Bally promuove Nicolas Girotto alla Direzione Generale

Cambiamenti alla guida di Bally. Il produttore svizzero di calzature di lusso ha infatti annunciato la nomina del suo Direttore delle Operations Nicolas Girotto al ruolo di CEO, mentre Frédéric de Narp, che dirigeva l’azienda dal 2013, assume la nuova carica di Vice Presidente. Prima di arrivare in Bally, de Narp aveva lavorato da Cartier ed era stato l’artefice del rilancio del gioielliere americano Harry Winston.
Nicolas Girotto - Bally

Di origine francese, ma residente in Svizzera, Girotto è arrivato in Bally nell’ottobre 2015, entrando nel CdA e nel Comitato Esecutivo del marchio. Vanta più di 20 anni di esperienza nel settore moda e nella distribuzione a livello mondiale.
 
Prima di Bally, il manager ricopriva il ruolo di Direttore Finanziario di The Nuance Group, tra i leader nel commercio aeroportuale. In precedenza, ha lavorato presso Conbipel e presso il colosso olandese dell’ottica GrandVision, dove ha cominciato la sua carriera nel 1997, lavorando principalmente per l’insegna GrandOptical in Italia e in Francia.
 
“Sotto la direzione di Frédéric de Narp, la società ha registrato solide performance finanziarie, con un aumento del 35% del suo utile operativo, trainato da un’evoluzione demografica verso una clientela più giovane”, ha dichiarato la griffe in un comunicato, sottolineando i riscontri positivi ottenuti dalla sua “piattaforma omnichannel completamente integrata, che ha esteso in modo considerevole l’attività di Bally”.
 
“Nicola Girotto proseguirà le strategie del brand avviate da Frédéric de Narp”, evidenzia la maison, ricordando le numerose iniziative di Bally, tra cui le aperture in Cina, nel centro commerciale China World di Pechino, e a Milano in via Montenapoleone a partire dalla prossima estate. A ciò si aggiungono il debutto di Bally sul sito cinese Tmall Luxury e “le forti performance della categoria occhiali generate dalla nuova licenza con Marcolin, annunciata lo scorso aprile”.
 
FashionNetwork.com ha appreso inoltre che il colosso cinese del tessile Shandong Ruyi Group, che l’anno scorso aveva annunciato la sua intenzione di acquisire una partecipazione maggioritaria in Bally, detenuto all’epoca dall’investitore tedesco basato in Lussemburgo JAB, non ha ancora finalizzato l’operazione. “Visto che la transazione non è ancora stata conclusa, JAB, azionista del marchio di calzature da più di un decennio, continua a essere il proprietario di maggioranza di Bally”, ci ha confermato un portavoce dell’azienda.

Versione italiana di Laura Galbiati

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Lusso - ScarpeLusso - AltroNomine
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER