Barròco punta a 10,5 milioni entro il 2023

Barròco, la piattaforma di e-commerce dedicata alle realtà artigiane italiane, lanciata nel 2018 da Andrea Panarese, sta aumentando i propri volumi di vendita e punta ad espandersi, oltre che nel nostro Paese, anche nei mercati esteri di riferimento, ad oggi Russia, Sud Corea, Regno Unito e Francia.


La home page di Barròco - barrocoitalia.com
 
Attualmente la piattaforma ospita 30 artigiani, con 15 nuovi ingressi previsti con l’autunno/inverno 2019-20; i settori merceologici sono abbigliamento, scarpe e accessori per l’uomo, borse, gioielli e accessori per la donna. A settembre saranno introdotte proposte di maglieria e, per la donna, l’abbigliamento sartoriale.
 
“Con Barròco permettiamo a tutte le realtà a vocazione artigianale di crescere e vendere in tutto il mondo”, ha spiegato il fondatore Panarese. “Ci rapportiamo sia con realtà che possiedono già un loro prodotto, sia con realtà che hanno interesse a crearlo. Barròco nasce per trasformare e innovare i modelli di business degli artigiani Italiani, fornendo gli strumenti e il know-how adatti alla sfida.” 


Andrea Panarese, fondatore di Barròco
 
Oggi Barròco genera un volume di vendita di tra gli 8.000 e i 10.000 euro al mese; l’obiettivo entro il 2023 è di arrivare a un fatturato di 10,5 milioni di euro con il solo canale b2c.
 
“Siamo in contatto con alcuni fondi d’investimento per recuperare risorse volte a finanziare il progetto b2b e potenziare l’attuale canale di vendita. Prevediamo un aumento del 100% degli artigiani entro fine 2019 e l’inserimento di nuove categorie di prodotto (profumi, prodotti per la casa) nel corso del 2020”, ha rivelato l’azienda a FashionNetwork.com.

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - AltroLusso - AltroDistribuzionemedia
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER