Bottega Veneta: Bartolomeo Rongone sostituisce Claus-Dietrich Lahrs

Bottega Veneta avrà un nuovo CEO a partire dal 1° settembre. Kering, proprietario della casa di moda di origine vicentina, annuncia la nomina di Bartolomeo Rongone, che succederà a Claus-Dietrich Lahrs, arrivato in azienda nel settembre del 2016.

Bartolomeo Rongone - Kering

L’ex patron di Hugo Boss “ha preso la decisione personale di lasciare l'incarico per essere più vicino alla sua famiglia e lanciarsi in una nuova avventura imprenditoriale”, spiega il gruppo francese in un comunicato.
 
Bartolomeo Rongone opera dal 2012 da Yves Saint Laurent, marchio per il quale è stato recentemente il direttore delle operazioni. In precedenza aveva passato undici anni da Fendi, lavorando dalla sede romana del marchio italiano.
 
“Voglio ringraziare calorosamente Claus-Dietrich Lahrs per il suo impegno e i grandi successi ottenuti nei quasi tre anni alla guida di Bottega Veneta. Ha fatto scelte decisive e ha gettato le basi per la nuova dinamica in cui la casa di moda è ormai lanciata. Gli auguro il meglio per il resto della sua carriera. Sono contento dell’arrivo di Leo Rongone, di cui apprezzo la passione e l’energia. La sua conoscenza del lusso e le sue qualità manageriali saranno fattori decisivi per la nuova missione che avrà. Sono sicuro che sarà in grado di basarsi sul patrimonio eccezionale di Bottega Veneta e sulla creatività di Daniel Lee per costruire e proseguire la nuova fase di sviluppo che si apre nella storia della Maison”, ha dichiarato François-Henri Pinault, al quale il manager riferirà direttamente.
 
Il gruppo francese precisa anche che “in qualità di CEO di Bottega Veneta, Bartolomeo Rongone avrà soprattutto la missione di consentire alla nuova dinamica creativa all’opera dal 2018 all’interno della firma italiana di sviluppare il suo pieno potenziale”. Il dirigente siederà nel comitato direttivo del gruppo.
 
Con Daniel Lee ai comandi della creazione, Bottega Veneta intende in effetti raddrizzare la propria situazione, ultimamente non certo brillante, con ambizioni di risultati visibili già dalla fine dell'anno fiscale in corso. Nel 2018, il brand ha registrato un fatturato di 1,109 miliardi di euro, in calo del 5,7% a dati pubblicati e del 3,4% su base comparabile rispetto al 2017.

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Lusso - AltroNomine
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER