×
1 794
Fashion Jobs
ADECCO ITALIA SPA
​Retail IT Specialist - Omnichannel
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
CANALI
Senior Analyst Developer
Tempo Indeterminato · SOVICO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Controller Estero - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MODENA
WEAREGOLD
ww Sales Force Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
HR Manager - Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
ADECCO ITALIA SPA
E-Commerce Specialist
Tempo Indeterminato · TREZZANO SUL NAVIGLIO
CAMICISSIMA
Junior Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Wholesale Area Manager Area DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
BIJOU BRIGITTE S.R.L.
Direttore di Zona (m/f)
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
EUROPRINT SRL
Export Manager
Tempo Indeterminato · OTTAVIANO
SKECHERS RETAIL SWITZERLAND
Retail Area Manager
Tempo Indeterminato · LUGANO
STELLA MCCARTNEY
Rtw Production Planner & Controller
Tempo Indeterminato ·
STELLA MCCARTNEY
is&t Finance Specialist
Tempo Indeterminato ·
STELLA MCCARTNEY
Supply Chain Planning Analyst
Tempo Indeterminato · NOVARA
BOGLIOLI S.P.A.
Junior IT Application Manager\Junior IT Data Analyst
Tempo Indeterminato · GAMBARA
RANDSTAD ITALIA
Strategic Policy Manager Categoria Protetta ai Sensi Della lg. 68/99
Tempo Indeterminato · MILANO
WYCON S.P.A
Area Manager Piemonte & Liguria
Tempo Indeterminato · TORINO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Rtw Purchasing Specialist
Tempo Indeterminato · NOVARA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Manager- Azienda Luxury
Tempo Indeterminato · MILANO
SPADAROMA
E-Commerce
Tempo Indeterminato · NOLA
JIMMY CHOO
Senior Costing And Purchasing Specialist
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Responsabile di Produzione- Fashion Luxury Brand
Tempo Indeterminato · MILANO
Di
Reuters
Pubblicato il
3 giu 2010
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Azioni lusso meglio di mercato in 2010

Di
Reuters
Pubblicato il
3 giu 2010

Nel settore del lusso quest'anno orologi e alcolici avranno un solido rimbalzo, mentre i titoli per cui si attendono le migliori performance sono LVMH, Swatch e Richemont.



Questa l'opinione di Isabelle Ardon, responsabile del fondo per il lusso di SG Gestion (31,5 milioni di patrimonio gestito), secondo il quale il settore avrà un andamento migliore di quello del mercato, calcolato dall'indice MSCI World .MIWD00000PUS, e di quello del comparto (MSCI Consumer Discretionary).

Merito della forte domanda attesa dalla Cina, del recupero che dovrebbe esserci in Usa e dell'indebolimento dell'euro. Mentre per orologi e alcolici verrà una spinta ulteriore anche dalla ricostituzione delle scorte nel dettaglio dopo i tagli del 2009, anno maglia nera per il settore del lusso.

"Orologi e alcolici sono i settori che preferiamo dato che ci si attende una bella crescita nel 2010", spiega Ardon nel corso del Reuters Global Luxury Summit che si svolge a Parigi. La dinamica degli orologi dovrebbe essere a due cifre, contro il 22% perso nel 2009, per la fund manager.

Le quotazioni di LVMH e Richemont sono già salite del 10% circa rispetto a gennaio, mentre Swatch è a +15%. La casa svizzera - tra i suoi marchi Omega, Breguet, Longines e Tissot - è vista in posizione migliore rispetto alla rivale Richemont, che vende Cartier e IWC, ed anche sul mercato cinese ha una esposizione migliore.

La maggior partecipazione di SG Gestion nel comparto è LVMH, una leader mondiale che trarrà beneficio anche dal recupero atteso nelle vendite di cognac e champagne. L'euro debole consentirà anche qualche aumento di prezzo.

Nel gruppo, Louis Vuitton è considerata dai consumatori di prodotti in pelle un investimento migliore data la sua politica di non fare mai sconti, ed è vista come una griffe sempre di moda.

Il mercato, nota Ardon, si è polarizzato dato che "i marchi più noti hanno sopportato meglio la crisi e guadagnato quote".

Per quanto riguarda le regioni di consumo, "la zona euro ha una dimensione considerevole ma oggi la riserva della crescita è negli emergenti, particolarmente la Cina, la cui domanda traina tutto il settore. Per questo non siamo troppo preoccupati" dice la fund manager.

La Cina assorbe circa un quarto di tutte le vendite del lusso, seguita da statunitensi, europei e giapponesi, che valgono ognuno circa il 20% della domanda mondiale.

© Thomson Reuters 2022 All rights reserved.

Tags :
Altro
Business