×
1 586
Fashion Jobs
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Retail Manager - Lombardia e Sicilia
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
CRM Specialist
Tempo Indeterminato · RIMINI
DELL'OGLIO
Senior Fashion Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Compliance And Testing Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA SRL
ww Distribution Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Project Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
EDAS
Responsabile Amministrativo/a
Tempo Indeterminato · ROMA
ANONIMA
Digital Manager
Tempo Indeterminato · AREZZO
MANPOWER PROFESSIONAL
Expansion Manager Franchising
Tempo Indeterminato · CESENA
VIVIENNE WESTWOOD SRL
Purchasing And Procurement Assistant
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Ufficio Commerciale
Tempo Indeterminato · SALERNO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Controller
Tempo Indeterminato · MILANO
JIL SANDER SPA
IT Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
BETTY BLUE S.P.A.
Product Manager Maglieria
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
CONFIDENZIALE
Responsabile Controllo Qualita'
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Impiegato/a Commerciale - Accessori e Minuterie- Settore Fashion
Tempo Indeterminato · PADOVA
NUOVA TESI
Responsbaile di Produzione Tessile -nt/1234
Tempo Indeterminato · MODENA
PFCMNA SPA
Area Manager - Ispettore Retail
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Responsabile Linea Montaggio Calzature
Tempo Indeterminato · VENEZIA
BETTY BLUE S.P.A.
Area Manager Direct Retail
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
PAGE PERSONNEL ITALIA
Area Manager Milano
Tempo Indeterminato ·
Pubblicità
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
24 ott 2018
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Boggi aprirà in rue Marbeuf a Parigi e dà il via al suo piano d’espansione globale

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
24 ott 2018

Boggi, il brand milanese di abbigliamento formale maschile dal caratteristico stile da gentiluomo contemporaneo, ha firmato un contratto di affitto per occupare un importante spazio commerciale su rue Marbeuf, nel centro del Triangolo d’Oro dello shopping di Parigi.

Il negozio Boggi nel quartiere Opéra, a Parigi


La boutique è una delle otto che Boggi ha pianificato di aprire entro la fine del 2018 in Francia, raddoppiando così il numero dei suoi negozi transalpini, due dei quali a Parigi. Anche Marsiglia, Lilla e Strasburgo ospiteranno nuovi negozi di Boggi Milano.
 
Queste aperture fanno parte di un più ampio piano strategico d’espansione globale da parte di Boggi, che inaugurerà circa 30 nuovi punti vendita all’anno worldwide nei prossimi anni. Boggi possiede attualmente 160 negozi monomarca (60 in Italia) inclusi circa 40 franchising, e 11 negozi duty-free.

Fondato nel 1939 dal milanese Luigi Boggi, il brand si è costruito un fedele seguito globale tra gli imprenditori, desiderosi di vestirsi con lo stile sartoriale italiano, ma senza soffrire troppo al registratore di cassa.
 
“Volevamo assolutamente rafforzarci in questa città, e aumentare la consapevolezza di Boggi. La nostra ricerca sui consumatori mostra che siamo percepiti molto bene: Made in Italy, stile eccellente, ottima qualità e buonissima esperienza in negozio”, ha detto il Chief Marketing Officer Claudia Lunati, davanti a un caffè nel flagship Boggi di boulevard des Italiens, a Parigi.
 
L’ambizioso nuovo progetto di Boggi viene implementato dopo che il marchio milanese ha assunto numerosi dirigenti senior italiani con esperienza internazionale. Lunati, che è approdata in Boggi dal gruppo VF quest’anno, ha ricordato che Boggi ha un'accademia interna che addestra il personale sul DNA del brand e su come seguire, servire e dare uno stile ai clienti.
 
Boggi impiega 750 persone, ma raggiungerà gli 800 dipendenti all'inizio del prossimo anno. Le vendite annuali sono stimate a circa 200 milioni di euro. La firma è controllata dalla famiglia Zaccardi di Monza. La famiglia fondatrice aveva venduto nel 2003.
 
Il design è realizzato da un team di 15 persone che hanno sede nel Canton Ticino svizzero, dove è collocato il quartier generale internazionale di Boggi. Tuttavia, il marchio subappalta tutta la produzione ai migliori fabbricanti manifatturieri italiani, mentre le camicie sono fatte in Cina con Esquel, il gigante della camiceria.

Il concept di Boggi a Lilla


I negozi di medie dimensioni del marchio sono di circa 350 metri quadrati, permettendo di offrire una gamma completa di prodotti Boggi. L’azienda realizza una media di poco meno di 8.000 euro all'anno per metro quadrato, un risultato abbastanza elevato per un'etichetta di abbigliamento maschile. Lo scontrino medio per cliente è di circa 300 euro. Tuttavia, i costi al pubblico variano da un primo prezzo di 350 euro per un blazer spigato in cotone tinto in capo, ai 1.200 euro per una giacca sportiva in puro cashmere, del genere che i raffinati gentiluomini milanesi e toscani che si muovono nel settore del lusso indossano con cardigan a contrasto e raffinate cravatte di maglia.
 
“Il DNA di Boggi e l’Italian Style, il Made in Italy. La nostra estetica è il formale easy, come indossare un blazer con una T-shirt, o persino i jeans. È il look italiano del weekend. Questo rappresenta circa i due terzi delle nostre vendite”, afferma il Chief Merchandising Officer Giuseppe Galasso, arrivato in azienda da Tommy Hilfiger lo scorso anno, mentre indica giacche casual e spazia con lo sguardo fino a blazer d’alta classe.
 
Boggi certamente non impone dei trend. Non mette mai in scena sfilate e il suo team di design fa un lavoro oscuro. Tuttavia, la sua capacità di fornire raffinata eleganza contemporanea italiana a un prezzo molto ragionevole è impressionante. Ci sono echi di Loro Piana, Zegna, Massimo Piombo e persino Brunello Cucinelli, eppure in qualche modo tutto viene immerso coerentemente nello stile da gentiluomo di Boggi.
 
Questo autunno, la firma italiana ha pianificato di darsi una spinta significativa con una campagna di pubblicità su cartelloni, riviste, giornali, influencer, articoli digitali e pubbliredazionali nel tentativo di catturare l’attenzione dei clienti più giovani – una generazione più fresca che vuole un pizzico di stile street, per questo Boggi ha creato dei pantaloni da città gessati con un cordoncino nella coulisse.
 
“La ricerca mostra che una volta che i nostri clienti entrano nei nostri negozi e provano il nostro prodotto, poi il 95% di loro afferma di diventarne fedele ambasciatore. Si tratta di un grande risultato”, conclude Lunati.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.