accordo di libero scambio che ci consenta di riprendere il controllo delle nostre decisioni su tariffe e regolamenti e di fare le cose diversamente dove riteniamo opportuno” ha aggiunto. 

Johnson ha anche escluso un altro referendum sull’indipendenza scozzese dopo il voto del 2014. “È stata un’esperienza irripetibile, una cosa unica per la nostra generazione ed erano stati avvisati tutti” ha detto. “È stato su quella base che hanno espresso il loro voto e penso che ora sarebbe totalmente sbagliato non mantenere quella promessa nei confronti del popolo scozzese e britannico e avere un altro referendum”.

© Thomson Reuters 2019 All rights reserved.

Industry
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER