BolognaFiere acquisisce il 60% della tedesca H&B

BolognaFiere ha concluso attraverso la controllata BolognaFiere Cosmoprof, un accordo per acquisire il 60% di Health & Beauty holding, gruppo tedesco attivo nell'organizzazione di fiere internazionali nel settore della cosmetica e nel campo dell'editoria e del digital. Il valore dell'operazione, che sarà finalizzata ad ottobre 2018, ammonta a oltre cinque milioni di euro per una valorizzazione della società di oltre 10 milioni.

Una veduta del complesso fieristico di BolognaFiere - ANSA

L'acquisizione rappresenta per BolognaFiere, ha spiegato il gruppo, "un ulteriore tassello nel percorso di crescita sui mercati internazionali, con particolare riferimento all'Europa centrale e occidentale, dove Health & Beauty è presente in Paesi quali Svizzera, Francia, Polonia, Ungheria, Romania e in Grecia, Slovacchia, Slovenia dove opera attraverso accordi di licenza, oltre che a Dubai, Nizza e Tolosa".

In particolare, la piattaforma di BolognaFiere - Cosmoprof Worldwide Bologna amplia ulteriormente il network internazionale, che già vanta oltre 370.000 operatori professionali e 7.000 espositori in tutto il mondo, ed estende il perimetro di attività anche al campo dell'editoria e del digital nel settore della cosmetica, che consentirà rilevanti sinergie sul piano della promozione e del marketing delle manifestazioni.

"Questa operazione fornisce un importante slancio al percorso di internazionalizzazione del gruppo e consente a Cosmoprof, già leader nel suo settore, di ampliare ulteriormente le proprie attività e il network di manifestazioni specializzate nella cosmetica, sia sui mercati dell'Europa centrale che in quelli dell'Est Europa. Questa operazione porterà un ulteriore contributo ai ricavi generati oltreconfine dal gruppo che, già oggi, è il primo in Italia per quota di fatturato realizzata all'estero e tra i maggiori in Europa", ha dichiarato il presidente di BolognaFiere, Gianpiero Calzolari.

Copyright © 2018 ANSA. All rights reserved.

CosmeticiSaloni / fiere
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER