Benetton accelera sulla sostenibilità con due nuovi progetti

Benetton rafforza il suo impegno nella sostenibilità annunciando la partecipazione alla Giornata Mondiale della Terra, che si terrà il 22 aprile in 192 Paesi del mondo. Per l’occasione, l’azienda di Ponzano Veneto (TV) rivela l'adesione a due nuovi progetti, come parte di un piano a medio termine di economia circolare volto a migliorare la sostenibilità del suo processo produttivo.

La nuova campagna Benetton

Tra le iniziative che puntano a diminuire l’impatto delle attività dell’azienda spicca l’adozione dell’Higg Index: nel 2017 Benetton è entrato a far parte del SAC (Sustainable Apparel Coalition), cui appartengono marchi, retailer e produttori del fashion. A partire dal 2018, infatti, il gruppo veneto inizierà ad usare una serie di strumenti ideati per eliminare inefficienze e pratiche dannose, garantire ai consumatori trasparenza rispetto ai risultati di sostenibilità delle aziende e proteggere l’ambiente e il benessere degli operai e delle comunità locali.
 
Nel 2017, l’azienda guidata da Luciano Benetton, tornato alla presidenza della società nello scorso gennaio per risollevarne le sorti, è diventata membro del BCI (Better Cotton Initiative); con questa adesione, una percentuale crescente del cotone utilizzato per la realizzazione delle collezioni sarà coltivata e raccolta da coltivatori che minimizzano l’uso di fertilizzanti e pesticidi, che usano l’acqua e il suolo in modo sostenibile e che attengono a principi di equità nei rapporti di lavoro.
 
Oggi, assicura il comunicato, la quasi totalità delle fibre utilizzate nei capi a marchi Benetton e Sisley è di origine naturale. United Colors of Benetton è uno tra i brand leader nel ranking Detox, stilato da Greenpeace per premiare le insegne di moda che si sono impegnate a ridurre la presenza di sostante nocive nei propri processi.
 
Le iniziative volte alla tutela dell’ambiente coinvolgono anche il comparto della logistica: eliminando un camion su cinque per il trasporto merci, l’azienda ha ridotto di oltre il 25% le emissioni di CO2.
 
Nel 2016, il gruppo ha registrato un fatturato di 1,36 miliardi di euro, in calo dell’8,5% rispetto ad 1,5 miliardi dell’anno precedente.

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter Innovazione
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER