×
1 419
Fashion Jobs
BURBERRY
District Manager Outlets Northern Europe
Tempo Indeterminato · MILANO
ANTONIA SRL
Fashion Buyer-Woman Collection
Tempo Indeterminato · MILANO
SIDLER SA
Hse Specialist / Mendrisio
Tempo Indeterminato · MENDRISIO
RANDSTAD ITALIA
HR Business Partner
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Global Digital Media Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Men's Rtw & Accessories Linea Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Buying Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e- Commerce Specialist - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Sales Manager -Showroom Accessori e Abbigliamento Uomo
Tempo Indeterminato · MILANO
DR. MARTENS
Credit Controller - Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
ALYSI
Addetto/a Commerciale Estero
Tempo Indeterminato · ROMA
ANONIMA
Sales Manager
Tempo Indeterminato · CREMONA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
WOOLRICH EUROPE SPA
e - Commerce Operations & Digital Specialist
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
Account Executive - Showroom Premium Brand
Tempo Indeterminato · MILANO
MARNI
Account Executive
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Category Manager - Azienda Beauty
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Retail Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · ALBA
ADECCO ITALIA SPA
Tecnico/a Produzione Abbigliamento
Tempo Indeterminato · STRA
CONFIDENZIALE
Commerciale
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
E-Commerce & Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · ROMA
Pubblicato il
1 giu 2021
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Bluesign: Jill Dumain lascia l’incarico di CEO, la sostituisce Daniel Rüfenacht di SGS

Pubblicato il
1 giu 2021

Classico giro di poltrone interno nelle società elvetiche Bluesign e SGS. Jill Dumain, ha infatti deciso di dimettersi dal suo ruolo di CEO del fornitore di servizi di sostenibilità Bluesign Technologies AG, con effetto immediato dal 1° giugno 2021, spostandosi in SGS, la casa madre di Bluesign, e venendo sostituita dall’ormai ex SGS Daniel Rüfenacht.

Jill Dumain - Bluesign Technologies AG


Seconda Chief Executive Officer in assoluto dell’azienda nata nel 2000 a San Gallo, la Dumain ricopriva questo incarico dal 2017. Come ex dirigente di Patagonia, Jill Dumain è stata tra i primi executive a far adottare il sistema Bluesign per una produzione tessile sostenibile, aprendo la strada a Patagonia come primo membro di questo brand. La dirigente è stata anche presidente dell'Advisory Board di Bluesign dal 2011 al 2017.
 
Il sistema Bluesign elimina le sostanze nocive sin dall'inizio del processo di produzione e stabilisce e controlla gli standard per una produzione rispettosa dell'ambiente e sicura. Oggi è stato adottato dai molti dei principali produttori mondiali di tessuti e accessori, nei comparti dell'outdoor, dell'abbigliamento sportivo e della moda, ma anche da tanti attori chiave dell'industria chimica e meccanica.

“La suddivisione del tempo tra il mio stato natale della California e la Svizzera negli ultimi 4 anni e mezzo ha funzionato abbastanza bene nonostante la distanza”, spiega Jill Dumain in un comunicato. “Tuttavia, le recenti difficoltà di viaggio che il Covid ha presentato, il mio desiderio di lavorare in un luogo più vicino alla mia famiglia e l'ostacolo di dover operare attraversando molti fusi orari, mi hanno portato a realizzare che dovevo dimettermi dal mio ruolo di CEO di Bluesign. Una decisione particolarmente difficile a causa degli entusiasmanti progetti di Bluesign e del fantastico team di colleghi di cui ho avuto l'onore di far parte”, ha continuato.
 
La manager diventa la vicepresidente globale delle soluzioni sostenibili (Global Vice President of Sustainability Solutions) della capogruppo SGS, che ha sede a Ginevra, poiché questo incarico le offre la flessibilità necessaria per lavorare dalla California.
 
“La visione di Jill per Bluesign, che ha rafforzato la sua posizione di leader nel campo della sostenibilità, e la creazione di un team forte sono solo alcuni dei suoi contributi indelebili. Non vediamo l'ora che entri a far parte di SGS Group con un ruolo maggiore”, afferma Charles Ly Wa Hoi, vicepresidente esecutivo Connectivity & Products di SGS e presidente di Bluesign Technologies.

Daniel Rüfenacht - SGS


Il successore di Jill Dumain, Daniel Rüfenacht, vanta 25 anni di esperienza in sostenibilità aziendale, marketing istituzionale e pubbliche relazioni, lavorando sia per il settore pubblico (il governo svizzero) che per quello privato. Ha trascorso 10 anni come direttore esecutivo presso un'azienda tessile, Switcher, trasformandola da società di abbigliamento tradizionale in un marchio sostenibile ampiamente rinomato. In precedenza ricopriva dal 2017 il ruolo di vicepresidente del gruppo SGS, della sua comunicazione corporate e della sostenibilità, un incarico tramite il quale supervisionava i programmi globali e il sistema di gestione della sostenibilità, il marketing digitale e online e il ciclo di rendicontazione annuale. Rüfenacht era entrato nel gruppo SGS nel 2008 come vicepresidente della Corporate Sustainability.
 
“Bluesign mira a trovare soluzioni alle sfide sociali e ambientali di oggi e di domani e siamo fiduciosi che l'ambizione e l'impegno di Daniel per la sostenibilità continueranno a portare i cambiamenti necessari per ridurre l'impatto ambientale dei tessuti”, ha dichiarato Charles Ly Wa Hoi.
 
“Come persona che ha dedicato la sua carriera alla ricerca di pratiche sostenibili mirando a un impatto zero nel settore, mi sento davvero privilegiato di poter intraprendere questo nuovo ruolo”, ha dichiarato Daniel Rüfenacht.
 
SGS, società fra le leader mondiali nelle fasi di ispezione, verifica, test e certificazione, vanta oltre 89.000 dipendenti e gestisce una rete di oltre 2.600 uffici e laboratori in tutto il mondo. Lo stesso 1 giugno, SGS ha comunicato di aver acquistato il francese Metair Lab, laboratorio che fornisce servizi di campionamento dell'aria e analisi dell'amianto in Francia. L'azienda, nata nel 2013 (sedi a Lione e Chambery, 20 dipendenti, 2,3 milioni di euro di fatturato), ha anche sviluppato una soluzione per migliorare la qualità dell'aria in ambienti chiusi.

Copyright © 2023 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Tags :
Nomine