Borsalino e Moritz Waldemeyer in mostra da Fenwick per beneficenza

In mostra a Londra l’esclusivo Borsalino personalizzato dall’artista Moritz Waldemeyer. Il prezioso manufatto sarà battuto all’asta benefica organizzata in occasione del 125° anniversario del department store londinese Fenwick.

Il cappelloBorsalino personalizzato dall’artista Moritz Waldemeyer

Raccontare la propria storia attraverso un accessorio iconico come il cappello: è l’idea di Fenwick, che celebra il 125° anniversario della sua sede di Bond Street con l'esposizione temporanea "Decades of drama: by the masters of modern millinery", in corso di svolgimento dal 19 maggio al 2 giugno 2016 in uno spazio appositamente allestito al secondo piano del grande magazzino di Londra.

Tredici cappelli personalizzati da altrettanti designer, uno per ogni decennio, e una causa nobile, quella della ricerca contro il cancro. Le opere esposte saranno battute ad un asta, online dal 19 maggio al 2 giugno su Paddle8 (www.paddle8.com), il cui ricavato verrà devoluto all’associazione benefica Brain Tumour Research (www.braintumourresearch.org).

Per l’occasione Borsalino ha coinvolto Moritz Waldemeyer, uno dei light designer contemporanei più apprezzati. Il decennio esplorato per la realizzazione del cappello va dal 1900, anno in cui Borsalino vinse il 'GrandPrix' all’Esposizione Universale di Parigi, al 1910.

Il risultato della collaborazione è un classico cappello “Fedora” della collezione Borsalino, in feltro Melousine con cinta in canneté a spalmatura lucida, impreziosito da un piping arancio brillante e da una spilla a led su cui scorre il testo della poesia “The Hatband”, di Arthur Macy, che ha ispirato Moritz Waldemeyer.

“Borsalino è uno dei grandi classici del design italiano” ha dichiarato Moritz Waldemeyer. “Per chi lavora nel mio studio è stata una gioia scoprire la storia della manifattura: dallo spirito imprenditoriale di Giuseppe Borsalino fino alla lista delle celebrity che hanno indossato i cappelli prodotti ad Alessandria. Quando abbiamo iniziato a lavorare al progetto ci siamo imbattuti nella poesia di Arthur Macy che ha ispirato il nostro intervento. Immaginando la poesia fluttuare attorno al cappello, abbiamo fatto emergere la cinta con un piping arancio brillante. La spilla a led apre una finestra che rende visibile la poesia mentre scorre ininterrottamente lungo la cinta”.

Un dettaglio del copricapo

Lo scorso anno Borsalino ha cambiato proprietario con l'arrivo come nuovo socio di Philippe Camperio. L'imprenditore italiano, attivo nel settore del lusso, ha preso in affitto l'azienda e, a fine concordato, tramite il fondo Haeres Equita (società registrata in Italia, con sede a Valenza (AL) e di proprietà di Camperio insieme ad Edouard Burrus), la rileverà al 100%.

La strategia del nuovo proprietario è volta a mantenere la produzione nell'attuale impianto di Alessandria e a investire risorse umane ed economiche a supporto della crescita di Borsalino, mantenendo anche attivi i contratti dei 110 dipendenti della storica azienda di copricapo nata nel 1857.

Il grande magazzino Fenwick, che genera un giro d'affari annuo superiore ai 420 milioni di sterline, aprirà nel 2017 il suo primo nuovo negozio dopo 14 anni al “Lexicon Bracknell Centre”. Lo store avrà una superficie di oltre 7.400 metri quadrati.

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - AccessoriEventi
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER