×
352
Fashion Jobs
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Coordinatore e - Commerce
Tempo Indeterminato · NAPOLI
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Marketing&Communications Manager
Tempo Indeterminato · MILAN
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · SANT'ANASTASIA
FORPEN
Buyer Fashion
Tempo Indeterminato · SAONARA
RETAIL SEARCH SRL
Area Manager Lazio
Tempo Indeterminato · ROMA
RANDSTAD ITALIA
Area Manager
Tempo Indeterminato · ROMA
EXPERIS S.R.L.
Export Manager Tessuti Arredamento Lusso
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
HR Manager
Tempo Indeterminato · PALERMO
EXPERIS S.R.L.
Showroom Manager - Design Luxury
Tempo Indeterminato · MILANO
EXPERIS S.R.L.
Responsabile di Produzione
Tempo Indeterminato · FIRENZE
CONFIDENZIALE
Responsabile Produzione
Tempo Indeterminato · CALAFAT
EXPERIS S.R.L.
Retail Area Manager Puglia Sud
Tempo Indeterminato · BRINDISI
UMBERTO GIUGLIANO UOMO
Addetto/a Alle Vendite
Tempo Indeterminato · NOLA
ALDO GROUP
Magazziniere
Tempo Determinato · MILANO
ALDO GROUP
Addetto/a Venditore/Magazziniere - Milano
Tempo Determinato · MILANO
PRIMADONNA COLLECTION
Responsabile di Negozio - Primadonna Triggiano cc Bariblu
Tempo Determinato · TRIGGIANO
CONFIDENZIALE
Area Manager
Tempo Determinato · BARI
CONFIDENZIALE
Area Manager
Tempo Determinato · VERONA
WYCON S.P.A
Store Manager Nuova Apertura Wycon - Lamezia cc"Due Mari"
Tempo Determinato · LAMEZIA TERME
L'OCCITANE ITALIA SRL
Store Manager Bolzano
Tempo Determinato · BOLZANO
RANDSTAD ITALIA
Vice Boutique Manager_Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Store Manager_Bolzano
Tempo Indeterminato · BOLZANO

AW Lab tiene vivi attività e contest “AW Lab is me” grazie al web, dopo un 2019 record

Pubblicato il
30 mar 2020
Tempo di lettura
4 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Il retailer di abbigliamento e calzature sport-lifestyle AW Lab è un delle realtà più colpite dai decreti governativi anti-allargamento della pandemia di coronavirus, perché i suoi due mercati di riferimento sono proprio le nazioni in cui il Covid-19 si è maggiormente diffuso: Italia e Spagna.

David Pujolar Segura - AW Lab


AW Lab ha chiuso tutti gli store nei suoi due mercati top, circa 230, con migliaia di dipendenti che al momento restano a casa. Per non cessare il dialogo con i suoi consumatori finali e provare a recuperare qualche risorsa dall'on-line, e impossibilitato a proseguire il contest “AW Lab is me” nelle date live, il distributore italiano ha pensato di realizzare appuntamenti in streaming dell’edizione 2020 del concorso – la prima si è svolta il 28 marzo, ma ci saranno altre date – al quale si sono già iscritti quasi 3.000 giovani, con in palio un singolo prodotto da Low Kidd e distribuito da Sony Music. Di questo, e di come sta continuando il business societario in questa situazione di lockdown, FashionNetwork.com ha parlato con David Pujolar Segura, General Manager di AW Lab.
 
