×
1 565
Fashion Jobs
keyboard_arrow_left
keyboard_arrow_right

Benetton: Ugo Giorcelli approda alla direzione generale da Ferragamo

Pubblicato il
today 15 dic 2018
Tempo di lettura
access_time 2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Continua il percorso di rinnovamento del management in casa Benetton, che a partire dal prossimo marzo avrà un nuovo direttore generale staff: si tratta di Ugo Giorcelli, in arrivo da Ferragamo, dove attualmente detiene la carica di CFO e da cui ha rassegnato le dimissioni lo scorso 13 dicembre con effetto dall'11 gennaio 2019.

Ugo Giorcelli - DR


Nel suo nuovo incarico all’interno del colosso veneto del tessile, Giorcelli si occuperà di curare aspetti riguardanti diversi ambiti come amministrazione e finanza, fiscale, IT, HR-organizzazione, acquisti centralizzati e servizi generali.

Ugo Giorcelli vanta una formazione prettamente economica grazie alla Laurea in economia e commercio e all'MBA conseguiti all’Università Cattolica di Milano. È stato SVP finance del gruppo americano Danka e CFO della spagnola Service Point Solutions. Prima di sbarcare in Ferragamo ha trascorso oltre 10 anni in Amplifon come CFO.

Con l’ingresso del nuovo manager, Sandro Saccardi, che oggi riveste il ruolo di direttore finanziario di Benetton Group, assumerà un nuovo incarico all’interno di Edizione, la holding della famiglia Benetton che controlla il 100% dell’azienda.
 
Fondato nel 1965 dai quattro fratelli Benetton, di cui due recentemente scomparsi (Gilberto e Carlo), lo storico gruppo di moda italiano si sta giocando il tutto per tutto per recuperare quote di mercato. “Squadra che vince non si cambia”: e così, quest'anno, l’azienda ha riportato in casa lo storico cofondatore Luciano Benetton, che nel 2012 aveva consegnato il testimone al figlio, e il celebre fotografo Oliviero Toscani. Completa il team il neo direttore creativo delle linee uomo e donna del brand, il 68enne designer francese Jean-Charles de Castelbajac.
 
Vecchie glorie per rilanciare l’azienda di Ponzano Veneto, che nell’ultimo decennio ha perso molto terreno, complice una congiuntura economica sfavorevole e un mercato sempre più sfidante, che ha visto l’affermazione di importanti big del fast fashion. Le sue vendite sono crollate del 35% passando dai 2 miliardi di euro del 2011 agli 1,28 miliardi del 2017, mentre la rete di vendita si è ridotta di 1.500 negozi (oggi sono 5.000).
 
Un percorso di rilancio che darà i suoi frutti solo a partire della primavera-estate 2019 e a cui ha contribuito anche la stessa Edizione, con un aumento di capitale da circa 100 milioni di euro per rimediare al rosso record di 180 milioni registrato da Benetton nell'esercizio fiscale 2017.

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.