×
1 675
Fashion Jobs
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Group Controller
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Expansion Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
Export Sales Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
PINKO
HR Cost Controller & Hris
Tempo Indeterminato · FIDENZA
BETTY BLUE S.P.A.
Impiegato/a Back Office Retail
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
MICHAEL PAGE ITALIA
Merchandising Manager - Abbigliamento e Calzature - Padova
Tempo Indeterminato ·
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Export Manager Area DACH
Tempo Indeterminato · TREVISO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Watches & Jewellery Marketing & Communication Director
Tempo Indeterminato · MILANO
AMINA MUADDI
Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BETTY BLUE S.P.A.
Responsabile Avanzamento Campionario
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Leather Goods Merchandising Senior Manager
Tempo Indeterminato ·
DELL'OGLIO
HR Generalist
Tempo Indeterminato · PALERMO
DELL'OGLIO
Senior Fashion Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
C.P. COMPANY
Logistic Specialist
Tempo Indeterminato · MENDRISIO
FOURCORNERS
Area Manager
Tempo Indeterminato · ROMA
AZIENDA DEL SETTORE FASHION & LUXURY
Specialista Amministrazione Del Personale
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Allestimenti Visual - Emporio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Impiegato/a Commerciale - Accessori e Minuterie - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · PADOVA
247 SHOWROOM
Regional Account Manager DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Learning And Development Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA SRL
Bottega Veneta People Engagement And Employer Branding Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
Di
Ansa
Pubblicato il
18 dic 2008
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Boselli commenta il calendario ridotto delle sfilate milanesi 2009

Di
Ansa
Pubblicato il
18 dic 2008

MILANO, 18 DIC - Gli stilisti italiani sono più bravi dei loro colleghi francesi, ma "non hanno consapevolezza". Per il presidente della camera della moda Mario Boselli il fatto che il calendario delle sfilate uomo di gennaio abbia perso un giorno, per colpa di eventi programmati a Parigi, "é questione di gioventù della nostra moda".


Sfilata milanese Fendi Uomo primavera-estate 2009

Come industria, "noi abbiamo 17 miliardi di saldo attivo e i francesi uno negativo che va dai 2 ai 5", come passerelle "siamo più forti sull'uomo e molto simili sulla donna, dove però noi proponiamo l'85% di marchi italiani e loro un 50% francese e un 50% di internazionale".

Ma non è questo che attrae gli addetti al settore più nella 'Ville Lumiere' che all'ombra della 'Madonnina': la colpa, per Boselli, è del fatto che "se Didier Grumbach (presidente della camera francese, ndr) dice no ad Anna Wintour e lei va a parlare con le case di moda, anche quelle le dicono di no, mentre se viene da noi e le diciamo di no, le bastano tre telefonate - dice, ricordando quanto successo lo scorso anno per la moda donna - per cambiare calendario".

"Non c'é consapevolezza, non c'é polemica, è un fatto di gioventù", conclude. Le sfilate, dunque, anziché durare dal 17 al 21 gennaio si concluderanno il giorno prima, il 20. Anche lo scorso gennaio la presentazione delle collezioni uomo aveva occupato 4 giorni e non 5, sempre per il timore delle case di moda del fuggi fuggi generale a Parigi. Nella quattro giorni milanese, 41 sfilate e 31 presentazioni, di cui 11 su appuntamento.

Aprirà le passerelle, la mattina di sabato 17 gennaio, Gaetano Navarra. Dopo di lui sono in calendario C.P. Company, Costume National Homme, Jil Sander, Missoni, Burberry Prorsum, Les Hommes, Carlo Pignatelli Outside, Trussardi 1911 e Haute. Domenica sfileranno invece Bottega Veneta, Frankie Morello, Ferré, Cavalli, Ferragamo, Westwood, Marras, Emporio Armani, Neil Barrett, Belstaff e Prada che, prima di sapere che Yves Saint Laurent aveva programmato un evento la sera del 21 a Parigi, era intenzionata a presentare la sua collezione proprio il 21.

Lunedì toccherà a Dell'Acqua, Coveri, Bikkembergs, Gucci, Richmond, Etro, Moschino, Versace, Moncler (per la prima volta in passerella) e Mc Queen. Chiuderanno, il 20, Dsquared, John Varvatos (che avrà i Franz Ferdinand come colonna sonora live), Iceberg, Zegna, Armani, Scervino, Giuliano Fujiwara e Andrew Mac Kenzie.

Copyright © 2021 ANSA. All rights reserved.