Fashion Network: Coi vostri store chiusi e l’e-commerce attivo in modo parziale nei prossimi giorni, il contest in streaming l’avete pensato come strumento per continuare a comunicare con la clientela e mantenere attive quantomeno visibilità e vendite on-line?
David Pujolar SeguraCerchiamo sempre nuovi modi in cui possiamo raggiungere il nostro consumatore finale, comunicare o vendere in modo diverso, sorprendente e coinvolgente. La situazione che stiamo vivendo è un test che è diventato una vera opportunità, in quanto possiamo contare solo su pochi strumenti, e la maggior parte di essi è digitale. Attraverso tutti gli strumenti dei social media possiamo ancora raggiungere migliaia di giovani. Sebbene a questo punto possa sempre esserci un impatto positivo sulle vendite, con quasi tutti i nostri negozi fisici chiusi, solo attraverso l’e-shop riusciremo a registrare un piccolo introito complessivo. Questa è la ragione per cui adesso ci possiamo concedere di fare dei test senza la paura e la pressione che ti dà il dover ricercare i grandi numeri. Mi piace pensare che questo sia proprio il momento non di rallentare, ma di “shake, shock and rock” (scuotersi, emozionare e colpire, ndr.)”.

FNW: A proposito di e-commerce, quali sono i dati delle vendite on-line dell'ultimo mese?
DPS: La buona notizia è che siamo riusciti a implementare la nuova piattaforma omnicanale entro la fine di gennaio. Ciò significa piena connettività dall’e-commerce ai nostri negozi. L'attivazione del negozio diretto sul web ci ha aiutato ad aumentare il business digitale di oltre il 150% ogni settimana, finché non abbiamo dovuto chiudere i negozi. Più semplice e veloce per gli utenti, la piattaforma integra tutti i canali digitali, in modo da poter parlare con tutti i social network in modo indipendente o contemporaneamente, creando contenuti dedicati o inviando un singolo messaggio. E solo per dare una cifra, pur con tutti i problemi che stiamo affrontando all’esterno, nessun realizzo in negozio e scorte molto limitate, l'e-commerce di AW Lab la scorsa settimana è cresciuto del 46% rispetto all’anno precedente, dimostrando un livello di coinvolgimento notevole.
 
FNW: AW Lab é stata colpita nel cuore del proprio business, avendo come mercati principali l'Italia e la Spagna, due dei Paesi europei più colpiti dal Covid-19. Restano aperti alcuni store non presenti in queste aree?
DPS: Tutti i nostri negozi in Europa oggi sono chiusi (quindi anche quello di Praga, ndr.). Sono ancora attivi solo i nostri 4 store a Singapore, sperando che la loro situazione nel Paese non peggiori.

AW Lab, l'interno del negozio di Barcellona


FNW: Quali misure state prendendo per salvaguardare la rete dei franchising?
DPS: Al momento lavoriamo a contatto ancor più stretto con i nostri partner in franchising. In questo periodo fuori dall’ordinario abbiamo applicato loro le stesse regole dei negozi diretti. Ciò che abbiamo aumentato è il livello delle comunicazioni, per garantire che non corriamo rischi, né in termini di salute né finanziari.
 
FNW: Com'erano andate le vendite nei primi due mesi dell'anno del nuovo negozio-test di sport style Here, dedicato esclusivamente al mondo femminile, inaugurato poco prima di Natale a Milano?
DPS: Ne eravamo, e ovviamente siamo, molto orgogliosi, perché nel primo periodo senza l'impatto del Covid-19, il negozio stava costantemente aumentando la quantità di visitatori e vendite. Sappiamo comunque che per creare l'unico hub femminile di sport style ci vorrà del tempo. Al momento dell'arrivo della crisi stavamo iniziando a creare il calendario degli eventi su misura per la comunità femminile, e di conseguenza ci aspettavamo che le vendite salissero.
 
FNW: Con quale fatturato globale e con quale crescita sull’anno precedente si è concluso l’esercizio 2019 di AW Lab? Percentuali di vendita su Italia e Spagna?
DPS: L'anno scorso abbiamo superato i 300 milioni di euro di vendite. L'Italia, ovviamente, è ancora il nostro mercato più grande, dove vantiamo oltre 200 boutique, tuttavia abbiamo aperto una decina di nuovi punti vendita in Spagna, raggiungendovi i 30 negozi. Il piano è di continuare a crescere nella penisola iberica, quando questa grave emergenza si spegnerà.

Copyright © 2020 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.