×
1 391
Fashion Jobs
AMINA MUADDI
Product Manager Assistant
Tempo Indeterminato · MILANO
247 SHOWROOM
Regional Account Manager Emea
Tempo Indeterminato · MILANO
BURBERRY
IT Project Manager
Tempo Indeterminato ·
BURBERRY
District Manager Outlets Northern Europe
Tempo Indeterminato · MILANO
ANTONIA SRL
Fashion Buyer-Woman Collection
Tempo Indeterminato · MILANO
SIDLER SA
Hse Specialist / Mendrisio
Tempo Indeterminato · MENDRISIO
RANDSTAD ITALIA
HR Business Partner
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Global Digital Media Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Men's Rtw & Accessories Linea Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Buying Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e- Commerce Specialist - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Sales Manager -Showroom Accessori e Abbigliamento Uomo
Tempo Indeterminato · MILANO
DR. MARTENS
Credit Controller - Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
ALYSI
Addetto/a Commerciale Estero
Tempo Indeterminato · ROMA
ANONIMA
Sales Manager
Tempo Indeterminato · CREMONA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
WOOLRICH EUROPE SPA
e - Commerce Operations & Digital Specialist
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
Account Executive - Showroom Premium Brand
Tempo Indeterminato · MILANO
MARNI
Account Executive
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Category Manager - Azienda Beauty
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Retail Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · ALBA
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
15 nov 2021
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Balenciaga svela la co-lab “Hacker Project” con Gucci in 74 spazi nel mondo

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
15 nov 2021

L’Hacker Project di Balenciaga era atteso con impazienza. E finalmente è stato presentato lunedì mattina in decine di località in tutto il mondo, tramite una miriade di pop-up e corner. Questa collezione è il risultato di una collaborazione con Gucci, altro marchio del gruppo Kering.

DR


Nella sola Parigi, Balenciaga ha scelto quattro spazi per presentare il proprio Hacker Project, tra cui una nuovissima boutique dal design semi-industriale attualmente in costruzione. Oltre alle sue due boutique già esistenti a Parigi e un pop-up alle Galeries Lafayette, Balenciaga ha anche svelato uno store di 150 metri quadrati al piano inferiore del nuovo, e momentaneamente in larga parte ancora chiuso, Dover Street Market, situato nel Marais in un palazzo monumentale del XVII secolo.
 
E i prodotti? Quasi tutti esibiscono il nuovo doppio logo BB di Demna Gvasalia, una versione ironica della doppia GG di Gucci, che si può trovare su alcune tote bag, borsette, pochette, portamonete, portafogli, sciarpe e vestiti tra i più emblematici di Gucci. Niente scarpe, però. Onnipresente, questo nuovo monogramma aggiunge una buona dose di personalità alla linea.

L'etichetta ha svelato i pezzi di punta dell'Hacker Project a un piccolo gruppo di giornalisti alle 11 del mattino. I clienti hanno potuto iniziare ad acquistarli in boutique da mezzogiorno. Tutti i prodotti sono disponibili in un'edizione limitata di 600 pezzi. Da segnalare in particolare una borsa da viaggio e una classica tote con una striscia verticale verde e rossa. Entrambe mostrano il messaggio "This Is Not A Gucci Bag", in omaggio all'artista surrealista René Magritte. I due capi, proposti rispettivamente a 2.500 e 2.200 euro, erano già esauriti nei pre-ordini online, così come i piumini neri a trapezio con il logo della doppia BB e i gilet trapuntati.
 
Per evitare di fare smorfie alla cassa, i clienti possono sempre ricorrere a portacarte o cappellini con il logo doppia BB a 350 euro l’uno. Il nero e l’iconico cammello di Gucci dominano la tavolozza dei colori.
 
I fan di Gucci avevano già potuto ammirare i primi assaggi delle creazioni dell'Hacker Project ad aprile, durante la sfilata cruise 2022 della maison, quando Alessandro Michele ha presentato una serie di silhouette Gucci firmate con il logo Balenciaga appartenenti alla collezione “Aria”, per celebrare il centenario della casa di moda.
 
Ma Demna Gvasalia non ha ricambiato il complimento: per il momento, le borse e gli accessori dell’Hacker Project non sono ancora stati svelati alle sfilate di Balenciaga. Tuttavia, lo stilista georgiano ha mostrato le proprie versioni dei modelli Gucci in una sfilata video per la Primavera-Estate, uscita il 6 giugno.
 
E se si tiene conto della lentezza della crescita delle vendite di Gucci negli ultimi anni, a differenza di quella di Balenciaga, è lecito chiedersi quale brand abbia più da guadagnare da questa collaborazione. Molti esperti ed addetti ai lavori saranno probabilmente d’accordo nel rispondere Gucci.
 
Anche Balenciaga intende comunque sfruttare al meglio l’effetto volano dell’Hacker Project, come dimostra la superficie di vendita ad esso dedicata nel Marais.
 
Un enorme logo Gucci in stile graffiti accoglie i visitatori al loro arrivo nel Marais, mentre alcuni artisti locali sono stati incaricati di etichettare a mano le borse della spesa con il doppio monogramma BB, customizzarle e personalizzarle con il nome di ogni cliente.
 
Balenciaga dovrebbe aprire un nuovo flagship store a Londra all'inizio del prossimo anno e sarà interessante vedere se qualcuno di questi elementi verrà inserito nel nuovo negozio del Regno Unito.
 
In un comunicato, Balenciaga insiste sul fatto che “queste presentazioni e strutture uniche serviranno da supporto a vari capi di Balenciaga che reinventano i codici di Gucci. In questo contesto, essi mettono in discussione le nozioni di marchio, appropriazione e contraffazione”.
 
I pop-up indipendenti dell’Hacker Project dovrebbero rimanere aperti per tre settimane.

Copyright © 2023 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.